Firma Digitale 2017: cos'è e come funziona, costi e requisiti

La firma digitale Aruba Poste Italiane e Camera di Commercio consente a privati, imprese e PA di certificare l'autenticità dei documenti inviati online

Commenti 0Stampa

La Firma Digitale è una procedura elettronica basata su un sistema di validazione certificata che assicura autenticità e integrità ai documenti inviati, scambiati e archiviati mediante mezzi informatici. 

Sono tanti i certificatori che possono rilasciare veri e propri kit firma digitale, ovviamente a prezzi e con servizi differenti in base all'esigenze di privati, imprese o Pubblica Amministrazione, tra questi troviamo i kit firma digitale Aruba, Poste Italiane e Camera di Commercio.

 

Cos'è la Firma Digitale?

La firma digitale consente di certificare che un documento informatico inviato o ricevuto per via telematica sia autentico e quindi privo di contraffazioni e integro dal momento dell'invio alla ricezione da parte del destinatario.  

La firma digitale è come una firma tradizionale autografa utilizzata per la sottoscrizione di documenti di varia natura, con la differenza che quest'ultima è legata alla grafia della persona che appone la firma mentre quella digitale è dotata di un supporto informatico e di un PIN di abilitazione da parte di chi firma.

 

Quali sono i requisiti della firma digitale 2017?

La firma digitale, innanzitutto non deve essere confusa con la firma autografa scannerizzata e salvata come immagine, in quanto il sistema di certificazione su cui si basa la digitalizzazione avviene su due tipi di chiavi una pubblica e una privata. Tali chiavi, consentono quindi di sottoscrivere un documento, per il destinatario di verificare l'appartenenza e la veridicità del mittente, la certezza dell'informazione.

I requisiti della Firma Digitale 2017, per assolvere a queste funzioni di certificazione da parte del mittente che dal destinatario, sono di:

Autenticità: un documento sottoscritto con firma digitale certifica in modo assoluto l’identità del firmatario.

Integrità: il documento, messaggio, immagine o video trasmesso con la sottoscrizione della firma digitale, attesta che quel file non è stato in alcun modo modificato dopo essere stato firmato.

Validità legale: il documento informatico sottoscritto con firma digitale è valido a tutti gli effetti dal punto di vista legale e non può essere ripudiato dal firmatario.

 

Firma digitale per cosa serve e dove si usa?

La firma digitale serve per certificare che un documento inviato per via telematica è integro, veritiero e privo di contraffazioni e può essere utilizzata per:

bilanci e atti societari

fatture elettroniche

iscrizione al registro dei revisori contabili

comunicazioni degli operatori finanziari con l'Agenzia delle Entrate

comunicazioni tra impresa e Pubblica Amministrazione

denunce e dichiarazioni cambio di residenza

autocertificazione esenzione pagamento per basso reddito o per altra motivazione

richiesta contributi

Documenti tra privati come contratti, verbali di riunioni, ordini di acquisto, risposte a bandi di gara ecc

 

Come funziona la firma digitale?

La Firma Digitale funziona come una vera e propria firma tradizionale che serve a garantire che un determinato documento inviato online sia certificato nella sua integrità e autenticità. Per svolgere queste funzioni di sicurezza, occorre che la firma digitale sia generata attraverso il cosiddetto metodo chiamato “crittografia a doppia chiave”, ossia, un una firma ottenuta dal connubio di 2 chiavi, privata e pubblica.

Pertanto, quando un documento viene inviato dall'utente con la firma digitale, questo è firmato con la chiave privata che il sistema di certificazione riconosce e trasforma nella corrispondente chiave pubblica.

La Firma Digitale, è quindi generata da una coppia di chiavi digitali asimmetriche, attribuite in maniera univoca ad un soggetto, chiamato titolare della coppia di chiavi:

1. Chiave privata: è la chiave utilizzata per la generazione della firma digitale da apporre al documento ed è conosciuta solo dal titolare

2. Chiave pubblica: utilizzata per verificare l’autenticità della firma mediante specifici software di controllo firme digitali.

 

Dove e come si richiede?

La firma digitale può essere richiesta esclusivamente presso i certificatori autorizzati dal Governo, per cui i cittadini, le aziende e le Pubbliche Amministrazioni che intendono richiedere la firma digitale si devono necessariamente rivolgere ai Certificatori presenti nell'elenco pubblico dei Certificatori firma digitale disponibile online sul sito istituzionale Digitpa.gov.

Per ottenere la firma digitale è necessario, quindi presentarsi personalmente davanti al certificatore, al fine di verificare mediante documento di riconoscimento in corso di validità, la propria identità.

Una volta verificata l'identità, il Certificatore provvede a rilasciare un PIN identificativo generato mediante le doppie chiavi, quella privata che rimane segreta e quella pubblica che serve alla verifica firma digitale, che viene inviata al Certificatore per l’emissione del certificato.

Infine, il Certificatore, genera e pubblica il certificato che contiene i dati del titolare della firma digitale insieme alla sua chiave pubblica che serve ai destinatari dei documenti accompagnati da firma digitale, di verificare l'autenticità della firma utilizzata. Gli utenti possono richiedere ai certificatori il servizio di marca temporale che serve ad associare un codice hash univoco al documento per attestare che il contenuto originale è stato creato in una data e orari precisi.

 

Firma Digitale costi 2017: kit, durata e scadenza

Per poter generare le firme digitali è necessario essere dotati di un dispositivo sicuro per la generazione delle firma Digitale, un Kit costituito da: 

  • smart card o token USB

  • lettore di smart card

  • software firma digitale

I costi 2017 per un kit completo firma digitale, è molto variabile e dipende dal prezzo applicato da ciascun certificatore. Generalmente il prezzo per un kit completo può costare da circa 30€. a 80-90 euro con una validità e durata molto lunga e un rinnovo del certificato alla scadenza, che varia da uno a tre anni.

E’ bene inoltre ricordare che tutti i certificatori, rilasciano in allegato al kit firma digitale anche le condizioni economiche contrattuali che prevedono specifiche clausole per le forniture di particolare rilievo, e quelle dei servizi aggiuntivi come ad esempio la fornitura di certificati di autenticazione e crittografia, caselle di posta elettronica certificata che sono a pagamento.

 

Software verifica firma digitale certificatori: dove e come?

Il software verifica firma digitale consente di controllare che il documento ricevuto con firma digitale sia veramente autentico. Il software, infatti, verifica la corrispondenza della chiave pubblica con i dati dei Certificatori che hanno rilasciato la certificazione.

I Certificatori che mettono a disposizione sul proprio sito web le applicazioni utili per la verifica della firma digitale senza la necessità di installare alcun software sono:

DigitPA che è in grado di riconoscere i certificatori qualificati in Europa, AndXor un'applicazione che permette di scegliere data ed ora di verifica, Consiglio Nazionale del Notariato, Infocert e Postecom.

 

Firma digitale Aruba:

La firma digitale Aruba consente a privati, imprese e Pubblica Amministrazione di acquistare 3 tipi di kit per verificare e sottoscrivere online documenti informatici che siano contratti, moduli o prospetti di bilancio mediante l'apposizione della firma digitale.

Ogni kit firma digitale Aruba è costituito da un dispositivo chiamato smart-card che consente la generazione delle firme, un lettore smart card e un software che contiene il manuale di utilizzo e tutte le specifiche tecniche del funzionamento. Una volta acquistato il kit, l'utente deve installare sul proprio pc il software di firma digitale dopodiché basta scegliere il documento che richiede la firma e la marcatura temporale, previa creazione di un account.

Si ricorda che la marcatura temporale, è un servizio che permette al documento da inviare e trasmettere una specifica data e orario certi e legalmente validi. Il costo del servizio Aruba per 50 marche temporali è di 12,50 euro + IVA, per 100 22 euro + IVA fino a 500 al prezzo di 90 euro IVA esclusa.

Il costo per acquistare il kit firma digitale Aruba è:

Aruba Key: validità di 3 anni costa 59,00 euro + IVA e un costo di spedizione pari a 10,00 euro senza IVA.

Token di Aruba: validità sempre di 3 anni al costo di 40,00 euro + IVA e 10,00 euro per la spedizione.

Smart card Aruba: validità di 3 anni a 38,00 euro + Iva e spese di spedizione.

 

Poste Italiane:

La firma digitale Poste Italiane è un prodotto acquistabile online e costituito dal pacchetto Postecert con smartcard, chiavetta USB e software con il manuale di utilizzo.

Il kit Postecert Firma Digitale, è uno strumento elettronico che consente di apporre su qualsiasi documento inviato e trasmesso per via telematica, la firma digitale con valore legale a tutti gli effetti e può essere utilizzato anche per certificare messaggi di posta elettronica, email e di autenticarti a siti web. 

Il Kit Postecert è fornito in tre tipologie, ognuno delle quali è costituita da Smart Card, lettore e cd di installazione, un kit soft box con Smart Card e cd di installazione e un kit solo Smart Card. L'utente, può scegliere per la firma digitale Poste Italiane anche di abbinare al kit Postecert anche la PosteKey, ossia una chiavetta USB autoinstallante. 

Il costo di acquisto firma digitale Poste è di:

Kit completo firma digitale Poste Italiane: costo 51 euro + IVA compresi i costi di spedizione. La validità del certificato di firma è valido per 3 anni.

Kit Soft Box e Smart card: il costo è di 43,00 euro + IVA compresa spedizione e validità di 3 anni.

Kit smart card: 32,00 euro + IVA compreso costo di spedizione e valido per 3 anni.

 

Postacertificata Governo:

La firma digitale per il cittadino da Postacertificata Governo, è un servizio messo a disposizione dallo Stato per le comunicazioni tra cittadini e Pubblica Amministrazione. Il costo del servizio PostaCertificat@ Firma Digitale per il Cittadino è pari a 19 euro da pagare una tantum e IVA esclusa, importo che deve essere versato anticipatamente tramite carta di credito. La firma digitale ha validità di 3 anni ma per funzionare necessita di un dispositivo accessorio per la lettura, ossia, il Lettore di Smart Card che può essere acquistato dal cittadino con il kit completo al costo di 26,80€ + IVA.

Il servizio sta per essere dismesso.

 

Camera di Commercio:

La firma digitale Camera di Commercio come strumento di certificazione di integrità e autenticità dei documenti inviati online, è rilasciata tramite Carta Nazionale dei Servizi o CNS sotto forma di due dispositivi che sono:

Smart-card: ossia una tessera plastificata che per essere utilizzata ai fini di generazione delle firme, di un apposito lettore da installare sul proprio computer.

Token USB: ossia una chiavetta USB che invece non richiede l’installazione di altri dispositivi.

Il costo del kit firma digitale Camera di Commercio è il seguente:

firma digitale con Smart Card: è gratuita per il primo rilascio per le aziende iscritte al Registro delle Imprese ed in regola con il pagamento del diritto annuale. I costi di rinnovo firma digitale e per i non iscritti nel Registro delle Imprese è pari a 25,00 euro, 

firma digitale con Token USB: il costo per il primo rilascio è pari a 40,00 euro per le imprese regolarmente iscritte al Registro delle Imprese e in regola con il pagamento del diritto annuale. Il costo per il rinnovo e per i non iscritti è invece pari a 70,00 euro.

Servizio attivabile anche InfoCamere fattua PA.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti