Codice fiscale condominio 2017: richiesta attribuzione e verifica

Codice fiscale condominio 2017 verifica e attribuzione numero Agenzia delle entrate con AA5/6 è un obbligo fiscale, come si verifica e cambio amministratore

Commenti 0Stampa

La richiesta e l'attribuzione del codice fiscale al condominio è un obbligo fiscale che deve essere assolto per non incorrere a responsabilità di tipo civile e penale da parte di ciascun condomino, soprattutto dopo le novità introdotte con la nuova Riforma del Condominio.

Tale richiesta di attribuzione codicie fiscale, va effettuata per il condominio in modo analogo alla richiesta codice fiscale persone fisiche, neonati e stranieri, ovvero, sempre rivolgendosi all'Agenzia delle Entrate, unico ente pubblico autorizzato all'attribuzione del codice identificativo fiscale.

 

Codice fiscale condomini 2017: è obbligatorio?

La richiesta del codice fiscale condominio è un obbligo fiscale, che deve essere assolto dai soggetti diversi dalle persone fisiche non tenuti alla dichiarazione di inizio attività IVA, ovvero, condomini, enti, associazioni, parrocchie, fondazioni ecc. che sebbene non esercitano operazioni rilevanti ai fini IVA hanno comunque l'obbligo di indicare il codice fiscale.

Pertanto, il condominio, sebbene non sia un soggetto giuridico, è comunque munito di titolarità fiscale e per cui deve svolgere le funzioni di sostituto d'imposta, dal momento che l'amministratore è tenuto a:

  • effettuare le ritenute d’acconto sulle somme pagate a dipendenti, professionisti e appaltatori. Sono un esempio di ritenute d'acconto da lavoro dipendente quelle fatte sulle retribuzioni erogate al portiere del condominio, al giardiniere o all'impresa di pulizia mentre quelle effettuate su redditi da lavoro autonomo è lo stesso compenso pagato da condomìni per la prestazione dell'amministratore o sui compensi per opere di ristrutturazione e manutenzione.

  • versare all’Erario le ritenute operate con il modello F24

  • certificare annualmente le ritenute operate nel corso dell'anno di imposta 

 Vuoi conoscere le ultime novità su Ecobonus condomini 2017

 

Richiesta attribuzione codice fiscale cos'è e a chi si richiede?

Il codice fiscale condominio è un codice numerico composto da 11 caratteri, dove i primi 7 identificano il contribuente, ovvero, il condomino mediante un numero progressivo mentre gli altri 3 caratteri identificano il codice dell'ufficio e l'ultimo è un carattere di controllo.

La richiesta codice fiscale condominio, va effettuata mediante l'apposito modello AA5/6 Agenzia delle Entrate, domanda di attribuzione codice fiscale.

Il modello AA5/6 per la richiesta di attribuzione del codice fiscale condominio può essere presentato:

direttamente dall'amministratore di condominio o da persona delegata dai condomìni nel caso in cui non vi sia l'obbligo di nominare l'amministratore. Il modello in duplice copia originale, va presentato debitamente compilato presso qualsiasi ufficio dell'Agenzia delle Entrate, indipendentemente dal domicilio fiscale del contribuente.

mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, in questo caso va spedita una sola copia del modello AA5/6 che fa data dal giorno dopo in cui risulta spedita la raccomandata.

via telematica utilizzando il software di compilazione e invio online dell'Agenzia delle Entrate per i casi di variazione comunicazione dati.

 

Verifica codice fiscale condominio:

La verifica codice fiscale condominio, per contrallare l'esistenza e i dati identificativi del soggetto diverso da persona fisica, può essere effettuato utilizzando il servizio gratuito messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate:

Verifica codice fiscale di persona fisica o di soggetto diverso da persona fisica

Verifica e corrispondenza tra il codice fiscale e la denominazione di un soggetto diverso da persona fisica

 

Domanda attribuzione codice fiscale modello editabile e pdf

Il modello AA5/6 istruzioni per la compilazione domanda di attribuzione codice fiscale condominio, sono scaricabili gratis dal sito dell'Agenzia delle Entrate e servono per compilare in modo corretto la domanda.

Modello domanda attribuzione codice fiscale condominio: Modello AA5/6 - pdf: è il modello che i contribuenti devono utilizzare per presentare la Domanda attribuzione codice fiscale condominio in formato pdf. Tale modello, può essere utilizzato anche per la comunicazione variazione dati per esempio per comunicare all'Agenzia delle Entrate il cambio amministratore, l'estinzione oppure il duplicato certificato attribuzione codice fiscale condominio.

Modello domanda attribuzione codice fiscale condominio: Modello AA5/6 editabile: è il modello AA5/6 per la Domanda di attribuzione codice fiscale condomino in versione editabile, ovvero, compilabile e scaricabile gratis direttamente online.

 

Istruzioni compilazione domanda AA5/6

La richiesta codice fiscale condominio, deve essere presentata dall'amministratore qualora vi sia l'obbligo di nomina, oppure, dalla persona delegata nel caso di condominio con meno di 4 condomìni.

Le istruzioni per la compilazione del modello AA5/6 sono scaricabili gratuitamente dal sito dell'Agenzia delle entrate in formato pdf: 

Modello AA5/6 richiesta codice fiscale condominio Quadro A:

il soggetto, ovvero l'amministratore per i condomini con più di 4 condomìni o la persona delegata se il condominio è costituito da meno di 4 condomìni senza quindi obbligo di nomina dell'amministratore, è necessario barrare la:

  • casella 1: Richiesta di attribuzione del numero di codice fiscale. 

  • casella 2: va barrata solo nei casi di variazione dei dati precedentemente comunicati all'Agenzia delle Entrate, in questo caso va indicato il codice fiscale del condominio.

  • casella 3: va barrata solo nei casi in cui si richiede l'estinzione del condominio e di conseguenza del codice fiscale. Si ricorda che in questo caso, la presentazione del modello AA5/6 deve essere effettuato nella sola modalità telematica.

  • casella 4: richiesta duplicato certificato codice fiscale da parte dell'amministratore e del soggetto elevato dai condomìni, in caso di smarrimento del certificato di attribuzione codice fiscale.

  • casella 5: barrare solo se la richiesta attribuzione codice fiscale riguarda soggetti terzi.

Modello AA5/6 quadro B: soggetto d'imposta 

Nel quadro B AA5/6 vanno indicati i seguenti dati identificativi:

  • Denominazione

  • natura giuridica in base alla tabella generale di classificazione Agenzia delle Entrate per esempio per i condomini va indicato il numero 51.

  • Sigla denominazione

  • Codice attività e descrizione

  • sede legale, amministrativa o effettiva

  • domicilio fiscale

Modello AA5/6 quadro C Rappresentante: va indicato il codice carica ricavato dalla tabella generica Agenzia delle Entrate presente sul modello AA5/6.

Istruzioni compilazione domanda codice fiscale condominio Modello AA5/6

Aggiornamento codice fiscale condominio.

 

Cambio amministratore e variazione:

Ogni condominio ha l'obbligo di essere identificato mediante un codice fiscale, che viene attribuito dall'Agenzia delle Entrate, previa specifica richiesta da presentare tramite modello AA5/6 domanda di attribuzione codice fiscale soggetti diversi da persone fisiche,.

La richiesta codice fiscale condominio deve essere presentata dal rappresentante del condominio e amministratore, all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate mediante specifico modello e verbale dell’assemblea, da cui si evince la sua nomina. In caso di cambio amministratore del condominio, il nuovo amministratore ha l'obbligo di comunicare la variazione all'Agenzia delle Entrata sempre con il modello AA5/6.

La comunicazione variazione dati codice fiscale condominio, deve essere presentata per via telematica dall'amministratore se possiede le credenziali di accesso o tramite intermediari, la comunicazione online è da intendersi alternativa alla consueta e tradizionale presentazione cartacea presso tutti gli dell'Agenzia delle Entrate mentre è obbligatoria in caso di avvenuta estinzione, fusione ecc

I soggetti diversi da persone fisiche, tra cui anche il condominio, possono quindi utilizzare il servizio "Comunicazione modello AA5/6 Web" per compilare e trasmettere in via telematica le comunicazioni di variazione dati condominio, senza che sia necessario scaricare alcun software.

L'invio online della comunicazione di variazione dati condominio 

Per utilizzare il servizio Comunicazione modello AA5/6 Web, i contribuenti devono essere in possesso delle credenziali di accesso al servizio online, codice PIN che può essere richiesto attraverso la registrazione servizi telematici Agenzia delle Entrate.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti