Calendario scadenze fiscali 2017: adempimenti le date da ricordare

Nuovo calendario fiscale date e nuove scadenze fiscali 2017 da ricordare confermate Agenzia delle Entrate adempimenti dichiarazioni comunicazioni versamenti

Stampa

Nuovo calendario fiscale 2017: sulla base di tutte le novità intordotte dai vari decreti e dalla Legge di Bilancio 2017, quest'anno sono diverse le nuove scadenze fiscali 2017 da dover ricordare.

A tal fine, abbiamo voluto preparare una sorta di memorandum che andasse ad illustrare non solo tutte le scadenze fiscali ma anche il tipo di adempimento dovuto.

 

Calendario fiscale 2017: scadenze mese di gennaio

In base a tutte le novità introdotte negli ultimi tempi, ecco il nuovo calendario fiscale 2017, con tutte le scadenze fiscali da ricordare mese per mese, giorno per giorno.

Per informazioni circa possibili proroghe, si consiglia di leggere gli aggiornamenti ufficiali dell'Agenzia delle Entrate dispobili al seguente indirizzo: Scadenzario fiscale 2017 Agenzia delle Entrate.

Vediamo ora le scadenze fiscali 2017 per i mesi di gennaio e febbraio.

Scadenze fiscali 2017 Mese di Gennaio:

16 gennaio:

E' previsto il versamento con F24 delle ritenute, Iva e contributi previdenziali e assistenziali.

 

29 gennaio, che cade di domenica, fa slittare l'adempimento a lunedì 30 gennaio:

Termine ultimo per trasmettere l'Unico integrativo 2016, la dichiarazione IRAP, modifica rimborso sotto forma di credito d'imposta. 

 

Scadenze 2017: mese di Febbraio

dal 1 al 28 febbraio:

Dichiarazione IVA 2017 anno 2016: è possibile inviare la dichiarazione IVA 2017 per la prima volta in forma autonoma.

 

16 febbraio:

Liquidazione IVA relativa al quarto trimestre del 2016 e Versamenti F24 di ritenute, IVA e contributi. 

 

28 febbraio

Conguaglio dipendenti: termine ultimo per i sostituti d’imposta per effettuare il conguaglio per l’anno 2016 relativamente alle ritenute operate e l’imposta dovuta sui redditi di lavoro dipendente.

Rottamazione cartelle – Equitalia: deve comunicare ai contribuenti i ruoli che le sono stati affidati nel 2016 e per i quali, al 31 dicembre 2016, non risulta emessa la cartella di pagamento o l'avviso di accertamento esecutivo o di addebito Inps.

 

Scadenze fiscali 2017 mese di Marzo

Le scadenze fiscali del mese di marzo 2017, sono parecchie a cominicare da:

7 marzo: i sostituti d'imposta devono procedere all'invio telematico della certificazione unica Cu 2017 dei dipendenti, pensionati, collaboratori coordinati e continuativi, autonomi, all'Agenzia delle Entrate.

 

16 marzo:

Saldo IVA 2017 anno 2016 e l'acconto IVA 2017: Il contribuente tenuto al versamento, può decidere anche di versare quanto dovuto al 30 giugno, applicando però una maggiorazione dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese dopo la scandenza del 16 marzo. In caso, è possibile anche spostare il pagamento al 30 luglio, che cadendo di domenica fa slittare la scadenza a lunedì 31 luglio, in tal caso, all'importo va sommata la maggiorazione 0,40% + un altro 0,40%.

Tassa libri contabili: imposta annuale dovuta dalle società di capitali.

Versamenti F24 per ritenute, contributi e IVA.

 

31 Marzo:

CU 2017: entro la suddetta scadenza, i sostituti d'imposta, ovverso, datori di lavoro, enti pensionistici e committenti, devono consegnare ai lavoratori dipendenti, pensionati, autonomi cococo e a tutti coloro a cui sono state operate le ritenute IRPEF, la propria Certificazione Unica 2017.

Rottamazione cartelle Equitalia: entro il 31 marzo 2017, i contribuenti interessati a presentare la richiesta di condono Equitalia devono inviare l'apposita domanda.

 

Calendario fiscale 2017: scadenze mese di aprile

Calendario fiscale 2017: scadenze nel mese di aprile:

10 aprile:

Spesometro: entro il 10 del mese di aprile, i contribuenti che liquidano l'IVA mensilmente sono obbligati all'invio telematico dell'Elenco clienti e fornitori contenente tutte le operazioni rilevanti ai fini IVA. Tali soggetti, devono pertanto pocedere alla trasmissione dei dati del cd. Spesometro 2017 anno 2016 annuale tramite modello polivalente. Tale tipo di comunicaizone polivalente, è l'ultima in quanto sostituita dalla nuova comunicazione IVA trimestrale.

 

16 aprile, ossia, a martedì 18 aprile:

Versamento F24 ritenute, contributi e IVA.

Versamento rata Iva 2017 anno 2016  risultante dalla dichiarazione Iva 2017 inviata entro il mese di febbraio.

 

20 aprile:

Invio Spesometro 2017 anno 2016 per i contribuenti che liquidano l'IVA trimestralmente.

 

Scadenze fiscali 2017 mese di maggio:

16 Maggio:

Iva: si versa il primo trimestre 2017;

Versamento F24: per IVA, ritenute e contributi;

Versamento rata Iva anno 2016 risultante dalla dichiarazione Iva 2017.

Contributi Inps: versamento con F24 della prima rata 2017 dei contributi artigiani e commercianti.

 

31 maggio

Rottamazione cartelle Equitalia: l'agente di riscossione entro tale termine deve comunicare a chi ha presentato la domanda di condono cartelle di pagamento, le somme dovute dopo il ricalcolo, l'importo delle rate in caso di rateazione e la loro data di scadenza.

Comunicazione liquidazioni periodiche Iva del primo trimestre 2017; tale adempimento è sia per i contribuenti trimestrali che mensili.

 

Calendario fiscale 2017 mese di giugno:

Gli adempimenti, i versamenti, le dichiarazioni e le comunicazioni che devo no essere espletate nel mese di giugno 2017 sono:

16 giugno:

Versamento F24 di ritenute, contributi e IVA;

Rata Iva: va effettuato il pagamento della rata Iva per l'anno 2016 risultante dalla dichiarazione Iva 2017;

IMU e TASI: entro il 16 va pagata la prima rata 2017 in acconto o unica soluzione dell'imposta municipale propria e della tassa sui costi indivisibili del Comune

Cedolare Secca: va pagata entra questa scadenza la prima rata acconto 2017 in unica soluzione o Acconto.

 

30 giugno:

Versamento saldo 2016 e prima rata acconto 2017 in unica soluzione o Acconto derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017 anno 2016 e dalla dichiarazione IRAP. In caso, è possibile versare quanto dovuto anche al 30 luglio 2017, che slitta a lunedì 31 luglio, maggiorando le somme dello 0,40%;

Contributi Inps artigiani e commercianti Ivs e gestione separata derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017 persone fisiche: versamento saldo 2016 e primo acconto 2017.

Cedolare secca: si versa il saldo 2016.

 

Scadenze fiscali 2017 nel mese di luglio:

Mese di luglio: scade la prima rata della rottamazione cartelle Equitalia per chi ha richiesto la rateizzazione dei debito.

 

7 luglio: vi è la scadenza 730 per i contribuenti che inviano il modello 730 2017 tramite caf o intermediari o che utilizzano a fini dichiarativi, il modello 730/2017 ordinario avvalendosi dell'assistenza fiscale anche del sostituto d'imposta..

 

16 luglio, ma cade di domenica, e slitta a lunedì 17 luglio:          

Versamento unitario F24: contributi, ritenute e Iva.

Versamento imposte IRPEF IRES e contributi per i titolari di Partita IVA derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017 anno 2016 sia per le persone fisiche che società di persone 

che soggetti Ires.

Rata Iva: si deve versare l'Iva risultante dalla dichiarazione Iva 2017;

Cedolare secca: si versa il saldo e acconto 2017 o in unica soluzione maggiorando l'importo dello 0,40%.

 

23 luglio ma slitta al 24 luglio:

Presentazione del 730 precompilato per i contribuenti che inviano da soli il modello e per i Caf, commercialisti ed intermediari che hanno già inviato al 7 luglio, l'80% delle dichiarazioni 730.

Forse ti interessa anche: nuove scadenze fiscali 2017.

