Partita Iva 2017 novità su tasse contributi super ammortamento

Partita Iva, tutte le novità dal 2017 su tasse con taglio IRES e nuova IRI, riduzione contributi Inps, rinnovo superammortamento, ACE, principio di cassa

Commenti 0Stampa

Quali sono le novità in arrivo dal 2017 per la Partita IVA? Le novità 2017 per i titolari di Partita IVA sono tantissime, grazie alla nuova Legge di bilancio 2017, ex legge di Stabilità e del decreto fiscale collegato alla Legge:

1) Riduzione IRES dal 27,5% al 24% per le società di capitali;

2) Nuova IRI 2017 con aliquota pari al 24%;

3) Principio di cassa esteso alle imprese in contabilità semplificata;

4) Riduzione dell’aliquota dei contributi INPS per gli iscritti alla gestione separata che passa al 26 o al 26,5%,

5) Proroga superammontamento anche nel 2017;

6) Super ACE, al fine di potenziare le agevolazioni per chi decide di reinvestire gli utili in azienda;

7) Abolizione degli studi di settore, sostituiti dai nuovi indicatori di affidabilità

8) APE pensione anticipata autonomi - Partita IVA.

Vediamo quindi in dettaglio tutte le novità dal 2017 per la Partita IVA.

 

Partita IVA: taglio IRES al 24% e nuova IRI 2017:

Previste dalla nuova Legge di Stabilità 2017 Partita IVA, ora, chiamata legge di Bilancio, due nuove misure molto importanti per i titolari di partita IVA:

1) Taglio aliquota IRES 2017: confermata la riduzione dell'aliquota dell'imposta sul reddito delle società, dall'attuale 27,5% al 24% per le società di capitali;

2) IRI 2017: nuova imposta sul reddito dell’imprenditore, con aliquota proporzionale, e non più progressiva come l’Irpef, che consente di uniformare la tassazione del reddito delle ditte individuali e società di persone, con quello delle società di capitali.

L’aliquota IRI 2017 al 24%, verrà applicata alla parte degli utili reinvestiti in azienda, mentre l’aliquota progressiva IRPEF, verrà applicata sugli utili distribuiti a scopo personale.

 

Aliquota Gestione Separata professionisti 2017:

Nella Legge di Bilancio 2017, vi è anche la riduzione della contribuzione INPS, dovuta dai professionisti senza cassa, che pagano i contributi previdenziali alla Gestione separata INPS.

La novità che sta studiando il Governo Renzi, è di bloccare, una volta per tutte, l'aumento progressivo delle aliquote, decise dalla Legge Fornero, e di prevedere un abbassamento dell'aliquota al 25% rispetto all'attuale 27%, e 31% del 2017.

La riduzione dell'aliquota gestione separata 2017 professionisti, andrebbe però di pari passo, all'aumento della quota assistenziale che oggi è ferma allo 0,72% ma che dal 2017, potrebbe arrivare all'1% se non addirittura all’1,5%.

Alla fine, l’aliquota complessiva gestione separata + quota assistenziale, potrebbe arrivare al 26 o 26,5%, contro l’attuale 27,72%.

 

Regime principio di cassa dal 2017:

Nel pacchetto Partite IVA, contenuto nella prossima Legge di Stabilità, è prevista un’altra importante novità, l’applicazione del regime di cassa per le piccole attività, in regime contabile semplificato.

Partita IVA semplificata 2017 come funziona il principio di cassa: Dal 2017, pertanto, autonomi, artigiani, piccoli commercianti, potranno avvalersi dello stesso meccanismo di calcolo del reddito, in dote ora, solo ai professionisti, ossia, il principio di cassa al posto di quello di competenza.

Questa novità, consentirà dunque alle piccole imprese, di poter determinare il reddito, solo quando i ricavi o i costi, saranno effettivamente incassati o sostenuti, e non più al momento della loro formazione.

 

Super ammortamento al 140% 2017:

Previsto nella nuova Legge di Bilancio 2017, la proroga del super ammortamento 2017 al 140% per l’acquisto di beni strumentali di natura digitale, quali ad esempio l'acquisto di computer, software, banda larga, pos o di altri strumenti atti a consentire il pagamento mediante la moneta elettronica.

Ricordiamo a tale proposito: Cos’è e come si applica il super ammortamento o maxi ammortamento al 140%?

Il super ammortamento al 140% 2017, o maxi ammortamento, è una misura introdotta dalla precedente Legge di Stabilità, con l'obiettivo di agevolare gli investimenti produttivi delle imprese, attraverso la possibilità di ammortizzare gli acquisti di nuovi beni strumentali, beneficiando di una maggiorazione del 140 per cento, anziché del 100%.

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare 23/E, è poi intervenuta a chiarire a chi spetta il superammortamento al 140%, affermando che tale agevolazione è destinata ai soli soggetti titolari di reddito d'impresa e agli esercenti di arti e professioni, con esclusione dei contribuenti nel regime forfettario.

Vedi anche deducibilità e detraibilità costi auto aziendale 2017.

 

Indicatori di compliance al posto degli studi di settore:

Come annunciato pochi giorni da fa dal MEF, è arrivo la graduale riforma fiscale, che porterà all'abolizione degli studi di settore per i contribuenti.

Al loro posto, verranno introdotti i nuovi indicatori di compliance, che valuteranno il grado di affidabilità fiscale dei soggetti interessati, con una scala da 0 a 10.

Per i contribuenti, cui l'Agenzia delle entrate, attribuirà un punteggio da 8 a 10, sono previste numerose agevolazioni, quali ad esempio:

Riduzione dei tempi per l'accertamento fiscale;

Rimborsi fiscali più veloci;

Esclusione da alcuni adempimenti fiscali.

Vuoi consocere le altre novità Partita IVA 2017?

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti