Canone RAI 2017 in bolletta elettrica: come si paga in fattura luce?

Canone RAI 2017 in bolletta elettrica sulla prima casa, importo da pagare a rate, autocertificazione chi deve pagare abbonamento tv in fattura luce?

Commenti 2Stampa

Canone Rai 2017 importo in bolletta elettrica, come funziona l'addebito in fattura luce, dell'abbonamento della televisione? 

Quanto, dove e come si paga? Quali sono i nuovi termini di scadenza per inviare la disdetta del canone 2017? 

Quali sono i moduli da utilizzare e chi no deve pagare il canone Rai 2017?

 

Canone rai 2017 in bolletta elettrica?

Già alla fine del 2014, il Goverrno Renzi ed Il sottosegretario alle Comunicazioni Giacomelli, avevano confermato più volte, di voler procedere alla rimodulazione del canone tv inserendola nella Legge di Stabilità.

Nella Manovra 2015, invece, il Governo ha fatto dietro front, anche a causa delle continue pressioni da parte dei cittadini e delle associazioni dei consumatori, ed il canone 2015 è rimasto applicato con le solite modalità degli anni precedenti e ad un costo di 113,50 euro.

Con la precedebte Legge di Stabilità invece sono state introdotte importanti novità:

"Lotta all'evasione: pagare meno, pagare tutti" questo è stato lo slogan che il premier Renzi ha twittato dopo la seduta del CdM riunito a Palazzo Chigi per la Manovra. A partire quindi dall'anno scorso, le modalità di riscossione del canone Rai sono cambiate, obbligando di fatto, tutti coloro che hanno intestata un'utenza, a pagare la tassa, direttamente con la bolletta elettrica.

 

Canone RAI 2017 in bolletta luce come si paga e da quando?

Canone rai 2017:  dal 1° gennaio 2017, il canone RAI addebitato sulla bolletta elettrica, è pari a 10 euro al mese, per un totale di 90 euro, per tutto l'anno.

Ricordiamo che il presupposto per cui bisogna pagare l'abbonamento tv, nel 2017, è ai sensi del: Linguaggio del 1938 (Regio decreto legge n. 246), che sancisce l'obbligo di pagamento canone Rai per chiunque possieda, o detenga, un impianto aereo atto alla captazione o trasmissione di onde elettriche o di un dispositivo idoneo a sostituire l'impianto aereo, ovvero di linee interne per il funzionamento di apparecchi radioelettrici.

Canone rai in bolletta elettrica come si paga e quando? Il canone Rai è addebitato sulla bolletta elettrica della casa di residenza, in caso di seconda casa o di utenza intestata ad altro familiare, mancanza di apparecchi tv, spetta al contribuente inviare un'autocertifcazione disdetta canone RAI 2017 non possesso tv.

Per maggiori informazioni: esenzione canone RAI 2017 online entro il 31 gennaio 2017.

A partire dall'anno 2017, il canone è pari a 90 euro, ed è addebitato a rate, pari a 10 euro al mese.

 

Cosa cambia? Chi deve pagare? Esenzione:

Chi deve pagare il canone? Tutti i cittadini intestatari di una utenza elettrica sulla prima casa. Sono quindi escluse dal pagamento le seconde case, inoltre, l'addebito in fattura sarà possibile solo quando, l'intestatario del canone tv coincide con l'intestatario della fornitura elettrica e quando la fornitura è della residenza anagrafica della famiglia.

Per quanto riguarda le imprese, la scelta del Governo è di non far pagare il canone tv con la bolletta elettrica, ma di continuare con il tradizionale bollettino, visto i maggiori costi per effettuare le modifiche del software.

Perché si deve pagare? Il canone RAI si paga perché si possiede una tv, questo viene addebitato sulla fattura Enel, Eni, ACEA, Sorgenia, Edison, se il titolare dell'abbonamento è anche il titolare dell'utenza elettrica sull'abitazione principale, in tutti gli altri casi, si dovrà continuare a pagare il canone Rai attraverso il bollettino.

Esenzione canone RAI: la norma inserita nella Legge di Stabilità, la soglia di esenzione per il canone RAI è pari a 6.700 euro per chi ha più di 75 anni.

 

Quanto si paga di canone TV?

Per il canone RAI 2017 si paga un importo di 90 euro, molto più basso rispetto ai 113,50 euro del 2015 e ai 100 del 2016, con la possibilità di pagare gli importi anche a rate semestrali e trimestrali, o di richedere l'esenzione per i cittadini ultrasettantacinquenni con reddito fino a 6.713,98 euro o per chi ne ha richiesto specifica disdetta.

Con l'unica differenza che dal 2016 non è più possibile chiedere il suggellamento del televisore o dare disdetta per cessato possesso del televisore, dal 1° gennaio pagherebbe comunque 100 euro di abbonamento TV sulla bolletta della luce mentre per coloro che hanno pagato regolarmente la tassa, l'importo diminuirebbe di 18,50 euro.

Quindi si paga meno ma pagheranno tutti per forza, perché l'importo sarà addebitato in fattura elettrica.

Canone Rai non dovuto e addebitato? Leggi il nostro nuovo articolo: Modulo rimborso canone RAI 2017.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti
Commenti 2

brigante peuceta

28 novembre 2014 08:24

Ma chi ha un negozio, o usa un locale per deposito, o ha richiesto semplicemente un contatore enel per poter ricaricare la bici elettrica o il motorino elettrico, è tenuto a pagare il canone del televisore?

onzio

22 ottobre 2015 23:12

e chi come me ha la fatturazione trimestrale???