 

30 luglio ma slitta a lunedì 31 luglio:

Versamento saldo e acconto IRPEF IRES IRAP derivanti dal modello Redditi 2017 e Irap 2017 con maggiorazione dello 0,40%

Versamento contributi INPS artigiani commercianti e gestione separata primo acconto 2017 e saldo, con maggiorazione dello 0,40%.

 

31 luglio:  

Dichiarazione dei redditi 2017 2016 persone fisiche, società di persone e soggetti Ires: Rata per imposte e contributi per i non titolari di partita Iva.

770 ordinario e 770 semplificato 2017.

 

Scadenze fiscali nel mese di agosto 2017:

20 Agosto ma cade di domenica, slitta a lunedì 21 agosto:

Iva: si versa il secondo trimestre del 2017;

Versamenti F24 di contributi, IVA e ritenute;

Contributi Inps artigiani commercianti: pagamento con F24 della seconda rata del 2017;

Dichiarazione dei redditi 2017 per anno 2016 persone fisiche, società di persone e soggetti Ires: rata per i titolari IVA;

Versamento rata Iva per anno 2016 risultante dalla dichiarazione Iva 2017.

 

31 agosto: Dichiarazione dei redditi 2017 per anno 2016 persone fisiche, società di persone e soggetti Ires: imposte e contributi Non titolari di partita IVA.

 

Calendario fiscale 2017 del mese di Settembre:

Mese di settembre:

Rottamazione cartelle: scade la seconda rata

 

16 settembre ma slitta al 18 settembre 2017:

  • Versamento unitario F24.
  • Versamento imposte e contributi risultanti dalle dichiarazioni dei redditi per i titolari di partita IVA.
  • Rata Iva:  Versamento rata Iva anno 2016 risultante dalla dichiarazione Iva 2017
  • Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva 2017 relativa al secondo trimestre, per cui aprile, maggio e giugno.
  • Primo invio dello Spesometro 2017 con la comunicazione IVA trimestrale che per il primo anno di applicazione, 2017, va inviata semestrale con il primo e secondo trimestre insieme, sia per i contribuenti mensili che trimestrali.

 

30 Settembre ma slitta a lunedì 2 ottobre:

Dichiarazione dei redditi 2017 anno 2016 persone fisiche, società di persone e soggetti Ires del nuovo modello redditi 2017 ex Unico.

Dichiarazione IRAP 2017 anno 2016 persone fisiche, società di persone e di capitali e studi associati.

Versamento imposte e contributi per i Non titolari di Partita IVA risultanti dalla dichiarazione dei redditi 2017.

 

Scadenzario fiscale 2017 mese di ottobre:

16 ottobre:

Versamento unitario F24 .

Versamento rata per imposte e contributi per i titolari di partita Iva.

Versamento rata Iva anno 2016 risultante dalla dichiarazione Iva 2017.

31 ottobre:

Si versano le imposte e i contributi per i NON titolari di Partita IVA derivati dalla dichiarazione dei redditi.

 

Scadenze fiscali 2017 mese di novembre:

Mese di novembre: scade la seconda rata della Rottamazione cartelle Equitalia.

10 novembre:

730/2017 integrativo: scade il termine per presentare per via telematica il modello 730 integrativo.

 

16 novembre:

Iva: si versa il terzo trimestre del 2017.

Versamento terzo trimestre 2017.

Versamento F24: ritenute, contributi e Iva.

Contributi Inps versamento per artigiani e commercianti della terza rata 2017 con F24.

Ultima rata imposte e contributi per i titolari di partita Iva, derivante dalla dichiarazione dei redditi 2017.

 

30 novembre:

Versamento secondo acconto Irpef, Irap e IRES 2017 

Contributi Inps artigiani e commercianti Ivs: si versa il il secondo acconto per il 2017.

Versamento dell'ultima rata delle imposte e contributi per i non titolari di partita Iva derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017.

Cedolare secca: si versa il secondo acconto 2017.

Comunicazione IVA trimestrale: invio telematico delle 2 crong>31 Marzo:

 

Scadenze del mese di dicembre:

16 dicembre, ma slitta a lunedì 18 dicembre:

Versamento F24: ritenute, contributi e Iva;

IMU e TASI: versamento saldo 2017.

 

27 dicembre:

versamento acconto del 2017.

 

29 dicembre ma slitta al 2 gennaio 2018:

ravvedimento operoso redditi, Iva e Irap.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?