Lettera dimissioni volontarie 2017 con e senza preavviso fac simile

Lettera dimissioni volontarie online 2017 Jobs Act fac simile editabile che serve al lavoratore per comunicare il licenziamento al datore di lavoro

Commenti 1Stampa

La lettera dimissioni volontarie con preavviso, senza preavviso o con esonero di preavviso, è un modello che il lavoratore può utilizzare per recedere e quindi cessare l’attività lavorativa prevista dal contratto di lavoro.

La lettera fac simile dimissioni va presentata poi entro un termine specifico, per raccomandata o a mano al datore di lavoro, facendo attenzione a farsi rilasciare la copia controfirmata che attesta l’avvenuta consegna e accettazione delle dimissioni che determina ufficialmente l’interruzione dell’attività lavorativa a partire da una determinata data e la risoluzione definitiva del contratto.

Con l'approvazione definitiva di 4 decreti Jobs Act, la procedura per dimettersi cambia, infatti, il Governo e il Ministero del Lavoro stanno preparando un modulo dimissioni online 2017, che servirà ai lavoratori per comunicare la propria scelta di diettersi volontariamente, ciò per impedire e limitere il cd. fenomeno delle dimissioni in bianco, fenomeno che colpisce maggiormente le donne e i lavoratori del sud Italia.

 

Lettera dimissioni online 2017 Jobs Act:

La lettera dimissione volontarie è uno strumento che serve a comunicare per iscritto, la volontà del lavoratore a volersi dimettere dal proprio posto di lavoro e recedere per sempre dal contratto di lavoro.

La facoltà del lavoratore dipendente di dimettersi è prevista da tutti i CCNL, Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro, e attesta l’inequivocabile volontà scritta del dipendente a terminare il rapporto lavorativo in essere con l’azienda.

La lettera di dimissioni volontarie, va scritta su carta semplice seguendo le linee guida de una lettera fac simile, oppure, utilizzando i modelli standard in base alla tipologia delle dimissioni:

  • lettera dimissioni con preavviso;

  • lettera dimissioni senza preavviso;

  • lettera dimissioni per giusta causa;

  • lettera dimissioni per gravidanza.

Indipendentemente dalla causa delle dimissioni, dal modello o la formula di lettera scelta, la comunicazione deve essere inviata al datore di lavoro tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure, consegnata a mano all’ufficio risorse umane o direttamente al datore di lavoro.

Una volta consegnata la lettera di dimissioni in duplice copia, al lavoratore viene rilasciata la copia controfirmata per ricevuta, che attesta la consegna della lettera di dimissioni, la presa visione della lettera e l’accettazione delle dimissioni presentate.

Va ricordato inoltre che i CCNL, oltre a prevedere la facoltà del dipendente a dimettersi senza dare la motivazione e causa, prevede anche il preavviso, ovvero, il lasso di tempo fissato per legge tra la consegna e l’accettazione delle dimissioni e l’ultimo giorno effettivo di lavoro.

Tali modelli e la procedura per le dimmissioni volontarie sono cambiati, in base a quanto previsto da uno dei 4 decreti attuativi del Jobs Act secondo i quali le dimissioni possono essere inoltrate solo per via telematica, pena la nullità della risoluzione del contratto di lavoro.

In base a tale novità il lavoratore che vuole dimettersi deve inviare la comunicazione di dimissioni autonomamente, oppure, rivolgersi ad intemerdiari abilitati, come patronati, sindacati o enti bilaterali.

La lettera dimissioni on line 2017 è stata resa disponibile dal Ministero del lavoro, e viene trasmessa al datore di lavoro e alla Direzione territoriale di competenza, rimanendo comunque ferma la possibilità di ripensamento da parte del lavoratore, il quale può revocare le dimissioni entro i successivi 7 giorni dalla comunicazione

 

Lettera dimissioni con preavviso concordato:

La lettera dimissioni con preavviso concordato, è utilizzata dal lavoratore che intende cessare il rapporto di lavoro in base all’articolo 2118 del Codice che prevede la possibilità sia del datore di lavoro che del lavoratore stesso di risolvere il rapporto di lavoro.

La lettera di dimissioni con preavviso è una comunicazione scritta che il lavoratore deve consegnare al datore di lavoro entro un preciso termine di preavviso.

I termini di preavviso, devono essere obbligatoriamente osservati dal lavoratore in quanto la loro inosservanza consentono al datore di lavoro di applicare una penale mediante la decurtazione dall’ultima busta paga, degli importi pari alle giornate oggetto di mancato preavviso.

Pertanto, le dimissioni con preavviso prevedono un margine di 15 giorni, se si consegna la lettera dimissioni entro la fine del mese esempio 20 gennaio l’ultimo giorno di lavoro è fissato a partire dal 15° giorno 15 febbraio, se la consegna avviene invece entro il 15 gennaio la decorrenza delle dimissioni è dal 1° febbraio.

Come scrivere una lettera fac simile dimissioni con preavviso concordato: Per scrivere una lettera dimissioni con preavviso che sia valida in termini legali e formalmente corretta, il lavoratore deve indicare nella lettera i seguenti dati:

  • Dati personali lavoratore: Nome e cognome

  • Dati del datore di lavoro: azienda, nome persona fisica o ufficio risorse umane

  • Dicitura esatta che manifesti la chiara volontà scritta del lavoratore a volersi dimettere cosicché da risolvere il rapporto di lavoro in essere

  • Decorrenza delle dimissioni: va indicata esattamente la data dalla quale avverranno le dimissioni e la data di ultima presenza in azienda

  • Data in cui la lettera viene consegnata a mano o inviata tramite raccomandata con ricevuta di ritorno

  • Firma del dipendente lavoratore che intende dimettersi

  • Firma del datore di lavoro che prende visione e accetta la laettera di dimissioni con preavviso.

 

Dimissioni volontarie convalida preventiva: modello editabile

Il modello dimissioni volontarie convalida preventiva editabile, è il modulo che a partire dal 2008, anno di entrata in vigore del Decreto Legge dimissioni volontarie del 21 gennaio 2008, pubblicato sulla G.U. n. 42 del 19.02.2008, è stato adottato ufficialmente su tutto il territorio nazionale al fine di contrastare eventuali contraffazione e falsificazione, tali da rendere nulle le dimissioni presentate in altra forma. 

Con l’entrata in vigore della Riforma del mercato del lavoro, al fine di contrastare il fenomeno delle c.d. dimissioni in bianco, è stata reintrodotta la convalida preventiva per tutte le dimissioni e le risoluzioni consensuali effettuate tra il datore di lavoro ed il lavoratore, che era stata precedentemente abolita con il Governo Berlusconi.

Per cui a partire dal 18 luglio 2012, è ritornata obbligatoria la convalida preventiva per tutti i lavoratori che intendono comunicare le dimissioni volontarie, ovvero, l’obbligo per il lavoratore di confermare le dimissioni attraverso la compilazione di un apposito modello editabile online da intermediari individuati nella circolare n. 18 del 18.07.2012 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. 

La lettera dimissioni volontarie editabile, va utilizzata da lavoratori dipendente, collaboratori co.co.co e a progetto, collaborazioni occasionali ex art. 61, comma 2, Dlgs 276/2003, soci di cooperative e associazione in partecipazione, e deve essere compilato da specifici intermediari, quali: 

  • direzioni provinciali e regionali del lavoro,

  • centri per l’impiego,

  • comuni,

  • organizzazioni sindacali

  • patronati

Il lavoratore pertanto, che intende comunicare le dimissioni volontarie al datore di lavoro, deve recarsi presso Caf e patronati, comune, centro per l’impiego ecc e richiedere la compilazione online del modulo relativo alla dimissione volontarie, dopodiché l’intermediario rilascia copia cartacea del documento, avente codice univoco e data certa di rilascio, opportunamente timbrato. Il lavoratore con la copia cartacea firmata deve consegnare il modello lettera dimissioni volontarie entro 15 gg dalla data di rilascio, che rappresenta il periodo di validità massima del documento, al datore di lavoro.

Si ricorda inoltre che la sanzione per il datore di lavoro in caso di utilizzo di dimissioni in bianco è punito con la sanzione amministrativa pari ad una multa da 5.000 a 30.000 euro.

 

Lettera dimissioni con preavviso: esempio fac simile

Nome e Cognome del Lavoratore

Indirizzo___________ CAP______  Città _________

Spett.le Azienda ___________

Indirizzo __________ CAP______ Città ________

Oggetto: dimissioni

Io sottoscritto _______________ numero matricola ________ dipendente della Vs Azienda dal ____________ con la presente intendo rassegnare in data odierna le mie dimissioni volontarie con un preavviso di ___ giorni, così come stabilito dalle norme contrattuali. Vogliate quindi considerare quale termine ultimo del mio rapporto di lavoro la data del ___________.

Distinti saluti.

Nome Cognome del Lavoratore  Firma ______________

PER ACCETTAZIONE  Il datore di lavoro Firma ______________

 

Lettera fac simile dimissioni senza preavviso:

La lettera fac simile dimissioni senza preavviso, viene utilizzata dal lavoratore che pur volendosi dimettere a causa di problemi diversi è impossibilitato a comunicare il preavviso al datore di lavoro e quindi rassegna le dimissioni a partire dallo stesso giorno o dal giorno successivo alla consegna della lettera.

Dal momento che i termini di preavviso sono sanciti da tutti i contratti di lavoro, infatti generalmente la clausola specifica che si trova sul proprio contratto parla di un preavviso a partire dal 1° o dal 16° giorno di ogni mese, tempo minimo tale da consentire al datore di lavoro di poter trovare un sostituto e di svolgere in modo adeguato e agevole l’eventuale passaggio delle consegne.

Per cui, fatta eccezione per i contratti ove la clausola non è formalmente prevista, i tempi di preavviso sono obbligatori e se non sono rispettati dal lavoratore dimissionario, il datore di lavoro può applicare una penale; tale penale per dimissioni senza preavviso è una decurtazione dallo stipendio sull’ultima busta paga equivalenti alle giornate di mancato preavviso, per esempio se il preavviso doveva essere di 15 giorni viene decurtata la retribuzione di 15 giornate lavorative.

Nome e Cognome del Lavoratore

Indirizzo___________ CAP______  Città _________

Spett.le Azienda ___________

Indirizzo __________ CAP______ Città ________

Oggetto: dimissioni

Io sottoscritto _____________________ numero matricola dipendente di codesta Società dal _______ con la presente intendo rassegnare in data odierna le mie irrevocabili dimissioni volontarie. Nell’impossibilità di rispettare il periodo di preavviso stabilito dalle norme contrattuali e consapevole dell’inadempienza, vogliate considerare quale termine ultimo del mio rapporto di lavoro la data del ________. 

Distinti saluti.

Nome Cognome del Lavoratore  Firma ______________

PER ACCETTAZIONE  Il datore di lavoro Firma ______________

 

Lettera dimissioni con esonero di preavviso:

La lettera dimissioni con esonero di preavviso esempio è un modulo fac simile che il lavoratore può utilizzare nel caso in cui fosse impossibilitato a fornire e garantire i termini di preavviso al datore di lavoro, ovvero, chiedendo formalmente la possibilità di essere esonerato dall’applicazione della penale prevista per il mancato preavviso nelle dimissioni volontarie.

Modulo dimissioni con esonero di preavviso editabile doc

Ovviamente, la facoltà o meno di applicare la penale da parte del datore di lavoro è puramente soggettiva, visto che la clausola è presente su tutti i contratti di lavoro ed è quindi una richiesta legittima, ciò non toglie che dal solo punto di vista etico qualora sussistano problemi gravissimi alla mancata comunicazione di preavviso, il datore di lavoro e l’azienda potrebbe decidere di non applicare la penale prevista per tale inadempimento.

Lettera dimissioni con esonero di preavviso: esempio

Nome e Cognome del Lavoratore

Indirizzo___________ CAP______  Città _________

Spett.le Azienda ___________

Indirizzo __________ CAP______ Città ________

Oggetto: dimissioni

Io sottoscritto _____________________ numero matricola dipendenti di codesta Società dal ______________ con la presente intendo rassegnare in data odierna le mie irrevocabili dimissioni volontarie. Nell’impossibilità di rispettare il periodo di preavviso stabilito dalle norme contrattuali chiedo cortesemente di essere esonerato dall’obbligo del preavviso senza che mi venga applicata alcuna indennità sostitutiva. Vogliate quindi considerare quale termine ultimo del mio rapporto di lavoro la data del ____________. 

Distinti saluti.

Nome Cognome del Lavoratore  Firma ______________

PER ACCETTAZIONE  Il datore di lavoro Firma ______________

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti
Commenti 1

claudio

6 settembre 2016 10:52

Complimenti per la chiarezza delle informazioni e del dettaglio delle stesse