Cessione del quinto Inps 2017 tassi calcolo rata pensione stipendio

Cessione del quinto Inpdap Inps 2017 calcolo rata tabelle esempio calcolo su stipendio pensione, nuovi tassi durata numero e importo rate finanziamento

Commenti 0Stampa

La cessione del quinto Inpdap Inps 2017 è una forma di prestito riservata esclusivamente a dipendenti pubblici, enti statali e parastatali e pensionati ma solo con determinate caratteristiche. 

Vediamo quindi cos'è e in cosa consiste questa forma di finanziamento, come richiederla e quali documenti servono per presentare l'istanza all'INPS e ex Inpdap, oltre ai nuovi tassi di interesse.

 

Cessione del quinto INPS 2017 cos'è e come funziona?

La cessione del quinto Inpdap Inps 2017 è una forma di prestito che consiste nell'erogazione della somma richiesta che viene restituita dal dipendente con un importo mensile pari al quinto del suo stipendio e per i pensionati  con il quinto dell'importo pensione.

Tale prestito, a differenza di altre forme di finanziamento tra cui anche i prestiti pluriennali e piccolo prestito Inpdap Inps, non prevede la necessità di fornire una giustificazione motivata o una determinata finalità ai fini di concessione della somma richiesta.

La durata del finanziamento varia a seconda dell'importo finanziato ma comunque non oltre i 120 mesi.

Gli interessati, per presentare domanda di cessione del quinto, devono presentarsi presso banca, posta o società finanziaria convenzionate con l'INPS, in quanto la convenzione garantisce che il tasso applicato al finanziamento sia il più favorevole tra quelli applicati sul mercato. L'elenco completo delle banche e società convenzionate si può scaricare accedendo al sito internet di INPS seguendo il percorso: Servizi Online>Elenco di tutti i servizi>Cessione quinto>Gestione Enti Convenzionati, oppure, Elenco banche e società finanziarie convenzionate INPS cessione del quinto.

 

Chi può richiedere la cessione del quinto? 

La cessione del quinto Inpdap Inps 2017 può essere richiesta sia sullo stipendio da parte dei dipendenti pubblici e statali che abbiano un'età compresa tra i 18 anni e 65 anni, aumentabile fino a 67 anni, con regolare cittadinanza italiana che sulla pensione per pensionati Inpdap e Inps. Ai fini di concessione del prestito con il quinto dello stipendio, è subordinata ad un'assunzione a tempo indeterminato ma anche a tempo determinato, qualora il numero delle rate con cui rimborsare il prestito non superi la data del termine previsto del contratto.

Per quanto riguarda i pensionati INPS ex Inpdap il prestito non può durare oltre i 10 anni ed è obbligatoria, la sottoscrizione di una polizza assicurativa che copre il finanziamento in caso di decesso del pensionato prima del saldo finale.

 

Quali pensioni sono escluse?

La cessione del quinto sulla pensione INPS 2016 non può essere richiesta su tutti gli assegni pensione, sono infatti escluse le pensioni:

  • Assegno sociale

  • invalidità civile

  • Assegni mensili assistenza pensionati e per inabilità

  • Assegni per il sostegno del reddito

  • ANF

  • Pensioni con contitolarietà sulla quota non spettante a chi richiede la cessione

  • Prestazioni sostanti agli esodati.

 

Pensionati e dipendenti: come e cosa fare la richiesta all'INPS? 

Il pensionato o dipendente pubblico e statale per richiedere la cessione del quinto sulla pensione o sullo stipendio, deve seguire il seguente iter:

Pensionato Inps per richiedere la cessione del V sulla pensione deve richiedere all'Istituto la comunicazione di cedibilità della pensione che è un documento che contiene l'importo massimo della rata del prestito. La quota cedibile con il quinto della pensione, deve essere quindi richiesta dal pensionato direttamente alla Banca, Poste Italiane o società finanziaria. Qualora l'istituto finanziario scelto per la stipula del contratto sia convenzionato con l'INPS, la comunicazione di cedibilità verrà inviata inviata per via telematica all'INPS per l'elaborazione.

Dipendente pubblico e statale per richiedere la cessione del quinto dello stipendio deve farsi rilasciare dalla propria amministrazione, il documento attestante lo stato di servizio e la dichiarazione stipendiale. Una volta ottenuti i documenti, deve rivolgersi a banche, posta o società finanziarie  convenzionate Inpad Inps con l'ultima busta paga e copia di un documento di riconoscimento e codice fiscale.

Ai fini di concessione del quinto dello stipendio, vi è inoltre il limite di età del dipendente che va al massimo fino a 65 anni ma per esempio con Poste Italiane l'età massima sale a 67 anni. L'erogazione del finanziamento è riservata a Dipendenti Pubblici delle Amministrazioni statali (con stipendio pagato dal MEF, gestito tramite Credito Net), locali e dell'Arma dei Carabinieri, può andare da 36 ad un massimo di 120 rate, eventuale sottoscrizione di una polizza a copertura del rischio di morte prematura e di perdita di impiego, con stipula e costi a carico della cessionaria e anzianità di servizio dipendente uomo di 3 mesi e 43 anni di anzianità massima richiesta alla scadenza del finanziamento e dipendente donna 3 mesi e 42 anni di anzianità di servizio alla scadenza del finanziamento.

 

Tabelle calcolo rata pensione:

La cessione del quinto Inps richiesta dal pensionato sulla pensione, può essere concessa se la trattenuta della quota cedibile sull'assegno pensione, non supera il quinto della pensione. Il calcolo rata mensile da restituire, è da fare sul netto delle trattenute fiscali e previdenziali, in modo tale da mantenere l'importo restante  entro i termini di legge di pensione minima.

Esempio 1 calcolo rata cessione del quinto pensione: se la pensione mensile è pari a 596,50 euro al netto delle trattenute fiscali e previdenziali, l'importo massimo cedibile con la cessione del quinto è di 101,67 euro, in quanto il calcolo va effettuato su 508,38 euro che è l'importo della pensione minima.

Esempio 2 calcolo rata cessione del quinto pensione su importo di 900 euro al netto delle trattenute fiscali e previdenziali, l'importo massimo cedibile con il quinto della pensione è pari a 180 euro.

 

Esempio di calcolo e importo:

La cessione del quinto sullo stipendio Inpdap Inps 2017 per dipendenti pubblici delle Amministrazioni statali con stipendio pagato dal MEF, gestito tramite Credito Net, enti locali e dell'Arma dei Carabinieri, può essere concesso per un massimo di 120 rate e fino ad un età massima di 65 anni, aumentabile in presenza di specifici requisiti di anzianità lavorativa fino a 67 anni. Per un esempio di calcolo importo rata mensile applicabile con la cessione del quinto, riportiamo i dati pubblicati da Poste Italiane. 

Tabella Poste italiane e durata finanziamento cessione del quinto stipendio per dipendente pubblico:  dipendente con 40 anni di età e 15 anni di anzianità di servizio con uno stipendio netto mensile di 1.250 euro con la condizione che alla scadenza del piano di ammortamento abbia un’età massima di 67 anni (con anzianità di servizio massima di 43 anni se uomo, 42 anni se donna), può ottenere un finanziamento con tasso di interesse pari a TAN Fisso 10,63% - TAEG 11,20%:

Importo rata mensile 250 euro

Durata finanziamento 120 rate - 10 anni

importo totale del credito 18.421,22 euro

importo totale richiesto 18.405,22 euro

Costo totale finanziamento 11.594,78 euro di cui

Interessi 11.578,78 euro

Imposta di bollo 16,00 euro

Commissioni, spese fisse contratto 0,00 euro

Importo totale dovuto 30.000 euro

 

Cessione del quinto INPS nuovi tassi di interesse:

L'INPS ha provvveduto a pubblicare i nuovi tassi di interesse cessione del quinto pensionati e dipendenti validi dal 1° ottobre al 31 dicembre 2016.

Nel messaggio si legge che a seguito dell'entrata in vigore del decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro - ha fissato i nuovi tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari, determinati ai sensi dell’articolo 2, comma 1, della legge n. 108/1996, recante disposizioni in materia di usura, come modificata dal decreto legge n. 70/2011, convertito con modificazioni dalla legge n. 106/2011, rilevati dalla Banca d’Italia e in vigore per il periodo di applicazione 1° ottobre – 31 dicembre 2016.

Cessione del quinto INPS nuovi tassi interesse stipendio e pensione in vigore dal 1 ottobre al 31 dicembre 2016.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti