Modello 770 ordinario 2016: scadenza e istruzioni compilazione modulo

Il modello 770 ordinario 2016 serve ai sostituti d’imposta per la dichiarazione all’Agenzia delle Entrate di ritenute, compensazioni effettuate e redditi

Commenti 0Stampa

Il Modello 770 Ordinario 2016 è il modello dichiarazione che i sostituti d’imposta devono utilizzare per comunicare per via telematica all’Agenzia delle Entrate, i dati relativi alle ritenute effettuate nell’anno di imposta, ai pagamenti eseguiti, ai crediti e compensazioni ecc.

Il modello 770 Ordinario deve essere presentato entro la scadenza del 31 luglio di ciascun anno, per via telematica direttamente o tramite un intermediario abilitato come professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.

Visto però, che quest'anno il termine per la presentazione telematica del modello 770 2016 ha subito una proroga, la scadenza modello 770 2016 è il 22 agosto, prorogabile ulteriormente al 15 settembre, qualora venisse confermata dall'Agenzia delle Entrate..

 

Modello 770 2016 Ordinario cos’è?

La dichiarazione dei sostituti d'imposta si compone di tre parti:

  1. Certificazione Unica 2016;
  2. 770 Ordinario 2016;
  3. modello 770 Semplificato 2016.

Nello specifico, il modello 770 ordinario deve essere utilizzato dai sostituti di imposta come datori di lavoro, enti pensionistici o Amministrazioni dello Stato per comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi a:

  • Ritenute operate su: dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale, operazioni di natura finanziaria e indennità di esproprio
  • Versamenti effettuati, compensazioni operate e crediti d’imposta utilizzati.

Il modello 770/2016 ordinario e le relative istruzioni per la compilazione in pdf sono stati approvati e pubblicati sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 15 gennaio 2016:

Modello 770 Ordinario 2016

Istruzioni per la compilazione mod. 770 ordinario 2016

Caratteristiche tecniche per la stampa del modello 770.

 

Quando deve essere usato il modello 770 Ordinario?

Il modello 770 ordinario, deve essere utilizzato dai sostituti d’imposta quando hanno corrisposto nell’anno di imposta precedente:

somme già assoggettate a ritenuta alla fonte su redditi di capitale

compensi per avviamento commerciale

contributi a enti pubblici e privati

riscatti da contratti di assicurazione sulla vita

premi e vincite

utili derivanti da partecipazioni in società di capitali, titoli atipici, indennità di esproprio e redditi diversi.

 

Chi deve dichiarare con il Modello 770?

Chi deve dichiarare obbligatoriamente i dati sopra elencati, con il modello 770 ordinario 2016, sono le seguenti tipologie di contribuenti:

  • Società di capitali ed enti commerciali che risiedono nel nostro territorio.
  • Enti non commerciali: private e statali come Regioni, Province, Comuni.
  • Associazioni non riconosciute, consorzi, aziende speciali.
  • Società e enti non residenti in Italia.
  • Trust.
  • Condomìni.
  • Società di persone residenti in Italia.
  • Società o associazioni di persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti o professioni residenti in Italia.
  • Aziende coniugali residenti in Italia.
  • Gruppi europei d’interesse economico (Geie).
  • Persone fisiche che esercitano arti e professioni, imprese commerciali e agricole.
  • Amministrazioni dello StatoCuratori fallimentariEredi che non proseguono l’attività del sostituto d’imposta estinto

Altresì, il modello 770 ordinario deve essere utilizzato dai soggetti che hanno applicato nell’anno precedente un’imposta sostitutiva su: interessi, premi e altri frutti delle obbligazioni e titoli simili, dividendi, ciascuna plusvalenza o altro reddito diverso.

Sono obbligati a comunicare l’opzione per l’imposta sostitutiva e da parte degli intermediari, i dati relativi alle singole operazioni effettuate nell’anno precedente

Sono obbligati a comunicare gli utili pagati nel periodo cui si riferisce la dichiarazione

I rappresentanti fiscali di un soggetto non residente.

  

Modello 770 2016 scadenza:

Il modello 770 Ordinario per i contribuenti obbligati alla dichiarazione, deve essere presentato per via telematica direttamente, se registrati ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate, o tramite professionisti, associazioni di categoria, Caf.

Riguardo ai termini di presentazione della dichiarazione, si fa presente che il termine per inviare per via telematica il modello 770 2016 ordinario è al 1° agosto 2016, in quanto il 31 luglio che è il termine ufficiale entro il quale inviare la suddetta dichiarazione, cade di domenica. 

Dal 1° al 20 agosto, però c'è la pausa estiva e quindi la sospensione dei pagamenti, per cui la scadenza slitta alla prima data utile per effettuare l'invio della comunicazione telematica, ovvero, il 22 agosto.

Ora, però l'Agenzia delle Entrate, ha confermato l'intenzione di accogliere la richiesta dei commercialisti italiani, e di far slittare ulteriormente la scadenza.

A tale proposito leggi: proroga ufficiale 770 ordinario dal 22 agosto al 15 settembre che dovrebbe arrivare questa settimana.


Come si presenta il modello?

Il modello 770 ordinario 2016, va presentato entro la scadenza del 15 settembre 2016, qualora confermata dal relativo DPCM, da sostituti di imposta e contribuenti obbligati.

La trasmissione del modello 770 si presenta per via telematica utilizzando i servici telematici dell’Agenzia delle Entrate. Nello specifico, mediante il servizio online:

Fisconline: per modello 770 ordinario riguardante dichiarazioni per un massimo di 20 soggetti.

Entratel: per modello 770 ordinario riguardante dichiarazioni oltre i 20 soggetti.

Ai fini di calcolo dei soggetti da considerare, è necessario far riferimento al numero complessivo dei righi compilati nei quadri SF, SG, SK, SL, SO e SR del modello 770 ordinario, anche se riferiti allo stesso soggetto. 

 

Software Agenzia delle Entrate:

Il software 770 ordinario 2016 per la compilazione e il controllo della procedura, è un programma che consente sia di compilare la dichiarazione che i sostituti d’imposta sono obbligati a trasmettere per via telematica mediante modello 770 ordinario 2016 e sia di controllare e verificare che tutti i dati inseriti siano nel formato corretto e, in ultimo trasmettere il file per via telematica all'Agenzia delle Entrate. Tale software gratuito, può essere utilizzato sia dai datori di lavoro, enti pensionistici e Amministrazioni dello Stato se in possesso delle credenziali di accesso e quindi previa registrazione ai servizi telematici che dagli intermediari autorizzati come professionisti, associazioni di categoria o Caf. Si ricorda che il termine ultimo per l'invio della comunicazione dei dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno d’imposta 2015 e gli altri dati contributivi e assicurativi richiesti effettuati dai sostituti di imposta è entro la scadenza del 15 settmebre 2016.

Le procedure sono eseguibili direttamente dal web e, quindi, non è necessaria né l’installazione né il successivo aggiornamento.

Il software 770 Ordinario Agenzia delle Entrate utilizza una nuova tecnologia Java che consente all’utente, di poter compilare direttamente online le dichiarazioni e applicazioni web sempre aggiornate all’ultima versione del programma disponibile.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti