PIN Agenzia Entrate 2017 smarrito scaduto? Cosa serve? 730, Unico F24

Pin Agenzia Entrate 2017 730 precompilato Unico f24 e locazioni cosa fare se non arriva a casa perso o scaduto come accedere online a Fisconline Entratel

Commenti 1Stampa

Il Pin Agenzia delle Entrate serve a tutti i contribuenti per poter accedere e utilizzare i servizi telematici Fisconline e Entratel messi a disposizione gratuitamente dall'Agenzia. Gli utenti privati, società e residenti all'estero, previa registrazione possono quindi usare tali servizi online per presentare dichiarazioni, versare tributi, registrare per esempio i contratti di locazione, calcolare le imposte o richiedere agevolazioni fiscali evitando così inutili code agli uffici. 

 

Pin Agenzia delle Entrate 2017:

Il PIN Agenzia Entrate 2017 è un codice personale che può essere richiesto gratuitamente previa registrazione ai servizi telematici Entratel o Fisconline. Il primo è un canale riservato alle operazioni effettuate dagli intermediari e cioè Caf, commercialisti e associazioni di categoria, dalla Pubblica Amministrazione e da contribuenti, società e enti che presentano il modello 770 semplificato che serve per presentare la dichiarazione dei sostituti di imposta. Il secondo servizio, il software Fisconline è invece dedicato a tutti i contribuenti privati comprese le persone che vivono e risiedono all'estero, quindi da coloro che non hanno i requisiti per accedere ad Entratel. 

Pin Agenzia Entrate a cosa serve? La richiesta del codice Pin all'Agenzia delle Entrate consente di poter accedere ai servizi telematici sopra descritti e quindi di poter:

1) Pagare le tasse, contributi e imposte mediante la compilazione online e trasmissione per via telematica dei modelli di pagamento F24, F24 elide, F24 accise, modello F23 ecc. soprattuto alla luce delle novità introdotte per i pagamenti F24 online sopra 1.000 euro, per i quali dal 1° ottobre 2014 diventa obbligatorio il pagamento online mediante i servizi telematici Entratel e Fisconline. Tale novità, dovrebbe essere abolita, a partire dal 1° gennaio 2017.

2) Registrare un contratto di locazione online mediante la compilazione e trasmissione del nuovo modello RLI che ha sostituito il modello 69, Siria, Iris anche per gli adempimenti successivi di proroga contratto, cessazione e risoluzione locazione oltre che per l'adesione della cedolare secca o la sua revoca.

3) Accedere al cassetto Fiscale: che contiene tutte le dichiarazioni fiscali precedentemente inviate dal contribuente, i dati catastali degli immobili intestati, tutti i pagamenti effettuati con modello f24 e modello f23, gli atti registrati  i rimborsi ottenuti e ancora da lavorare, oltre che ad eventuali comunicazioni in merito ad anomalie relative agli studi di settore per le società e professionisti. Inoltre, dal prossimo anno il cassetto fiscale diventerà ancora più importante per i contribuenti dal momento che la dichiarazione dei redditi è stata semplificata con l'introduzione del modello 730 precompilato. Tale dichiarazione infatti una volta preparata dall'Agenzia sarà messa nel cassetto fiscale ed il contribuente potrà non solo visionaria ma anche modificarla e accettarla.

4) Comunicare variazioni Iban per l'accredito di rimborsi IVA,  Irap o dalle dichiarazioni precedentemente inviate.

5) Ricevere assistenza da parte degli operatori circa comunicazioni di irregolarità e cartelle di pagamento e avvisi bonari Agenzia delle Entrate.

 

Cosa fare se la seconda parte del Pin non arriva a casa?

Abbiamo detto, nei paragrafi sopra, che quando si compila la richiesta Pin Agenzia Entrate il sistema fornisce la prime quattro cifre di codice mentre le restanti sei, arrivano per posta al domicilio del richiedente.

Ma cosa fare se la seconda parte del Pin non arriva a casa? Se la seconda parte di PIN e la Password non arrivano entro 15 giorni dalla data di richiesta, è necessario presentarsi direttamente presso gli uffici dell'Agenzia.

Gli operatori, provvederanno ad eliminare la richiesta Pin non andata a buon fine e reinserire una una nuova abilitazione al servizio. Se poi le 6 cifre di codice non arrivano neanche la seconda volta, e qualora sussistano delle reali difficoltà a raggiungere gli uffici o vi siano delle scadenze fiscali molto ravvicinate, è possibile scrivere al seguente indirizzo mail: dc.sac.servizitelematici@agenziaentrate.it descrivendo l'accaduto e allegando alla richiesta di abilitazione un documento di identità.

 

Come richiedere nuovo PIN scaduto:

PIN scaduto: Se la prima parte di PIN Agenzia delle Entrate risulta scaduta, occorre richiedere un nuovo codice Pin, attraverso una nuova abilitazione ai servizi telematici utilizzando la modalità online, per telefono o recandosi direttamente presso gli uffici territoriali dell'Agenzia.

Effettuata la nuova richiesta, il sistema fornirà nuovamente le prime 4 cifre del codice per accedere a Fisconline mentre la seconda parte verrà spedita entro 15 giorni insieme alla password che serve per il primo accesso al servizio.

Si ricorda che per una questione di sicurezza anche la password può scadere, infatti, la sua validità è di 90 giorni. Una volta scaduta, per accedere ai servizi telematici, basterà confermare la richiesta automatica del sistema per l'aggiornamento della password, inserendo la vecchia PSW e inserire per due volte la nuova.

 

PIN Agenzia delle entrate smarrito o dimenticato:

PIN smarrito o dimenticato cosa fare? Se si è persa la prima parte del PIN e la richiesta è stata fatta tramite la procedura online o per telefono è possibile ristampare le prime 4 cifre utilizzando la funzione Pin smarrito: ristampa Prima parte codice Agenzia Entrate.

Se invece il PIN è stato richiesto presso un ufficio territoriale, è possibile richiedere la ristampa del PIN smarrito, recandosi direttamente presso gli sportelli dell'Agenzia e richiedere di farsi ristampare le prime 4 cifre del PIN.

Se si è persa la seconda parte di PIN, ossia, le 6 cifre che vengono spedite a casa entro 15 giorni dalla richiesta o si è smarrito il Pin completo di 10 cifre occorre rivolgersi ad un ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate per ottenere un nuovo codice PIN.

Le persone fisiche registrate mediante CNS che hanno perso il PIn possono procedere subito alla ristampa del Pin completo con la relativa documentazione utilizzando la procedura Ristampa PIN Agenzia delle Entrate per utenti CNS.

 

Come richiedere il Pin Fisconline e Entratel?

Tutti i contribuenti possono richiedere il Pin all'Agenzia delle Entrate a cambiare sono solo i canali a loro dedicati, Entratel per intermediari, Pubblica Amministrazione, Enti, e i sostituti di imposta che presentano il modello 770 mentre Fiscoline può essere utilizzato da:

Contribuenti privati quindi persone fisiche: Le persone fisiche hanno però un agevolazione in più per richiedere il PIN Fisconline in modo più facile e veloce, ossia per mezzo della Carta Nazionale dei Servizi CNS, ossia, la nuova Tessera Sanitaria provvista di microchip. In questo caso, il sistema effettua i controlli sulla CNS e senza bisogno di inserire i dati relativi alle dichiarazione dei redditi precedentemente trasmessa, fornisce il codice PIN completo + la  password per il primo accesso. 

Società con Partita IVA compresi professionisti, autonomi ecc: la richiesta di PIN Agenzia Entrate può essere fatta solo dal proprio rappresentante legale che deve essere a sua volta abilitato al servizio Fisconline o Entratel a seconda dei requisiti posseduti.

Persone residenti all'estero: per richiedere il codice pin devono effettuare la procedura descritta nel paragrafo successivo, ed inviare tramite fax la copia della richiesta al Consolato competente allegando anche fotocopia del documento. Per coloro invece in possesso della CNS possono procedere immediatamente alla richiesta di rilascio immediato del PIN completo delle 10 cifre e password di accesso.

