Finanziamenti cooperative 2017 requisiti agevolazioni domanda MISE

Finanziamenti agevolati società cooperative 2017 beneficiari come e quando presentare la domanda online al MISE, requisiti beneficiari, bando e documenti

Commenti 0Stampa

Finanziamenti agevolati società cooperative 2017 bando del Ministero dello Sviluppo Economico per la concessione di 9,8 milioni di euro per sostenere la nascita di piccole e medie cooperative in tutta Italia ed in più, ma solo per il Mezzogiorno, per lo sviluppo o la ristrutturazione di società cooperative esistenti.

La domande di finanziamento con la cd. Nuova Marcora, dovranno essere presentate esclusivamente online.

 

Chi può presentare la domanda? Beneficiari:

Possono presentare la domanda di partecipazione al nuovo bando MISE atto a favorire lo sviluppo economico del Paese e la crescita occupazione, attraverso la concessione di un finanziamento agevolatole alle società di cooperative di nuova costituzione o già costituite da:

  • Lavoratori impiegati presso aziende in crisi;
  • Società cooperative sociali finalizzate all'integrazione lavorativa e sociale di persone svantaggiate;
  • Cooperative che gestiscono aziende confiscate alla criminalità organizzata;
  • Solo per il Mezzogiorno: oltre a quanto già previsto per tutta Italia, anche sviluppo o ristrutturazione di società cooperative esistenti.

 

Finanziamenti agevolati 2017 Cooperative: Nuova Marcora

Finanziamenti agevolati 2017 Cooperative, sono un'agevolazione che il MISE offre, previa presentazione della domanda e verifica del possesso dei requisiti dal nuovo bando,  per aiutare la nascita e lo sviluppo su tutto il territorio italiano di piccole e medie società cooperative.

Tali incentivi, si vanno quindi ad affiancare con quelli già previsti dalla cd. Legge Marcora, da qui nuova Marcora, per cui ora oltre a prevedere la partecipazione della Soficoop sc e CFI Scpa le società finanziarie partecipate del Ministero, al progetto di impresa delle cooperative si affiancherà anche un nuovo finanziamento agevolato concesso direttamente dalle due società al fine di garantire alle nuove cooperative, anche la necessaria copertura finanziaria per 10 anni.

Le risorse previste dalla nuova agevolazione, sono state disposte con il decreto del Ministro dello sviluppo economico 4 dicembre 2014 mentre i termini e le modalità di applicazione del bando MISE e le domande, sono regolate dal nuovo decreto direttoriale 16 aprile 2015 già pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 116 del 21 maggio 2015.

 

Richiesta di finanziamento agevolato: requisiti domanda e documenti

Per accedere alle agevolazioni finanziarie, le società cooperative devono presentare la seguente documentazione:

  1. Modello di domanda di finanziamento agevolato: Allegato 1 Modulo di domanda in pdf da scaricare e compilare, oppure, Modulo domanda editabile compilabile direttamente online. La domanda e la documentazione richiesta dal MISE, devono essere inviate esclusivamente online alle Società finanziarie, ai seguenti indirizzi PEC: CFI – Cooperazione Finanza Impresa Scpa, p.e.c.: cfi@pec.it oppure a SOFICOOP sc, p.e.c.: soficoop@pec.soficoop.it. 
  2. Piano di investimento;
  3. Per le richieste di finanziamento agevolato pari o superiori a 150 mila euro, occorre, allegare la dichiarazione del legale rappresentante in merito alle informazioni antimafia.
  4. Le società cooperative che intendono partecipare al bando devono essere costituite da non più di 24 mesi alla data della richiesta di finanziamento.

Da quando è possibile inviare le domande? La richiesta di finanziamento agevolato e la relativa documentazione devono essere presentate alle Società finanziarie.

 

Durata finanziamento e tasso interesse agevolato:

Il finanziamento agevolato riservato alle Società Cooperative con la Nuova Marcora, che il Ministero dello Sviluppo Economico eroga tramite le società finanziarie, previo invio della domanda e verifica requisiti, è un'agevolazione che consente alle cooperative di richiedere finanziamenti dalla durata massima di 10 anni con un tasso di interesse pari al 20% del tasso comunitario.

L'importo finanziabile non può comunque essere maggiore a 4 volte il valore della partecipazione detenuta dalle società finanziarie CFI e SOFICOOP ma in ogni caso non può superare il milione di euro.

Una volta presentata la domanda, le suddette società finanziarie del MISE, valutano i requisiti ed il piano di investimento della cooperativa, entro 90 giorni dalla data di invio della relativa documentazione, + eventuali 30 giorni in caso siano necessarie informazioni più dettagliate. Al termine di detta procedura, in caso di esito positivo, viene redatta una relazione istruttoria, secondo le disposizioni Ministero dello Sviluppo contente la misura dell'agevolazione, quindi l'importo finanziato, la sua durata e il numero di rate del piano di ammortamento.

Il tasso di interesse applicato al piano, è calcolato sul tasso base pubblicato dalla Commissione europea tasso di interesse BCE.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti