EconomiaWeb

Cassa Integrazione in Deroga 2014: novità, nuovi requisiti e durata

Cassa Integrazione in Deroga 2014: novità, nuovi requisiti e durata

Cassa Integrazione in Deroga 2014 regione Lazio, Veneto, Piemonte, Toscana bozza decreto novità, requisiti e durata di 8 mesi ammortizzatori sociali

Cassa Integrazione in Deroga 2014: novità, nuovi requisiti e durata

Cassa Integrazione in deroga 2014 novità nuovo decreto per requisiti di accesso più restrittivi per aziende e lavoratori, durata del sussidio ammortizzatori sociali in deroga di integrazione salariale ridotta da 12 mesi a 8 mesi, ulteriormente nel 2015 e 2016.

Il nuovo decreto ammortizzatori sociali in deroga, è ancora in fase di bozza ma dovrebbe essere approvato in via definitiva dal Governo Letta proprio in questi giorni, le parti sociali già hanno espresso fortissimi dubbi sulle nuove disposizioni, in quanto i requisiti di accesso più ristrettivi, non tutelerebbero un gran numero di lavoratori.

 

Cassa integrazione in Deroga 2014 novità: requisiti, durata e importi

La cassa integrazione in deroga 2014, novità bozza decreto, prevede requisiti di accesso più restrittivi per aziende e lavoratori. Infatti a partire dal 1 gennaio 2014, la cassa integrazione in deroga potrà essere concessa a lavoratori dipendenti e anche a operai impiegati e quadri che possano far valere almeno 12 mesi di anzianità lavorativa mentre sono esclusi gli apprendisti e ovviamente i professionisti.

Il periodo massimo di concessione dell'integrazione salariale INPS, dal 2014 potrà essere riconosciuto per un periodo non superiore a 8 mesi nell’arco di un anno mentre dal 1 gennaio 2015 e fino al 31 dicembre 2016, il sostegno economico potrà essere concesso fino a 6 mesi nell’arco di un anno e a 12 mesi nell’arco di un biennio mobile.

Inoltre, per le imprese già in cassa ordinaria e straordinaria, la deroga potrà essere concessa per il 2014 solo per la durata massima di 8 mesi, per il 2015 e il 2016 per 5 mesi nell’arco di un anno e per 11 mesi nel biennio mobile.

L'Inps con la circolare n° 12 del 29 gennaio 2014, ha provveduto a pubblicare i nuovi importi 2014 per la cassa integrazione che sono:

  • Retribuzione inferiore o uguale a euro 2.098,04: indennità lorda euro 969,77 e netta in busta paga euro 913,14.

  • Retribuzione superiore a 2.098,04 euro indennità lorda in busta paga a euro 1.165,58 e netta euro 1.097,51.

Tali importi massimi e minimi Inps 2014 cassa integrazione, in base a previsto dall’art. 2, comma 17, della legge 28 dicembre 1995, n. 549, sono aumentati del 20% per i trattamenti di integrazione salariale concessi in favore delle imprese del settore edile e lapideo per intemperie stagionali.

Retribuzioni inferiori o uguali ad euro 2.098,04: indennità euro 1.163,72 lordi netti euro 1.095,76.

Retribuzioni sopra a euro 2098,04: indennità 1.398,70 euro lordi e netti 1.317,02 euro.

 

Cassa integrazione in Deroga 2014 corsi della regione:

La Legge di Stabilità con l’art. 4, comma 40, ha previsto la decadenza dell’indennità nel caso in cui il lavoratore in CIGS si rifiuti di partecipare ai corsi regionali di formazione o riqualificazione o non lo frequenti regolarmente senza giustificato motivo, fatta eccezione dei casi in cui la formazione e il corso abbiano luogo ad una distanza di più di 50 chilometri dalla residenza del lavoratore o comunque non sia raggiungibile con mezzi di trasporto pubblici mediamente in 80 minuti.

Qualora si verifichi una delle ipotesi sopra menzionate, l’Inps a seguito di specifica comunicazione, cesserà immediatamente l’erogazione dell’integrazione salariale per il lavoratore in CIGS e provvedendo al recupero delle somme già pagate per i periodi di non spettanza del trattamento.

 

Cassa Integrazione in deroga 2014 regione Lazio:

Sottoscritto l'accordo quadro per la Cassa Integrazione in deroga e mobilità in deroga Regione Lazio 2014 in data 30 dicembre 2013. Tale accordo, prevede i criteri e le modalità di concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per il primo trimestre dell’anno 2014 nella regione Lazio.

Riguardo la CIG in deroga 2014, la Regione Lazio e le Parti Sociali  hanno previsto una proroga  temporanea fino al 31 marzo 2014. I criteri e le modalità per la presentazione della domanda per la concessione della cassa integrazione in deroga sono descritte sul sito della regione insieme ai nuovi accordi:

Accordo quadro cassa integrazione in deroga 2014 Regione Lazio

Accordo quadro tra Regione Lazio e parti sociali ammortizzatori in deroga

 

Cassa Integrazione in deroga regione Piemonte:

La Regione Piemonte cassa integrazione in deroga  ha previsto la possibilità di estendere il trattamento di integrazion salariale fino al 31 dicembre 2013 con i seguenti requisiti:

  • Durata massima delle domande di CIGD: 6 mesi ossia fino a giugno 2013 per le aziende che possono accedere alla CIG straordinaria e 3 mesi ossia fino a marzo 2013 per tutti gli altri datori di lavoro. Il periodo di CIGD richiesto non potrà comunque essere autorizzato oltre la data del 31.12.2013.    
  • Limite massimo di richiesta CIGS 2013: soglia massima di 910 giorni nel quadriennio 2010-2013, calcolati su periodi anche non consecutivi, superata tale soglia non sarà più possibile presentare ulteriori domande di CIGD per il 2013.
  • Datori di lavoro che nel 2012 hanno raggiunto il limite delle 730 giornate: non potranno accedere alla CIGS per il 2013.

Per l’invio delle domande CIGS 2013 per le imprese ubicate nella regione Piemonte, per la modulistica, verbale di accordo, linee guida e istruzioni si rimanda al sito ufficiale della 

Regione Piemonte - Cassa Integrazione in Deroga 2013 Moduli e Modello di verbale di accordo.

Per i nuovi accordi cassa integrazione in deroga 2014, la Regione Piemonte, è in attesa dell'approvazione da parte del Governo, del nuovo decreto.

  

Cassa Integrazione in deroga Regione Veneto:

La regione Veneto di concerto con le Parti Sociali, hanno provveduto a sottoscrivere il nuovo accordo cassa integrazione in deroga 2014 Veneto che ha previsto la possibilità di concessione del beneficio anche per le imprese industriali e artigiane di qualsiasi settore, le imprese del terziario, le cooperative, gli studi professionali e le aziende agricole, fino al 31 marzo 2014.

La Cassa integrazione in deroga regione Veneto, è concessa fino al 31 marzo 2014 per un massimo di 180 giornate lavorative, anche non continuative.

Per informazioni: Veneto Lavoro - Numero Verde 800 351 601 e per la procedura di consultazione sindacale in sede regionale: Direzione Lavoro della Regione Veneto - 041 279 5304 - 5332, modulo domanda fac simile concessione cassa integrazione regione Veneto.

 

Cassa integrazione in deroga 2014 Toscana: nuovi requisiti

Cassa integrazione in deroga 2014 regione Toscana: l'assessore regionale al lavoro Gianfranco Simoncini ha tenuto un incontro con le parti sociali e l'INPS per discutere degli ammortizzatori sociali in deroga 2014 e per fare un'analisi della condizione lavorativa occupazionale nella regione Toscana, in attesa che il nuovo decreto interministeriale sia emanato Governo e che venga esaminato dalla Conferenza delle Regioni e Province autonome.  

Alla luce della nuova bozza del decreto ammortizzatori sociali 2014, per Simoncini sono evidenti già molti fattori critici sia per i criteri di accesso più restrittivi con la progressiva riduzione a massimo 8 mesi nell'anno 2014, e 6 mesi nel biennio 2015/2016. Oltre al fatto che vi sarà l'esclusione dal beneficio per apprendisti e lavoratori che non abbiano almeno 12 mesi di anzianità aziendale contro i 90 giorni previsti dell'attuale normativa.
Fortissimi dubbi anche sui crriteri di concessione e autorizzazione della mobilità in deroga, in quanto dal 2014 i lavoratori dovranno essere privi di altra prestazione legata alla cessazione del rapporto di lavoro, la durata non potrà essere oltre i 5 mesi per chi ha già beneficiato di più di 3 anni di mobilità in deroga, e di 7 mesi per chi ne ha beneficiato per meno di 3 anni.

 

Aggiornato il 21 febbraio 2014 12:46

Ti è piaciuto questo articolo?
Forse ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento
Nome (richiesto)
E-Mail (richiesto, non verrà visualizzata)
Sito Web (opzionale)
Commenti Codice Captcha