 

Come fare per utilizzare i servizi on line Agenzia delle Entrate?

I contribuenti per poter utilizzare e e accedere ai servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate devono richiedere il codice PIN. Tale Pin, deve essere infatti utilizzato ogni qual volta che si accede all'area riservata per trasmettere dichiarazioni, compilare modelli di pagamento f24 online, registrare un contratto di locazione. Come si richiede il codice Pin per registrazione Fisconline ed Entratel?

La richiesta PIN Agenzia delle Entrate si può presentare in 3 modi:

1) direttamente online attraverso il sito ufficiale dell'Agenzia tramite la pagina "Non sei ancora registrato" e scegliendo: Richiedi il codice PIN online. Scegliere poi il tipo di utente, ovvero, se si è persona fisica privata senza Partita IVA o società. In base a tale scelta, si apre in automatico una scheda che il contribuente deve compilare con il codice fiscale o numero Partita IVA, tipo di dichiarazione presentata in precedenza quindi se Unico, modello 730 o nessuna denuncia di redditi e il soggetto a cui è stata presentata la dichiarazione quindi se consegnata al sostituto di imposta, intermediario, ufficio postale o ufficio dell'Agenzia delle entrate, e dati indicati in dichiarazione. Se tutti i dati combaciano, il sistema fornisce immediatamente la prima parte di codice PIN, 4 cifre su dieci. Le altre 6, verranno spedite dall'Agenzia con la seconda parte di PIN e la password per il primo accesso, entro 15 giorni dalla domanda. Nel caso in cui si riscontrino dei problemi come ad esempio se la richiesta non andata a buon fine perché i dati inseriti non sono congrui con quelli presenti nell'Anagrafe tributaria, oppure, perché non si è fatto in tempo a prendere la prima parte di codice, si consiglia di rivolgersi immediatamente presso qualsiasi ufficio territoriale dell'Agenzia.

2) richiesta PIN per telefono: il contribuente può richiedere le credenziali di accesso ai servizi telematici contattando il numero 848.800.444, seguendo le istruzioni fornite dal risponditore automatico e rispondendo alle domande, se i dati sono congrui, si ricevono le prime 4 cifre del pin e le successive sei con password vengono spedite al domicilio del richiedente entro 2 settimane.

3) richiesta PIN direttamente presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate: il contribuente deve presentare la richiesta di abilitazione ai servizi online dell'Agenzia munito di documento di identità e previa compilazione: richiesta pin agenzia delle entrate modulo. Anche in questo caso, le due parti di codice viaggiano separatamente.

Una volta inviata la domanda per richiedere il codice segreto, gli utenti possono verificare lo stato di avanzamento della richiesta visitando la pagina verifica stato richiesta PIN online Agenzia delle Entrate e inserendo il proprio codice fiscale e il numero della domanda di abilitazione.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti
Commenti 1

bruno

7 dicembre 2014 08:23

Le faccio i complimenti per la chiarezza e l'intelligenza con la quale previene e risolve i piccoli e grandi problemi con i quali si confrontano quotidianamente i cittadini. Nello specifico: mi chiedevo se il PIN sbandierato su tutti i giornali come da richiedere alla Agenzia delle Entrate per accedere al mod 730/2015 precompilato fosse lo stesso che io ho già in qualità di utente registrato a Fisconline; solo lei me lo ha risolto senza dover fare ulteriori ricerche o richieste alla stessa Ag. Entrate (cosa che mi ero risolto a fare). Gliene sono sinceramente grato. Frequenterò spessissimo il suo sito (già salvato tra i Preferiti) che ho scoperto in questa circostanza tramite ricerca con Google. Gran servizio il suo. Per me lei sarebbe da nominare mega dirigente responsabile della comunicazione presso il ministero delle finanze (lo dico sul serio). Che almeno non ci sarebbe da impazzire ogni volta che esce una novità a livello fiscale.