Multe 5 giorni 2016? Sconto 30% dura 2 giorni in più con home banking

Multe 5 giorni 2016 lo sconto 30 per cento dura due giorni in più se il pagamento è effettuato online tramite l'home banking nuova norma salva sconto

Commenti 0Stampa

Multe 5 giorni 2016? 2 giorni in più se il pagamento avviene online tramite home banking, è questa la novità contenuta in un emendamento presentato da Giovanni Sanga del Partito Democratico ed approvato dalla Commissione Finanza alla Camera.

Se l’interpretazione più autentica dell’articolo 202, comma 1 del Dlgs 285/1992 dovesse essere approvata in via definitiva da Camera e Senato, allora la norma “salva sconto” per chi paga con l’home banking prevedrà 2 giorni in più per fruire dello sconto 30%.

Vediamo quindi nel dettaglio cos’è e come funziona il pagamento della multa in 5 giorni, lo sconto del 30% e la nuova possibilità di pagarla online tramite home banking con due giorni in più.

 

Multe 5 giorni 2016? 2 giorni in più per chi paga con l’Home banking:

Multe 5 giorni 2016? In arrivo la nuova norma “salva sconto” che prevede 2 giorni in più per chi decide di pagare online tramite il servizio home banking. 

La nuova norma è stata infatti presentata alla Commissione Finanza alla Camera, con un apposito emendamento, da Giovanni Sanga del PD, la quale è stata già approvata ed inviata alla Camera per procedere all’iter di approvazione definitiva.

La modifica,  è stata resa necessaria, dopo un’interpretazione più attenta e precisa dell’articolo 202 comma 1 del Dlgs 285/1992 che inizialmente considerava la data di pagamento della multa, la data in cui l’ente riceveva, di fatto, la somma pagata dal contribuente per quella specifica violazione, anziché la data di effettivo pagamento.

Ciò ha portato circa 70.000 trasgressori a credere di aver pagato la multa entro i 5 giorni e che si sono poi visiti recapitare dal Comune la richiesta di pagare la differenza o la multa intera senza sconto del 30% perché il pagamento è pervenuto oltre i 5 giorni.

Secondo quanto affermato dal relatore Giovanni Sanga, la norma che prevede lo sconto 30% se la multa è pagata entro 5 giorni, non è stata modificata di molto, si è solo arricchita di nuove misure che ampliano e tutelano i cittadini, ivi compresa la possibilità per i privati di acquistare una casa all’asta giudiziaria fruendo di uno sconto pari a 200 euro dell’imposta di registro in caso di prima casa, senza vincolo di dover rivendere l’immobile entro 2 anni.

 

Multe 5 giorni 2016 sconto 30% cos'è e come funziona?

Le multe 5 giorni 2016 sconto 30% è l’agevolazione entrata in vigore a seguito delle modifiche al Codice della Strada introdotte dal Decreto del Fare. Tale agevolazione, prevede pertanto, una riduzione del 30% sull’importo delle sanzioni per chi commette violazioni al codice della strada e paga  la multa entro 5 giorni.

Multa 5 giorni 2016 a chi spetta lo sconto 30%? La multa scontata del 30% può essere fatta valere sia dal chi ha commesso la trasgressione, ossia, da chi è alla guida del veicolo in quel momento e che ha commesso la violazione, dal proprietario del veicolo o dall’obbligato in solido.

Quali sono le multe per cui spetta lo sconto 30%? Le multe scontate del 30% se pagate entro 5 giorni sono:

Verbali contestati al trasgressore dall’agente accertatore;

Verbali notificati;

Preavvisi lasciati sul parabrezza del veicolo in sosta.

Possono beneficiare dello sconto 30%, pertanto, tutti i conducenti o proprietari a prescindere dai punti posseduti sulla patente e tenendo conto che il pagamento della multa, con o senza diritto allo sconto, comporta l'impossibilità di presentare il relativo ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto. 

Per vedere quali multe possono fruire dello sconto del 30%: vedi la Tabella Ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti multe 5 giorni 2016 sconto 30% con gli importi ridotti del trenta per cento.

 

Calcolo multe 5 giorni: da quando e come si calcolano i giorni?

Da quando si calcolano i 5 giorni? Il cittadino per fruire del pagamento delle multe con sanzioni ridotte del 30%, deve pagare l'importo dovuto:

Entro 5 giorni dalla data di contestazione o notifica del verbale;

Entro 5 giorni dalla data del "preavviso", nel caso in cui la multa sia apposta sul parabrezza dell'auto, della moto o dei veicoli in generale.

Come si calcolano i 5 giorni? Per il calcolo corretto del periodo di 5 giorni, bisogna 1) non contare il giorno iniziale della contestazione o notifica, 2) tenere conto  che  i giorni festivi vanno conteggiati ma se la scadenza del 5° giorno cade di domenica o in un giorno festivo, la scadenza slitta al primo giorno feriale utile.

Per fare un esempio: se la multa viene fatta di sabato, la giornata di sabato non non si calcola e si parte con il conteggio dei 5 giorni dalla domenica che è quindi il primo giorno, lunedì è il secondo, martedì è il terzo, mercoledì il quarto ed il giovedì è il 5° giorno. Di conseguenza, il cittadino se vuole fruire della riduzione della sanzione al 30% deve effettuare il pagamento entro giovedì, altrimenti entro 60 giorni in misura piena.

Per quanto riguarda il pagamento della sanzione, vale la pena ricordare che l'importo non può essere arrotondato, per cui va pagato il preciso importo della sanzione. Chi dovesse sbagliare, oltre a perdere lo sconto 30%, potrebbe perdere anche il diritto al pagamento in misura ridotta.

Multe 5 giorni 2016 pagate online? Al momento è possibile effettuare il pagamento agevolato delle multe con la riduzione del 30% anche online tramite internet utilizzando l'home banking. In questo caso, vanno rispettati sempre i 5 giorni, fino a quando almeno, non verrà approvato in via definitiva la norma "salvo-sconto" che andrà ad aumentare di n° 2 giorni, i tempi per fruire della riduzione, per chi paga con home banking.

 

Multe escluse dalla riduzione sanzioni 30%:

A partire dal 20 agosto 2013, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge 9 agosto 2013 n° 69, di conversione del Decreto Legge "del Fare", è entrata in vigore l'agevolazione che prevede lo sconto multe 30% per chi viola il Codice della Strada qualora il pagamento della multa avvenga entro 5 giorni dalla contestazione e notifica.

Ricordiamo nello specifico che:

  • per notifica va inteso il verbale della violazione commessa e non contestata al conducente che viene consegnato presso il domicilio del proprietario del veicolo, ne sono un esempio i verbali di infrazione per autovelox o tutor.
  • Per contestazione, invece, si intende quando il conducente viene fermato in flagranza e viene immediatamente messo a conoscenza della violazione commessa. In questi casi, se la pattuglia è dotata di POS collegato, è possibile per il cittadino, pagare subito la sanzione ed ottenere lo sconto del 30%, altrimenti dovrà pagare la multa ad esempio in posta o in banca. A tale proposito, vale la pena ricordare che un apposito decreto interministeriale, che verrà emanato successivamente, consentirà di ricevere la notifica della multa attraverso la PEC, evitando così le spese di notifica.

Multe escluse dalla riduzione sanzioni 30%:

Violazioni per le quali è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo;

Violazioni per le quali è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida;

Violazioni per le quali il pagamento viene determinato dal Prefetto.

Per consultare l’elenco multe escluse da sconto 30%.

 

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti