Mobilità in Deroga 2015 nuovo accordo proroga, requisiti domanda

Commenti 8 Stampa

Mobilità in Deroga 2015 nuovo accordo proroga, requisiti domanda

La mobilità in deroga 2015 è stata rifinanziata dal testo pdf Legge di Stabilità ma con delle variazioni rispetto all'anno precedente per quanto riguarda requisiti e durata del beneficio a seguito dei nuovi accordi 2014/2015 che hanno recipito le modifiche gestionali emanate dal Ministero del Lavoro con il Decreto n. 83473 del 1° agosto 2014 e con la successiva Circolare n. 19 dell’11 settembre 2014, in vigore dal 4 agosto 2014.

 

Decreto mobilità in deroga 2015:

Il decreto del Ministero del Lavoro entrato in vigore dal 4 agosto 2014 prevede che fino al 31 dicembre 2014 la mobilità in deroga può essere concessa esclusivamente a:
Lavoratori che hanno fruito per 3 anni anche non continuativi di mobilità: viene riconosciuta l'indennità per altri 5 mesi + 3 se residenti nelle aree svantaggiate.
Lavoratori in mobilità in deroga da meno di 3 anni: vengono concessi altri 7 mesi non prorogabili + 3 mesi se residenti in aree svantaggiate, il periodo di fruizione dell'indennità non può superare i 3 anni e 5 mesi + altri 3 mesi per i lavoratori residenti nelle aree di cui al d.P.R. n.218 del 6 marzo 1978.
Mobilità in deroga 2015 e 2016:
L'indennità non viene concessa ai lavoratori in mobilità da almeno 3 anni anche se non continuativi.
Per tutti gli altri lavoratori la mobilità in deroga è concessa per non più di 6 mesi non prorogabili che salgono a 8 mesi se residenti nelle zone svantaggiate per i quali però il limite massimo di fruizione è compelssivamente di 3 anni e 4 mesi.

Dal 1° gennaio 2017 il trattamento di mobilità in deroga non viene più concesso.

 

Mobilità in Deroga 2015 regione Lazio, Veneto e Puglia:

  • L'accordo mobilità in deroga 2015 regione Lazio, non è stato sottoscritto dalle parti sociali e della Regione in quanto alla luce delle nuove disposizioni interministeriali, le domande di più di 4.000 lavoratori al momento non possono essere istruite viste le modifiche apportate all'istituto. Per questo motivo che con l'accordo del 1 dicembre 2014, le parti concordano di fissare un altro incontro per cercare di una soluzione transitoria.
  • La Regione Veneto e parti sociali, hanno provveduto a sottoscrivere un nuovo accordo ponte all'Accordo del 23 dicembre 2013 che aveva fissato la durata di concessione ammortizzatori sociali fino al 31/3/2014. Successivamente, il primo accordo ponte proroga la scadenza fino al 30 giugno, dopodiché  con questo sottoscritto il 1° luglio 2014,  la Regione Veneto aurorizza con le stesse regole in vigore nel 2013, fino al 31 agosto 2014. Accordo ponte proroga mobilità in deroga 2014 Veneto
  • Nella regione Puglia la sottoscrizione dell'accordo mobilità in deroga 2015 regione Pugliae cassaintegrazione è avvenuta recependo le ultime modifiche del Decreto Interministeriale n.83473 del 1 agosto 2014 e successivi decreti, chedi fatto hanno modificato i criteri di concessione degli ammortizzatori sociali in deroga alla vigente normativa.

 

Mobilità in deroga Friuli Venezia Giulia:

Secondo il nuovo accordo mobilità in deroga 2015 FVG l'indennità spetta al lavoratore residente o domiciliato nella regione autonoma che:

Perde il lavoro presso un’impresa di cui all’articolo 2082 del codice civile a causa di un licenziamento collettivo o individuale se per giustificato motivo oggettivo causato causata da una riduzione, trasformazione o cessazione di attività o di lavoro o si è dimesso per giusta causa.

Che dopo il periodo di apprendistato il datore di lavoro decide di recedere dal contratto perché connesso ad un giustificato motivo oggettivo.
Se può far valere un’anzianità aziendale di 12 mesi, di cui almeno 6 di lavoro effettivamente prestato.
Ha provveduto a sottoscrivere la DID dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro e/o a un percorso di politica attiva del lavoro presso il centro per l'Impiego. 
La domanda di mobilità va presentata per via telematica all'INPS entro 60 giorni dalla cessazione dell'attività lavorativa allegando la DID, copia del contratto e lettera di licenziamento. La durata dell'indennità per i licenziamenti avvenuti nel 2015 è per un periodo massimo di 6 mesi che comunque non  può superare il 31 dicembre 2015. 

 

Accordo mobilità in deroga 2015 Lombardia, Sardegna

La Regione Lombardia e le Parti Sociali lombarde hanno sottoscritto Accordo Quadro ammortizzatori sociali in deroga 2015 Lombardia in data 16 dicembre 2014. L'accordo ha previsto che la mobilità in deroga 2015 spetti ai lavoratori subordinati, fatta eccezione per i collaboratori domestici, e licenziati per cessazione attività, giustificato motivo oggettivo, licenziamento collettivo oppure perché il contratto è terminato o non è stato rinnovato dopo l'apprendistato o per dimissioni per giusta causa a partire dal 1° gennaio 2015. Per fruire del beneficio il lavoratore deve essere in possesso di specifici requisiti quali un'anzianità di servizio almeno di 12 mesi, la durata della mobilità è di 6 mesi per i soli lavoratori privi di altra prestazione legata alla cessazione del rapporto di lavoro mentre non concessa ai lavoraoti in possesso dei requisiti per fruire dell'ASPI e miniASPI  o indennità di disoccupazione agricola con requisiti ordinari e ridotti e quelli che hanno già fruito della mobilità ordinaria o di disoccupazione.

Per la Regione Sardegna nei giorni precedenti si è tenuto l’incontro tra sindacati e parti sociali per definire i contenuti dell’accordo sugli ammortizzatori sociali 2014. Nello specifico, il giorno 30 luglio 2014, la regione insieme alle parti sociali, ha provveduto a sottoscrivere il nuovo accordo proroga per cassa integrazione e mobilità in deroga 2014. L'accordo mobilità in deoroga 2014 Sardegna di giugno prevede quindi la proroga ammortizzatori sociali di altri 2 mesi, per cui fino al 30 agosto 2014. Inoltre, in merito allamobilità in deroga regione Sardegna informa che in data 11 agosto 2014 è stato firmato il verbale d'accordo istituzionale per la prima concessione e la proroga degli ammortizzatori sociali in deroga per il 2014, alla luce del decreto interministeriale che di fatto introduce limiti temporali al ricorso di mobilità e CIG in deroga. 

 

Regione Calabria, Molise e Piemonte:

Decreto Mobilità in deroga regione Calabria: sottoscrizione decreto 7594 del 24 06 2014 ammortizzatori sociali del 30 giugno 2014 per la autorizzazione e concessione.

Mobilità in deroga regione Molise: sottoscritto Accordo Quadro Territoriale fra la Regione Molise e le parti sociali in data 22 dicembre 2014, valido dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015. Tale accordo, prevede la concessione della mobilità ai lavoratori disoccupati residenti nella Regione Molise da almeno 12 mesi, che risultino privi di altra prestazione legata alla cessazione del rapporto di lavoro e che, alla data di decorrenza del trattamento, abbiano già beneficiato di prestazioni di mobilità in deroga per un periodo inferiore a tre anni anche non continuativi.

Mobilità in deroga regione Piemonte: è stato pubblicato in data 1/09/2014 sul sito ufficiale della Regione Piemonte un comunicato riguardante le nuove regole per la gestione degli ammortizzatori sociali, nello specifico la mobilità in deroga e cassa. Tale comunicato, fa seguito alla riunione del 29 agosto tra le parti sociali piemontesi, presieduta dall’Assessore Regionale al Lavoro Giovanna Pentenero, al fine di ridefinire le regole e le modalità operative per il nuovo Accordo Quadro mobilità in deroga 2014 2015, alla luce delle disposizioni contenute nel Decreto Interministeriale n. 83473 del 1° agosto 2014. 

 

Regione Liguria e Toscana:

  • La mobilità in deroga 2015 Liguria è concessa sulla base del nuovo accordo per un massimo di 6 mesi non prorogabili. Tale indennità, spetta ai soli lavoratori che richiedono per la prima volta la prestazione e a quelli che sono in mobilità da meno di 3 anni anche non continuativi. Per tutti lavoratori il periodo di fruizione totale non può comunque supoerare i 3 anni e 4 mesi. Novità 2015: per i lavoratori residenti nella regione Liguria che matureranno il diritto alla pensione nei prossimi 2 anni se in possesso dei requisiti, potranno fruire dei 6 mesi  di mobilità in deroga + la copertura previdenziale per l'anno 2015.
  • Sottoscritto il nuovo accordo Quadro mobilità in deroga 2015 Toscana che recepisce i nuovi criteri e requisiti fissati dal Ministero del Lavoro con il decreto in vigore dal 4 agosto 2014, pertanto è stat confermata per l'anno 2014 la durata del trattamento fino ad un massimo di 7 mesi mentre per il 2015 la durata è di 6 mesi anche per i lavoratori che hanno già beneficiato dell'indennità di mobilità per meno di 3 anni, per chi ha superato tale limite non verrà concessa alcuna prestazione nel 2015.La domanda di mobilità va compilata presso il centro per l'impiego e inviata tramite raccomndata A/R alla regione al seguente indirizzo: Regione Toscana – Settore Lavoro – via Pico della Mirandola, 24 – 50129 Firenze. Successivamente il lavoraotre deve inviare per via telematica la richiesta di erogazione dell'indennità all'INPS tramite modello DS21-SR05.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti
Commenti 8

daniela

11 marzo 2013 14:29

Vorrei capire come si presenta la domanda della mobilità in deroga. Solo attraverso sindacato o posso procedere personalmente? Ho provveduto a farlo tramite sindacato il 19 Febbraio 2013 ed ancora non è stata presentata, è normale?

roberta

25 marzo 2013 12:06

salve sono roberta della provincia di verona io il gg 21/03/2013 ho presentato presso il patronato la domanda di mobilita' in deroga volevo sapere quando tempo passa per iniziare a percepire il pagamento. grazie mille.

giusy

3 maggio 2013 14:14

ciao a tutti mi chiamo giusy vorrei sapere se a mio marito spetta la mobilità in deroga, visto che fa parte della classe edile

andrea

14 ottobre 2013 15:14

Sono andrea ho 59 anni e sono stato licenziato il 31/12/3012. Il patronato ha presentato la domanda x la mobilità in deroga, ad oggi non so ancora nulla, cosa potete dirmi? anche perchè l'unica soluzione che mi rimane è quella di andare a rubare.

giovanna

18 ottobre 2013 11:47

a dicembre mi scade la mobilità ordinaria quando posso presentare la domanda sulla mobilità in deroga?

daniela

3 dicembre 2013 09:34

ciao io sto' aspettando il pagamento della mobilità 2013 che sarebbe dovuta partire a gennaio e ancora niente.

pietro

28 dicembre 2013 16:08

A febbraio 2014 mi scade la disoccupazione posso avere la mobilità in deroga sono pugliese ed ho 50 anni a cosa ammonta.

salvatore

10 gennaio 2014 22:38

Sono stato licenziato dopo 14 anni di lavoro full time a tempo indeterminato. Dovrei usufruire della disoccupazione ordinaria per 8 mesi. Qual'ora non riuscissi a trovare lavoro potrei usufruire della mobilità in deroga?
Vivo in Sardegna