Riduzione contributi forfettari 2017: novità scadenza domanda Inps

Riduzione contributi regime forfettario 2017 novità Inps cos’è come funziona scadenza domanda comunicazione per fruire regime contributivo agevolato

Stampa

Riduzione contributi Inps forfettari 2017 cos’è e come funziona la domanda per fruire dell’agevolazione fiscale che consente ai soggetti titolari di partita IVA nel regime forfettario che svolgono attività d’impresa, di accedere al regime agevolato dei contributi Inps con riduzione del 35% rispetto ai contributi ordinari, quali sono le novità 2017, come fare la domanda ed entro quale scadenza occorre inviare la domanda di riduzione contributi Inps, quale modulo va compilato e chi sono i beneficiari.

 

Riduzione contributi forfettari 2017: cos’è e come funziona?

La normativa sui contributi Inps regime forfettario, prevede per i titolari di partita Iva, due diversi regimi contributivi:

1) il regime ordinario;

2) il regime agevolato. 

Per fruire del regime agevolato, e quindi della riduzione del 35% dei contributi Inps, i forfettari, qualora in possesso dei requisiti, devono provvedere a presentare un’apposita domanda all’istituto con la quale richiedere e comunicare all’INPS l’intenzione di versare i contributi previdenziali in misura ridotta, ai sensi della scorsa Legge di Stabilità.

A tal fine, l’Inps con il messaggio numero 286 del 25 gennaio 2016 e l’ultima circolare Inps n.22 del 31 gennaio 2017, ha chiarito nel dettaglio come e chi può beneficiare del regime agevolato dei contributi Inps per i contribuenti nel regime forfettario 2017 e come effettuare la comunicazione - domanda all’INPS.

 

Riduzione contributi regime forfettario 2017: scadenza domanda Inps

Come da chiarimenti Inps, i contribuenti nel regime forfettario 2017 che svolgono attività d’impresa, hanno la possibilità di fruire di un regime agevolato dei contributi Inps ridotti del 35%, purché inviino apposita comunicazione telematica all’Istituto entro una scadenza specifica: il 28 febbraio di ciascun anno, al fine di confermare il possesso dei requisiti e la conseguente permanenza nel regime da parte dei suddetti contribuenti.

Questo però era valido fino allo scorso anno.

Dal 2017, invece, come chiarito nella circolare INPS numero 22 del 31 gennaio 2017, cambiano le modalità di comunicazione in quanto viene ribadita la natura facoltativa della riduzione contributiva, l’accesso al regime agevolato solo previa domanda da parte dell’interessato e al fatto che, nel 2017, il regime contributivo agevolato si applica ai contribuenti già beneficiari nel corso del 2016 purché in possesso ancora dei requisiti per fruire dell’agevolazione e della volontà a proseguire nel suddetto regime di riduzione.

Per i contribuenti nel regime forfettario che nel 2016 hanno aperto una nuova attività d’impresa e che vogliono ora beneficiare del regime di riduzione contributi Inps 2017 devono inviare l’apposita domanda entro il 28 febbraio 2017.

Per i contribuenti nel regime forfettario che aprono una nuova attività d’impresa nel corso del 2017, per aderire alla riduzione dei contributi Inps, devono comunicare immediatamente tale volontà all’Istituto, in modo da permettere la corretta applicazione della tariffazione annuale.

 

Riduzione contributi forfettari 2017: novità

In base alle novità 2017 illustrate con la circolare Inps n.22 del 31 gennaio 2017, la domanda riduzione contributi Inps 2017 forfettari, non deve essere più presentata ogni anno entro il 28 febbraio ma è sufficiente aver ottenuto la riduzione nell’anno precedente. 

In pratica, è cambiato il meccanismo per chi ha già presentato la domanda nell’anno precedente, infatti, ora dal 2017 in poi, se il forfettario ha inviato la comunicazione nel 2016, non deve ripresentarla nel 2017, purché abbia mantenuto i requisiti di accesso e permanenza nel regime. 

Qualora, invece, il forfettario voglia revocare l’opzione perché non possiede più i requisiti per rimanere nel regime forfettario, deve inviare la comunicazione all’Inps. 

 

Domanda riduzione contributi INPS forfettari 2017:

La domanda di riduzione contributi INPS 2017 forfettari, deve essere effettuata attraverso la compilazione e l’invio per via telematica dell’apposito modulo online disponibile per gli utenti in possesso del Pin Inps dispositivo, nel “Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti”.

A partire da quest’anno la domanda riduzione contributi forfettari 2017 deve essere inviata entro il 28 febbraio solo da chi ha aperto una nuova impresa nel 2016 o nel 2017.

Coloro i quali, invece, hanno presentato la comunicazione relativa al 2016 ma posseggono ancora i requisiti di permanenza nel regime forfettario non devono provvedere all’invio della domanda.

Vedi a tale proposito la circolare Inps n° 22 del 31 gennaio 2017.

Leggi anche: regime forfettario start up 2017.

 

Contributi INPS ridotti nel regime forfettario 2017: a chi spetta?

Alcuni contribuenti titolari di partita IVA nel regime forfettario 2017 che svolgono attività d’impresa, hanno la possibilità di fruire del regime contributivo agevolato con la riduzione del 35% dei contributi INPS.

I soggetti beneficiari del regime contributivo agevolato i contribuenti nel regime forfettario che:

Sono eslcusi dalla riduzione dei contributi INPS del 35% i contribuenti nel regime forfettario che:

  • svolgono attività professionali non soggette all'iscrizione obbligatoria alla Camera di Commercio e né alla cassa professionale;
  • hanno l’obbligo di iscrizione alla gestione separata INPS professionisti senza cassa.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili