Rateizzare ultima rata IMU 2016 saldo di dicembre? No, non è possibile

Rateizzazione ultima rata IMU 2016 con il saldo e conguaglio del 16 dicembre? Non è possibile rateizzare permessa solo dopo accertamento violazione Imu

Commenti 1Stampa

E' possibile rateizzare l'ultima rata del saldo IMU 2016? In base alla normativa attuale, i contribuenti non possono effettuare la rateizzazione dell'IMU o della TASI.

Per cui anche se quella di dicembre sarà la stangata più grande per tutti gli italiani proprietari di immobili perché proprietari di una prima casa di lusso o di una seconda casa, un negozo, ufficio, capannone, dovranno versare interamente la seconda ed ultima rata dell'IMU 2016 senza poterla rateizzare.

Tale possibilità, infatti, è concessa solo se il contrinbuente a seguito di un accertamento per il mancato pagamento del tributo, riceve un avviso di provvedimento di recupero tributario, chiamato Avviso di Accertamento, per le violazioni IMU.

Il pagamento rateale in caso di violazioni IMU, deve essere preventivamente concordato ed autorizzato, e viene concesso solo in caso di temporanea situazione di obiettiva difficoltà economica allegando alla domanda il proprio Isee.

 

IMU 2016 calcolo ultima rata di dicembre e saldo:

L’ultima rata dell’IMU 2016 deve essere pagata entro il 16 dicembre, il calcolo dell’importo finale dell’imposta è quindi dato dal conguaglio tra quella versata in acconto a giugno per chi ha optato per le 2 rate e il saldo da calcolare sulle aliquote deliberate dai singoli Comuni.

Pertanto, Il saldo IMU 2016 è pari: 

  • Per le prime case di lusso: all’intero importo calcolato con la nuova aliquota deliberata dal Comune per l’abitazione principale se di lusso con la detrazione prevista, togliendo quanto già versato in acconto (conguaglio), per l’abitazione principale e pertinenze
  • Seconde case, altri immobili, negozi, capannoni: all’intero importo calcolato con la nuova aliquota deliberata dal Comune per la seconda casa e altri immobili, togliendo quanto già versato in acconto (conguaglio), per gli altri immobili.

 

Conguaglio rata Imu 2016: 

Per i contribuenti che hanno optato di pagare l’IMU in 2 rate, devono indicare sul Modello F24 il saldo a conguaglio dell’imposta con le seguenti modalità:

per i contribuenti che hanno optato per il pagamento in 2 rate: acconto a giugno e saldo a dicembre, dovranno inserire il codice 0101 per il saldo.

In caso invece di pagamento rateale dell’ultima rata a conguaglio dell’Imposta Municipale Unica è necessario attenersi alle seguenti indicazioni: in occasione del pagamento di ciascuna rata, il contribuente deve indicare per ogni tributo, rispettivamente, nella colonna “rateazione/mese rif.” la rata che sta pagando e il numero di rate prescelto (ad es., se versa la seconda di sei rate, deve indicare 0206). 

 

Come pagare l'ultima rata IMU: compilazione modello f24:

Per pagare l’ultima rata dell’IMU entro la scadenza del 16 dicembre 2016 la prima rata, il contribuente può utilizzare i seguenti modelli:

Modello f24 per il pagamento del saldo e conguaglio di dicembre dell’IMU 2016:

Modello F24 Editabile Compilabile;

Modello F24 Semplificato Editabile IMU.

A proposito del pagamento IMU con modello F24, vedi le novità introdotte dal decreto legge 193/2016 collegato alla nuova Legge di Bilancio 2017: abolito obbligo F24 telematico pagamenti sopra i 1000 euro.

Bollettino postale IMU: per vedere le istruzioni di compilazione del conto corrente, leggi le nostre indicazioni: bollettino IMU 2016.

 

E' possibile rateizzare l'ultima rata saldo IMU 2016?

E' possibile rateizzare l'ultima rata saldo Imu 2016? Per quanto riguarda la rateizzazione conguaglio e saldo IMU 2016 a dicembre, i contribuenti non possono avvalersi della rateazione, anche se l'importo è molto alto.

La rateizzazione IMU, infatti, è consentita solo a seguito dell'invio da parte dell'Amministrazione Finanziaria di un avviso di accertamento di violazione IMU, ossia, una contestazione per il mancato pagamento di tutta o una parte dell'imposta.

Tale possibilità, di rateazione Imu per violazioni, è deliberata da ciascun Comune secondo le proprie direttive per cui le regole, il numero di rate, le conzioni e l'importo base di ciacun rata, è diversa da Comune a Comune.

In generale il pagamento rateale in caso di violazioni IMU, va preventivamente concordato ed autorizzato attraverso la presentazioen da parte del contribuente di una richiesta di rateizzazione dell'avviso di violazione, che potrà essere concessa solo in caso di temporanea situazione di obiettiva difficoltà economica allegando alla domanda il proprio Isee.

 

Rateizzazione violazione IMU 2016 domanda e interessi:

Per i contribuenti che ricevono una violazione IMU e decidono di avvalersi della rateizzazione, possono presentare un'apposita domanda di rateizzazione violazione IMU 

attraverso la quale richiedere la possibilità di fruire della rateazione prevista mediante il pagamento dell'importo in un certo numero di rate, comprensive di interessi per dilazione nella misura stabilita dalla normativa attuale.

La rateizzazione per le violazioni IMU a seguito accertamento, viene concessa previa dichiarazione da parte del contribuente di trovarsi in disagiate condizioni economiche per determinati motivi, ad esempio perdita di lavoro, licenziamento etc, accompagnata da un'adeguata documentazione che dimostri la situazione, per cui modello ISEE, Certificazione Unica etc.

Interessi rateizzazione violazione IMU:

Gli interessi sono dovuti su base annuale.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti
Commenti 1

pietro

10 dicembre 2012 16:29

per chi ha già pagato il saldo e si è accorto che l'aliquota è aumentata come versare l'importo restante sempre che sia definita l'aliquota oggi 10 dicembre 2012?