Modello parametri 2016 professionisti software istruzioni compilazione

Modello parametri 2016 professionisti imprese software compilazione Agenzia Entrate per invio dichiarazione contribuenti senza studi di settore e istruzioni

Commenti 0Stampa

Modello parametri 2016 professionisti e imprese è una dichiarazione da inviare per via telematica all'Agenzia delle Entrate mediante la compilazione del modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini di applicazione dei parametri.

Tale modello, va compilato e trasmesso, utilizzando il software parametri 2016 Agenzia delle Entrate che consente di calcolare online i ricavi e i compensi 2015 di imprenditori, professionisti e autonomi, a cui non si applicano gli studi di settore o non rientrano in quelli approvati.

 

Modello parametri per chi è obbligatorio?

Il modello parametri 2016 è una dichiarazione obbligatoria per chi esercita arti e professioni o attività imprenditoriale, che va trasmessa per via telematica all'Agenzia delle Entrate, in quanto parte integrante del modello Unico 2016.

Tale dichiarazione, consiste nella compilazione mediante software dell'Agenzia delle Entrate, del modello di comunicazione dati per l'applicazione dei parametri 2015. Si ricorda che i parametri, secondo ilD.P.C.M. 29 gennaio 1996, come modificato dal D.P.C.M. 27 marzo 1997, sono applicati a:

  • Professionisti;
  • Autonomi;
  • Imprenditori,

a cui non si applicano gli studi di settore perché non approvati, oppure, perché essendo soggetti esclusi, vigono le cause di inapplicabilità studi di settore. Le cause di esclusione studi di settore, sono per esempio per quei contribuenti che hanno iniziato o cessato la propria attività nel corso del 2015, oppure, rientrano in uno dei casi indicati dalla Finanziaria 2007.

Sono invece obbligati agli studi di settore, i contribuenti che hanno cessato e iniziato l'attività svolta dallo stesso soggetto nei 6 mesi precedenti e l'attività iniziata come mera prosecuzione di attività svolte da altri soggetti.

I nuovi parametri 2016 sono obbligatori pertanto per:

a) I soggetti che hanno cessato e iniziato l’attività entro sei mesi dalla data di cessazione.

b) i soggetti che hanno iniziato l’attività nel corso del 2015 come mera prosecuzione di attività svolta da altri soggetti.

 

Dichiarazione professionisti e imprenditori:

Il modello nuovi parametri 2016 professionisti e imprenditori è una dichiarazione che va compilata e trasmessa all'Agenzia delle Entrate per via telematica, utilizzando il software gratuito di compilazione della comunicazione dei dati per l'applicazione dei parametri 2015.

Ai fini di compilazione del modello di comunicazione, il contribuente obbligato, deve indicare il codice fiscale e il codice dell’attività prevalente, ossia, l'attività che nel corso del 2014 ha fatto conseguire maggiori compensi al professionista, e il codice secondo la classificazione ATECO 2007. Entrambi i codici sono consultabili sul sito Internet www.istat.it.

Riguardo le sezioni del modello parametri 2015 da compilare, diciamo subito che la dichiarazione si compone di 4 sezione: nella prima sezione elementi contabili, il contribuente che esercita arti e professioni, deve indicare i dati relativi alle imposte sui redditi, IVA, ed altri dati utili ai fini di calcolo dei compensi. La Sezione II modello parametri 2015, va compilata dai soggetti obbligati alla compilazione del quadro RE modello Unico 2016 società di persone ed equiparate, e serve per determinare le quote di soci o associati.

Nella Sezione III va indicato invece l’ammontare dei compensi non annotati nelle scritture contabili e nella Sezione 4 il numero dei giorni in cui si è svolta l'attività, oppure, dare informazioni circa l'eventuale cessazione e inizio attività nel corso del 2015.

Modello Parametri 2016 professionisti e autonomi;

Modello Parametri 2016 imprenditori e istruzioni compilazione.

 

Istruzioni modello parametri 2016 sezioni e righi:

Istruzioni compilazione modello parametri 2016 sezioni e righi: La sezione I elementi contabili modello parametri 2016, va compilata dai contribuenti che dichiarano redditi, tramite Unico 2016, derivanti dall'esercizio di arti e professioni.

Imposte sui redditi:

Nel rigo Q01 indicare l'importo complessivo di compensi pagati a terzi per effettuare prestazioni professionali e servizi connessi all’attività artistica o professionale del contribuente. Per esempio, eventuali compensi pagati a sostituiti per la gestione dell'attività o sostituzione in uno spettacolo.

Nel rigo Q02, vanno indicati i consumi, ovvero, le spese sostenute dal contribuente, tenendo conto l’ammontare deducibile delle stesse, come ad esempio spese telefono, energia elettrica, benzina ecc. che sono spese promiscue per cui deducibili a metà.

Nel rigo Q03 vanno invece indicato il valore totale dei beni strumentali. Ai fini di calcolo del valore, occorre indicare il costo dei beni ammortizzabili al lordo degli ammortamenti, costo di acquisto di beni con contratto di locazione finanziaria e i beni acquisiti in comodato. Nel suddetto calcolo, non si deve tener conto del valore degli immobili, dei beni acquistati al di sotto di euro 516,46 mentre le spese promiscue sono calcolare al 50%, le spese di acquisto o locazione veicoli si calcolano nei limiti del costo fiscalmente rilevante, a tal proposito vedere deduciblità costi auto 2016

Nel rigo Q04, va indicato il valore di computer e macchine di ufficio elettromeccaniche ed elettroniche e telefonici elettronici comprati prima del 1° gennaio 1994 senza tenere conto della riduzione del 20% prevista per tutti i contribuenti, in quanto applicata in automatico dal software.

Nel rigo Q05 è la parte relativa ai collaboratori coordinati e continuativi, co.co.co o a progetto, per cui va compilata indicando tutti i compensi pagati nel 2015 al lordo dei contributi Inps, compresi contributi Gestione Separata. In questo rigo, vanno incluse anche le spese di trasferta avvenute al di fuori del comune da parte del collaboratore, indennità per cessazione rapporto e premi assicurativi.

Nel rigo Q06, il contribuente deve indicare le somme totali pagate ai propri dipendenti nel corso del 2015, quindi retribuzioni part time e full time al lordo dei contributi previdenziali e assistenziali a carico del dipendente e del datore di lavoro e delle ritenute fiscali. Riguardo le spese di trasferta, vita e alloggio sostenute nei confronti dei dipendenti, queste vanno calcolate fino ad euro 180,76 al giorno aumentabile fino a 258,23 euro per le trasferte all’estero, più eventuali altre indennità e premi assicurativi. Non sono invece deducibili fiscalmente, i compensi corrisposti dal contribuente al lavoratore dipendente, co.co.co o a progetto se trattasi di coniuge, figlio o parente o minore o inabile, fatta eccezione per i contributi obbligatori.

Nel rigo Q07 spese per l'acquisto di mobili strumentali al di sotto di euro 516,46 e il 50% di spesa se l'utilizzo è promiscuo nell’esercizio dell’arte o professione e per l’uso personale o familiare del contribuente.

Nel rigo Q08 vanno indicati i canoni di locazione finanziaria relativi ai beni mobili strumentali anno 2015 leasing e noleggio autovetture, autocaravan, ciclomotori ecc. e nel rigo Q09, indicare l’ammontare complessivo degli oneri finanziari relativi ai canoni indicati nel precedente rigo.

Nel rigo Q10 indicare la somma totale di spesa per albergo, cene e pranzi di lavoro, import export opere d'arte, convegni e corsi di aggiornamento professionale al 50%, ossia, spese di rappresentanza entro un importo complessivo non superiore all’1 per cento dell’ammontare dei costi.

Nel rigo Q11, indicare tutti i compensi, in denaro e in natura, al netto dell’IVA, derivanti dall’attività professionale o artistica, percepiti nel 2014 comprese le attività svolte all'estero, al netto dei contributi previdenziali o assistenziali posti dalla legge a carico del soggetto che li corrisponde, maggiorazione 4%.

IVA nel rigo Q12, barrare la relativa casella, se vi è esenzione IVA e nel rigo Q13 il numero delle prestazioni effettuate nel 2015 registrate o soggette.

Nel rigo Q14, indicare l’ammontare delle altre operazioni, effettuate nel 2015 che hanno dato luogo a componenti positive sull'imposta dei redditi come le operazioni fuori campo IVA, operazioni non soggette a dichiarazione. Nel rigo Q15, campo 1, l’ammontare complessivo dell’IVA sulle operazioni imponibili e Iva differita e nel rigo Q16, l’ammontare complessivo dell’IVA relativa a cessioni di beni ammortizzabili e passaggi interni di beni e servizi tra attività separate.

Nel rigo Q17, barrare la casella se l’attività è svolta da meno di 5 anni.

 

Compilazione Sezione II, III e IV parametri 2016:

SEZIONE II va compilata solo se il contribuente è tenuto alla compilazione del quadro RE del modello Unico società di persone ed equiparate 2016. La compilazione di tale sezione, serve a calcolare le quote che spettano a soci o agli associati con occupazione prevalente.

SEZIONE III adeguamento ai compensi determinati sulla base dei parametri: Il rigo Q22 deve essere compilato riportando l’ammontare dei compensi non annotati nelle scritture contabili, che serve a determinare ill reddito derivante dall’esercizio di arti e professioni, del contribuente che si avvale dell’adeguamento ai compensi determinati sulla base dei parametri.

SEZIONE IV compilare solo se l'inizio o cessazione dell'attività è avvenuta nel corso del 2015 da parte dello stesso soggetto, entro sei mesi dalla data di cessazione, e quando l’attività costituisce mera prosecuzione di attività svolte da altri soggetti.

 

Mancato invio modello: sanzioni e ravvedimento

Il mancato invio modello parametri 2016 da parte dei soggetti obbligati, professionisti, imprenditori e lavoratori autonomi senza studi di settore, prevede una sanzione che va da 258 a euro 2.065.

E' possibile sanare la violazione omessa dichiarazione, ricorrendo all'istituto di ravvedimento operoso parametri 2016, pagando una sanzione ridotta ad un ottavo del minimo se la presentazione avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all’anno nel corso del quale è stata commessa la violazione.

 

Software Agenzia delle Entrate compilazione modello:

Il software parametri Agenzia delle Entrate compilazione modello, è disponibile sul sito dell'Agenzia e serve a professionisti,  imprenditori e lavoratori autonomi che esercitano attività escluse dall'applicazione degli studi di settore o studi non ancora approvati.

Il software serve pertanto per compilare il modello parametri 2016 professionisti ai fini di invio online della dichiarazione comunicazione dati per l'applicazione dei parametri 2016 e per calcolare i ricavi e i compensi realizzati nel 2015.

Il software parametri 2016 è gratuito e può essere scaricato dal sito dell'Agenzia delle Entrate nella sezione Strumenti.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti