Modello 730 2014 editabile compilabile scrivibile gratis online

Commenti 1Stampa

Modello 730 2014 editabile compilabile scrivibile gratis online

Il modello 730 2014 Editabile Compilabile e Scrivibile versione online gratuita Agenzia delle Entrate del modello 730 cartaceo utile ai fini della Dichiarazione dei redditi annuale per i redditi percepiti nel corso del 2013, dai Lavoratori Dipendenti e Pensionati.

 

Modello 730 2014 editabile compilabile e scrivibile  gratis

Il nuovo modello 730 2014 editabile compilabile e scrivibile gratis consente al contribuente di: compilare direttamente dal proprio pc, tutte le sezioni del modello 730 inserendo i propri dati, i redditi e le spese deducibili e detraibili 2014, scaricare, salvare e stampare il modello 730 in formato word, per poi consegnarlo al sostituto di imposta, datore di lavoro o ente pensionistico entro la scadenza del 30 maggio 2014, oppure, entro il 31 maggio 2014 a Caf o intermediari autorizzati.

Modello 730 2014 editabile compilabile scrivibile gratis Agenzia delle Entrate: da scaricare gratuitamente e salvabile su pc.

 

Modello 730/2014 Agenzia delle Entrate salvabile online pdf:

Il modello 730/2014 Agenzia delle Entrate salvabile online in formato pdf, è il modello pubblicato sul sito ufficiale dell'Agenzia insieme alle istruzioni per la compilazione modello 730, la busta e la bolla per la consegna del 730 al sostituto di imposta o caf.

Modello 730/2014 Agenzia delle Entrate - pdf è salvabile online e può essere stampato da pc ma a differenza del modello 730 editabile, non consente la compilazione dei dati e quadri direttamente sul pc. 

Istruzioni compilazione 730 Agenzia delle Entrate- pdf: sono le istruzioni e le indicazioni per compilare in modo corretto il modello 730 ai fini di dichiarazione dei redditi 2014.

Bolla per la consegna modello 730/2014- pdf

Busta per la consegna modello 730/2014- pdf

 

Modello 730 2014 per quali redditi?

Il modello 730 2014 serve per dichiarare le seguenti tipologie di reddito percepito nell’anno d’imposta 2013:

redditi di lavoro dipendente

redditi percepiti per contratti tipo co.co.co e a progetto

redditi dei terreni e dei fabbricati

redditi di capitale

redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva, come per esempio i redditi derivanti dallo sfruttamento economico di opere dell’ingegno, brevetti ecc.

redditi diversi, per esempio, i redditi di terreni e fabbricati ubicati all’estero

redditi assoggettabili a tassazione separata, per esempio, i redditi percepiti dagli eredi e dai legatari, derivati dalla vendita, anche parziale, di terreni o edifici ecc.

 

Modello 730 compilabile 2014 chi può utilizzarlo?

Il modello 730  compilabile 2014 può utilizzarlo il contribuente che ha i requisiti per dichiarare i propri redditi compresi gli oneri deducibili e le spese detraibili dall’Irpef, con il 730. I contribuenti quindi che possono presentare la dichiarazione dei redditi 2014 con il modello 730 sono:

Pensionati o lavoratori dipendenti

Lavoratori in cassa Integrazione e in Mobilità, ovvero, coloro che percepiscono un’indennità dall’INPS come sostegno al reddito.

Soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca

Sacerdoti della Chiesa cattolica

Giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive come ad esempio consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.

Soggetti che svolgono lavori socialmente utili

Produttori agricoli esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (modello 770 semplificato e ordinario), Irap e Iva.

 

Modello 730 editabile 2014 come e dove si presenta?

Il modello 730 editabile anno 2014 come e dove si presenta? Il modello 730 editabile, versione compilabile online del modello 730 cartaceo o pdf, può essere presentato compilato dai contribuenti, ai sostituti di imposta, quindi al proprio datore di lavoro o ente pensionistico o presso Caf e Patronati e professionisti abilitati e autorizzati alla trasmissione del modello.

a) Presentazione modello 730 editabile ai sostituti d’imposta:

I contribuenti possono presentare la propria dichiarazione dei redditi tramite modello 730 al proprio datore di lavoro o ente pensionistico, solo se hanno comunicato entro il 15 gennaio di voler prestare assistenza fiscale, in questo caso sono tenuti a presentare: Modello 730 editabile 2014 già compilato con allegata la copia di tutta la documentazione tributaria relativa alla dichiarazione dei redditi, si ricorda che tale documentazione va conservata dall’interessato fino al 31 dicembre del 4° anno successivo alla presentazione della dichiarazione, inoltre, va consegnato in busta chiusa il modello 730-1 relativo alla scelta per destinare l’8 per mille e il 5 per mille dell’IRPEF. Può anche essere utilizzata una normale busta di corrispondenza indicando “Scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille dell’IRPEF ”, il cognome, il nome e il codice fiscale del dichiarante; la scheda va consegnata anche se non viene espressa una scelta.

b) Presentazione modello 730 editabile al CAF o professionista Abilitato:

I contribuenti che scelgono di rivolgersi al CAF o ai professionisti abilitati, possono scegliere se consegnare il modello 730 già debitamente compilato per la sola trasmissione del modello e della scheda in busta chiusa per la scelta della destinazione dell’8 x mille e del 5 x mille dell’Irpef, modello 730-1, oppure, e in questo caso non è dovuto alcun corrispettivo, oppure, possono chiedere assistenza fiscale per avere istruzioni e compilazione del modello 730 2014, in questo caso sarà richiesto un corrispettivo.

 

Modello 730 2014 quando si presenta? Proroga scadenza al 16 giugno:

Modello 730 2014 quando si presenta? Scadenza consegna: I contribuenti tenuti alla presentazione del modello 730 2014 per effettuare la dichiarazione dei redditi annuale, per i redditi percepiti nel corso del 2013, devono consegnare il modello entro una scadenza ben precisa, ovvero:

Scadenza 730 consegnato al sostituto d’Imposta: il modello 730 anno 2014 va consegnato dal lavoratore o pensionato entro il 30 aprile 2014. La dimostrazione dell’avvenuta consegna del modello si avrà con il rilascio di una copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione modello 730-3, con l’indicazione delle trattenute o dei rimborsi che saranno effettuati.

Scadenza 730 Caf o intermediario abilitato: il modello 730 va consegnato per la trasmissione entro il 31 maggio 2014. La dimostrazione dell’avvenuta consegna del modello si avrà con il rilascio di una copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione modello 730-3, con l’indicazione delle trattenute o dei rimborsi che saranno effettuati.

Importante: le scadenze per la trasmissione e invio del modello 730 anno 2014, potrebbero subire delle proroghe, per cui è possibile verificare i termini di scadenza di trasmissione sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Ultimo aggiornamento: in base al decreto 3 giugno 2014 pubblicato in GU, i termini di scadenza per la presentazione del modello 730 2014 sono rinviati al 16 giugno, i termini di scadenza che Caf e intermediari entro cui devono rilasciare copia dell'avvenuta trasmissione 730 all'AGenzia delle Entrate è il 24 giugno e all’8 luglio, i termini per comunicare il risultato finale delle dichiarazioni e trasmettere in via telematica i modelli all’Agenzia delle Entrate.

 

Modello 730 editabile 2014 Documenti:

Il Lavoratore dipendente o pensionato, è tenuto a presentare al momento della consegna e trasmissione del 730, documenti dichiarazione dei redditi modello 730 2014, ossia, la copia della documentazione fiscale relativa alle spese effettuate nel corso del 2013 per se e per il coniuge o familiare a carico che serve ai sostituti di imposta o ai Caf e professionisti abilitati a verificare la conformità dei dati riportati nella dichiarazione relativi ai redditi, detrazioni e deduzioni spettanti. La documentazione fiscale da esibire insieme al modello 730 editabile 2014 documenti, è la seguente:

Modello CUD 2014: il Cud è Certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati, che ogni anno viene rilasciato ai lavoratori dal proprio datore di imposta o dall’ente pensionistico, sul quale sono indicati i redditi e le detrazioni d’imposta effettuate sul lavoratore, i cui dati vanno indicati nel Modello 730.

Fatture, Scontrini, Ricevute e quietanze: che servono a certificare le spese effettivamente sostenute nel corso dell’anno 2013 e per le quali è prevista la deducibilità dal reddito complessivo o il riconoscimento di detrazioni dall’imposta lorda.

Altra documentazione: utile ai fini di riconoscimento degli oneri deducibili e spese detraibili, come per esempio il contratto di mutuo, il pagamento degli interessi passivi, per il mutuo prima casa, copia dei versamenti dei contributi previdenziali Inps ecc.

Ricevuta dei bonifici dei pagamenti delle spese di ristrutturazione, per interventi atti al risparmio energetico ecc.

Copia dei Versamenti degli acconti d’imposta effettuati autonomamente dal contribuente eseguiti direttamente con modello F24

Ultima dichiarazione presentata, in caso di un credito d’imposta in eccedenza che si vuol far valere nella dichiarazione dei redditi 2014.

 

Modello 730 2014 saldo e quando rimborso imposta:

I contribuenti, tenuti alla presentazione e alla consegna del Modello 730 anno 2014 per la Dichiarazione dei redditi annuale per i redditi percepiti nel corso del 2013, ai quali viene riconosciuto il rimborso dell’imposta viene accreditato l’importo relativo all’eccedenza, nel mese di luglio direttamente in busta paga se lavoratori dipendenti e nella rata della pensione, se pensionati.

Nel caso invece in cui l’elaborazione del modello 730 dovesse far risultare un debito, le somme verrebbero trattenute dal sostituto d’imposta sulla busta paga o dalla pensione e se lo stipendio o la rata della pensione fosse insufficiente a coprire tutto il debito, verrebbe detratta subito una parte e l’altra residua, maggiorata degli interessi mensili pari allo 0,40%, sui mesi successivi. Per approfondimenti e novità: detrazioni e controlli fiscali rimborsi 730 2014 Agenzia delle Entrate

 

Aggiornato il 5 giugno 2014 07:48

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti
Commenti 1

nino lucci

8 aprile 2013 11:17

Ringrazio per la vostra disponibilità verso i cittadini.