Pagamento pensione estero 2017 INPS come fare e in quali paesi

Pagamento pensione all'estero 2017 per pensionati trasferiti in altro paese è un servizio effettuato dall'INPS previa domanda, come fare e in quali paesi

Commenti 0Stampa

Il pagamento pensione all'estero 2017, è un servizio effettuato dall'INPS ai cittadini pensionati non più residenti in Italia. Negli ultimi anni le statistiche ci parlano, infatti, di una continua ed inesorabile crescita di un fenomeno particolare, quello dei pensionati in fuga dall'Italia.

Ebbene si, dopo i cervelli in fuga ora anche i pensionati italiani decidono di lasciare sempre di più il nostro Bel Paese per trasferirsi all'estero e godersi la meritata pensione in qualche altro paese dell'Unione Europea come la Spagna e Grecia o verso mete più esotiche come la Thailandia, Marocco, Canarie o Tunisia.

Per l'ISTAT il fenomeno riguarda circa 473 mila pensionati over 60 mentre per l'INPS sono più di 400.000 i pensionati che attualmente ricevono il pagamento della pensione italiana in un paese straniero.

Ma come si fa a richiedere il pagamento della pensione all'estero e come funziona? Quali sono i paesi convenzionati con l'Italia verso i quali l'Inps può effettuare la liquidazione assegno pensione? 

 

Pagamento pensione estero 2017 INPS INPDAP:

Il pensionato italiano che decide di trasferire la propria residenza in un paese estero ha la facoltà di richiedere all'INPS che la liquidazione del suo assegno pensione avvenga su banca estera oppure su banca italiana. Il pensionato quindi che si trasferisce all'estero ha 3 possibilità per riscuotere la pensione italiana INPS ed ex Inpdap:

1) ricevere il pagamento della pensione italiana con accredito diretto su banca estera nel paese in cui risulta residente.

2) ricevere il pagamento pensione in un paese estero diverso da quello in cui ha la residenza tramite accredito su conto corrente bancario.

3) ricevere il pagamento pensione INPS con accredito su conto corrente in Italia o allo sportello tramite persona delegata italiana.

Il servizio di accredito pagamento pensione all'estero per i cittadini italiani residenti in un paese straniero, avviene mediante la Citibank che liquida previa domanda del pensionato italiano, l'assegno di pensione in euro la cui periodicità è la stessa delle pensioni pagate in Italia.

 

Periodicità liquidazione assegno INPS:

La periodicità dei pagamenti pensioni all'estero è la stessa di quella che il pensionato avrebbe se fosse residente in Italia e cioè:

pagamento pensione con assegno mensile se l'importo è superiore a 70 euro.

pagamento pensione semestrale se l'importo dell'assegno mensile da liquidare è maggiore di 5 euro ma al di sotto dei 70 euro.

pagamento pensioni annuali se l'assegno mensile è non superiore ai 5 euro.

 

In quali paesi esteri è possibile ricevere la pensione italiana?

I paesi dell'Unione Europea ed extracomunitari in cui l'INPS può erogare tramite accredito su conto corrente bancario estero sono quelli che hanno stipulato convezioni con l'Italia.

Tali convezioni, sono per tutti i paesi appartenenti all'Unione Europea e per alcuni paesi Extra UE che consentono al pensionato anche di evitare le doppie imposizioni, ossia il pagamento delle tasse italiane e quelle straniere: lista paesi pagamento pensione estero.

 

Come fare a ricevere la pensione all'estero? Modulo domanda:

Come si fa a ricevere l'accredito pensione INPS all'estero?

La domanda pagamento pensione all'estero deve essere presentata dal pensionato trasferito e residente in altro paese straniero. Tale domanda, va quindi presentata su apposito modello, esclusivamente per via telematica utilizzando il proprio PIN dispositivo online INPS. Nel modulo domanda pagamento pensione estero INPS, vanno indicati oltre i dati personali anche il codice IBAN se il paese appartiene all'UE e coordinate complete se il paese è extracomunitario. 

Per qualsiasi informazione pensioni pagate all’estero, i pensionati possono contattare per email l’Ufficio Pensioni Estero – Sportello informatico - PensioniEstere-GDP@inps.it.

 

Accertamento esistenza in vita e redditi pensionato all'estero:

Ai fini di pagamento della pensione all'estero tramite Citibank, Western Union o presso altra banca se paese extraUE, al pensionato viene richiesta oltre la compilazione modulo domanda all'INPS anche l'invio annuale accertamento esistenza in vita e dei redditi. L'accertamento di esistenza in vita è un modulo che l'INPS per mezzo di Citibank, richiede e spedisce al pensionato residente all'estero che percepisce la pensione dall'Italia.

  • Il Modulo di Certificazione di Esistenza in Vita pagamento pensione estero INPS, da consegnare entro una specifica data di scadenza, va rispedito dal pensionato debitamente compilato, allegando una precisa documentazione e firmando il modulo alla presenza di testimoni accettabili, ossia, di testimoni autorizzati dall'INPS in base al paese di residenza del pensionato. La documentazione da allegare è la seguente: fotocopia documento di identità in corso di validità, oppure, estratto del conto bancario del pensionato aggiornato a non meno di 90 giorni, oppure, copia bolletta del gas, luce o telefono con data non superiore a 90 giorni. L'invio della suddetta certificazione insieme alla documentazione, e la sottoscrizione del testimone consente all'INPS di autorizzare il pagamento pensione all'estero del pensionato trasferitosi dall'Italia.

  • Pagamento pensione estero INPS accertamento redditi pensionati modello RED/EST: Ogni anno l'INPS è obbligata a verificare la situazione reddituale di tutti i pensionati che ricevono dall'Italia la propria pensione in qualche altro paese del mondo. Pertanto, ogni anno viene disposto l'accertamento dei redditi dei pensionati residenti all'estero tramite il modulo RED/EST contente informazioni riguardante i redditi percepiti dal pensionato nel corso del 2015 e da parte del coniuge o, nel caso di assegni familiari, anche dai componenti del nucleo familiare, se svolge o svolgerà nel corso del 2016 un'attività di lavoro autonomo ecc. Al modulo deve essere allegato un documento di identità, documento attestante la cittadinanza e certificato dell’Ente estero previdenziale o assistenziale erogatore della pensione.

 

Il pensionato italiano, come riceve il pagamento della pensione all'estero?

Il pensionato italiano che decide di cambiare vita e di trasferirsi in qualche altro paese del mondo in cui la crisi economica non ha intaccato il potere di acquisto della sua pensione, deve innanzitutto verificare se l'Italia ha stabilito con quel determinato paese, delle convenzioni da consentire all'INPS di effettuare il pagamento della pensione italiana all'estero. Accertata la possibilità di ricevere il pagamento della pensione all'estero, il cittadino italiano che si trasferisce all'estero può ricevere la pensione tramite le seguenti modalità:

1) riscossione della pensione italiana all'estero tramite partner Citibank e tramite Western Union. In paesi come l'Argentina e il Brasile, le pensioni INPS vengono pagate allo sportello Banco Itaù mentre in Venezuela e in Uruguay sono pagate rispettivamente tramite Italcambio e Nuevo Banco Comercial, in Svizzera per mezzo della Swiss Post/Post Finance. Il pensionato trasferito in Argentina, Brasile, Venezuela, Uruguay e Svizzera può richiedere, inoltre, che la pensione sia pagata direttamente tramite gli sportelli Western Union, in questo caso il pensionato deve fare la richiesta  pagamento pensione dall'Italia direttamente alla Citibank mediante mail: inps.pensionati@citi.com.

2) Accredito pensione italiana su conto corrente estero in euro o moneta locale: Il pensionato che si trasferisce all'estero può decidere di ricevere l'accredito di pensione INPS direttamente sul proprio conto corrente aperto su banca estera.

A tal fine, il pensionato deve indicare il codice IBAN e BIC se il pagamento deve avvenire verso uno Stato dell'Unione Europea e coordinate bancarie complete se il pagamento deve avvenire verso un paese extracomunitario. Nel caso in cui invece il pensionato si trasferisca in paesi come il Brasile, Argentina, Venezuela e Uruguay l'accredito pensione sul conto corrente, può essere attivato rivolgendosi direttamente a Banco Itaù per Argentina e Brasile, Italcambio per il Venezuela e Nuevo Banco Commercial per l'Uruguay. Per ricevere il pagamento pensione su conto corrente in Svizzera, il pensionato deve indicare a Citibank, la valuta in cui si vuole ricevere la pensione quindi se in euro o in franchi svizzeri. 

Qualora le condizioni del paese in cui il pensionato trasferisce la propria residenza non consentano nessuna delle forme di pagamento sopra indicate, l'INPS può autorizzare la Citibank ad emettere e spedire un assegno circolare di deposito non trasferibile o altro titolo garantito dalla banca.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti