Delega 730 precompilato 2017 Caf: Modello fac simile editabile e pdf

Delega modello 730 precompilato 2017 Caf commercialista sostituti di imposta editabile pdf autorizzare visualizzare inviare la dichiarazione dei redditi

Commenti 0Stampa

Delega 730 precompilato 2017 CAF e commercialisti è il consenso scritto che il contribuente deve rilasciare al sostituto di imposta o intermediario, al fine di avvalersi dell'assistenza fiscale sul 730. Tale consenso è quindi obbligatorio, e va redatto su apposito modulo delega o su carta semplice in forma libera, e consegnato al sostituto quindi datore di lavoro o ente pensionistico, intermediario abilitato come CAF, commercialista, associazione di categoria per accedere ai dati inseriti nella dichiarazione precompilata. 

Le deleghe per l'accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata e al foglio informativo preparato dall'Agenzia delle Entrate sono valide per 1 annualità e possono essere revocare dal contribuente in qualsiasi momento.

Nel caso in cui lo stesso contribuente intenda avvalersi dell'assitenza fiscale ma non voglia utilizzare il 730 precompilato ma il modello 730 ordinario, il sostituto o l'intermediario, deve dare evidenza della mancata autorizzazione.

 

Come si accede al 730 precompilato 2017?

Per accedere e scaricare online il modello 730 precompilato, disponibile a partire dal 15 aprile 2017, il contribuente ha 3 possibilità:

  1. Accedere personalmente al sito ufficiale dell'Agenzia delle Entrate dedicato alla dichiarazione precompilata: info730agenziaentrate.gov con le proprie credenziali di Fisconline, necessarie per utilizzare i servizi telematici dell'Agenzia. Vedi come si presenta da soli il 730 precompilato 2017.
  2. Rivolgersi al sostituto di imposta, per cui datore di lavoro o ente pensionistico. al quale va consegnata la delega. Nello specifico, il sostituto può accedere al 730 precompilato, solo se nel modello 770 semplificato del 2017 risulta già come prestatore dell’assistenza fiscale e solo per quei contribuenti per i quali ha provveduto ad inviare entro i termini, la Certificazione Unica all’Agenzia delle entrate. Se il contribuente pertanto ha cambiato lavoro nel corso del 2016, il nuovo sostituto d’imposta, pur prestando l’assistenza fiscale, non può accedere alla dichiarazione precompilata del dipendente assunto nel 2016, in quanto non ha trasmesso all’Agenzia delle entrate il modello Cu 2017 per i redditi 2016. In questo caso, il contribuente in questione può presentare il modello 730 al nuovo sostituto con le modalità ordinarie (non precompilato) oppure rivolgersi ad un Caf o ad un professionista abilitato per accedere alla propria dichiarazione precompilata. 
  3. Rivolgersi al Caf o professionista sia per la visualizzazione del modello 730 che per l'eventuale modifica o integrazione dei dati e trasmissione della dichiarazione la cui nuova scadenza di presentazione è fissata entro il 23 luglio 2017.

Si ricorda che l’accesso alla dichiarazione precompilata da parte di sostituti, Caf e professionisti può essere effettuato anche inviando per via telematica l'elenco dei contribuenti per i quali si richiede il 730 precompilato mentre per i Caf e professionisti è possibile anche l'accesso online della singola dichiarazione.

 

Delega 730 precompilato 2017 Caf e commercialista modello editabile e pdf:

Per il contribuente che non intende visualizzare, modificare/integrare o inviare da solo la propria dichiarazione dei redditi precompilata, come abbiamo detto in precedenza, può rivolgersi al proprio sostituto d’imposta - datore di lavoro o ente pensionistico, se presta l'assistenza fiscale, ad un Caf o ad un professionista abilitato commercialista o associazione di categoria.

Per accedere alla dichiarazione precompilata del contribuente, consultare i dati precompilati dall’Agenzia delle entrate e il foglio informativo, il contribuente è obbligato a sottoscrivere un'apposita delega 730 precompilato 2017 allegando un documento di riconoscimento valido che va trasmesso per via telematica all'Agenzia delle Entrate entro 48 ore dalla richiesta di accesso alla precompilata. Tale delega poi, può essere acquisita dal sostituto o dall'intermediario in via elettronica o cartacea.

Importante: nel caso in cui il contribuente che richiede l'assistenza fiscale sul 730, non voglia utilizzare la dichiarazione precompilata ma il modello 730 ordinario, il Caf o il professionista abilitato, deve acquisire idonea documentazione dalla quale si evinca che la mancata autorizzazione da parte del contribuente all’accesso al modello 730 precompilato. 

Quale modulo delega usare?

Modello delega editabile: E' possibile utilizzare il modello delega 730 precompilato 2017 editabile che consente la compilazione del modulo direttamente online, salvabile e scrivibile da pc. Tale modello è stato preparato dal CAAF Cgil.

Modello delega in pdf: scaricabile dal Caf ACLI Delega modello 730 precompilato 2017 pdf.

 

Delega 730 scritta su carta semplice:

Per i contribuenti che vogliono utilizzare la delega 730 2017 scritta su carta semplice, devono fare attenzione a riportare sul foglio, innanzitutto il loro nome e cognome, ossia i dati della persona per la quale il Caf, sostituto o intermediario richiede l'accesso alla dichiarazione precompilata, poi il codice fiscale, l’anno d’imposta cui si riferisce il modello 730 precompilato, quindi 2016, data di conferimento e la precisazione che delega è valida sia per l'accesso al 730 precompilato che del foglio informativo. 

Si ricorda che tale delega ha valore per la dichiarazione dei redditi precompilata per un solo anno e può essere revocata in qualsiasi momento con le stesse modalità del conferimento, quindi in forma scritta obbligatoria. 

Modulo delega 730 2017 da scrivere su carta semplice: 

Delega per l'accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata

Nome e Cognome del Contribuente che richiede assistenza fiscale ..............................................

Dati del destinatario della delega: ........................

Modalità di acquisizione delega 730: A mani / a mezzo posta / a mezzo mail

Oggetto : Delega per l’accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata 2016

Io sottoscritto ..............................................., nato a ..............................., il ............. e residente in ............................, via ....................................., C.F. ........................................,

[Se la delega è per conto di una persona incapace o minorenne aggiungere: in qualità di rappresentante / tutore del sig. ..................................., nato a .................., il ................. e residente in .........................., via ..................................., C.F. .........................................]

DELEGO

il Caf ............................. / il dott ............................, con sede / studio in ...................................., via ..............................., C.F. / P IVA N. ..................................................., all’accesso e alla consultazione della mia dichiarazione dei redditi precompilata e degli altri dati che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione per la compilazione del Modello 730/2017 relativo all’anno di imposta 2016.

A tal fine, presto il consenso al trattamento dei dati sensibili nei limiti delle operazioni strettamente necessarie all’esercizio della presente delega.

Luogo e data .......................................

Firma  ................................... 

Allegati: copia del documento di identità.  

 

Annotazione deleghe 730 su registro cronologico e conservazione:

Una volta acquisite le deleghe per l'accesso al 730 precompilato, il sostituto d’imposta, il Caf o il professionista abilitato devono annotarle quotidianamente in un apposito registro cronologico, sia cartaceo che elettronico, indicando il numero progressivo e la data della delega, il codice fiscale e i dati anagrafici del contribuente delegante, e gli estremi del documento di identità.

Si precisa che la data in cui viene annotata la delega e quindi registrata deve essere uguale o successiva a quella di conferimento indicata sulla delega stessa e comunque antecedente alla data di richiesta della dichiarazione precompilata. 

Si ricorda ai sostituti di imposta e agli intermediari, che la corretta acquisizione e annotazione delle deleghe al 730 2015 per l'accesso alla precompilata e al foglio informativo, sono oggetto di controlli da parte dell'Agenzia delle Entrate che può richiedere a campione copie delle deleghe e dei documenti indicati nelle stesse e inviati per via telematica entro 48 ore dalla richiesta di accesso.

Conservazione delle deleghe 730 ricevute dai Caf e professionisti, vanno conservate per 4 anni, per cui se la delega si riferisce alla dichiarazione precompilata 2017 redditi 2016 va conservata fino al 31 dicembre 2021 mentre i sostituti d’imposta, conservano le deleghe fino al 31 dicembre del secondo anno successivo per cui fino al 2019.

Per Caf e professionisti, inoltre, la conservazione delle copie delle deleghe 730 precompilato 2017 può avvenire anche sotto forma di PDF o TIFF. 

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti