Bonus famiglie numerose 2016 agevolazioni e detrazioni figli a carico

Legge di Stabilità Bonus famiglie numerose 2016 con almeno 3 figli minori a carico cos'è? Come funziona la nuova family card? Agevolazioni e detrazioni

Commenti 0Stampa

Bonus famiglie numerose 2016 agevolazioni e detrazioni figli a carico, arriva il prossimo anno la nuova carta della famiglia introdotta per effetto della Legge di Stabilità, al passaggio del testo alla Camera ed ora tornata al Senato per il si definitivo.

L'incentivo, rientra nel piano per la natalità del Governo Renzi atto a sostenere le famiglie con più figli o con bimbi fino al terzo anno di età soprattutto in questo periodo di crisi, visto l'aumento delle spese per il mantenimento e crescita oltre che delle rette degli asili nido. 

 

Carta famiglia numerosa 2016? Cos'è e come funziona?

Dal testo della legge di Stabilità 2016 bonus famiglie appena licenziato dalla Camera, vi è un'importante novità riservata finalmente ai nuclei familiari con almeno 3 figli minori a carico che riconosce delle agevolazioni per le famiglie numerose.

La platea di contribuenti a cui sarà destinato il bonus, verosimilmente a partire dal 1° gennaio 2016 dovrebbe essere la stessa che ha beneficiato del bonus degli 80 euro IRPEF, anche se  le modalità di erogazione del fondo sono ancora tutte da definire anche se si sa già che sarà una carta della famiglia, quindi molto simile alla procedura utilizzata per la social card in funzione dei requisiti del nuovo ISEE 2016 precompilato e convalidato dall'INPS, nuove soglie di reddito per accedere alle agevolazioni, composizione del nucleo familiare e del reddito, privilengiando le famiglie monoreddito.

Tra le ultime agevolazioni, introdotte a seguito del passaggio della Legge alla Camera il cui testo ora torna al Senato, dicevamo c'è un nuovo bonus acquisti per famiglie con 3 figli. Tale bonus, riservato ai nuclei familiari che hanno da 3 a più figli, avrà come tetto ISEE una soglia che, verrà definita entro 3 mesi dall'entrata in viogre della Manovra 2016, da specifico decreto MEF e MISE, dovrà essere richiesto al Comune tramite specifico modulo domanda servirà alla famiglia per ottenere i seguenti sconti:

Sconti presso negozi convezionati;

Sconti tariffe da parte di gestori di servizi pubblici e privati;

Sconti abbonamento famiglia per i trasporti;

Sconti su biglietti di entrata ad eventi culturali, turistici, ecc;

Partecipazione a gruppi di acquisto solidale, GAS e gruppi GAF.

La carta sconti 2016, buoni per l’acquisto di beni e servizi ai figli minori, è quindi un modo concreto per aiutare a sostenere reddito di famiglie povere, per sapere come fare a richiederla e a presentare la domanda bonus acquisti 2016 famiglie numerose, bisognerà però attendere il decreto attuativo, che detterà le modalità dell'erogazione, a chi presentare la domanda e quando.

Aggiornamento 2 maggio 2016: al via il nuovo bonus 4° figlio 2016 INPS, che riconosce alle famiglie numerose con almeno quattro figli minori, bonus da 500 euro al mese.

 

Bonus famiglie numerose 2016 esenzione ticket sui farmaci?

Putroppo questa agevolazione fiscale, che doveva partire già da quest'anno, non è entrata in vigore. Ci si aspettava, infatti che dopo le conferme del Ministro Lorenzi, il bonus famiglie numerose con l'esenzione dai ticket sui farmaci, sarebbe stata inserito nella nuova Legge di Stabilità 2016 come misura a sostegno della natalità in Italia atta a promuovere e sostenere le coppie a fare figli anche in un paese fortemente danneggiato dalla dura crisi economica e politiche sulla famiglie a volte troppo inique.

Pertanto, la possibilità concreta di utilizzare il fondo creato apposta per la famiglia, e nello specifico a sostegno delle famiglie numerose, con la cancellazione del ticket è ormai sfumata, ma il Governo ha deciso comunque di prevedere una carta famiglia 2016 per sostenere i nuclei con almeno 3 figli minori, confermare il bonus di 80 euro per le neomamme con figli il cd. bonus bebè 2016 per 3 anni, i voucher baby sitter 2016.

Tali iniziative, si vanno quindi ad allineare con il cd. assegno terzo figlio destinato alle famiglie con almeno 3 minori a carico fino al 18° anno all'interno dello stesso nucleo familiare sia che i figli siano naturali che in adozione o in affidamewnto preadottivo, comprese anche le famiglie comunitarie ed extracomunitarie con permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, rifugiati politici o per protezione sussidiaria). Per accedere all'assegno terzo figlio, oggi, bisogna anche avere anche un reddito ISEE inferiore alla soglia che ogni anno viene calcolata dall’Inps in base all'aggiornamento dei dati Istat.

 

Bonus bebè e il nuovo assegno figli a carico 2016:

Bonus neo mamme per i nuovi nati 2016 INPS questa è stata la più grande e inaspettata novità introdotta dal Governo Renzi per sostenere la famiglia in Italia.

Il Bonus bebè 2016 INPS è quindi un'agevolazione fiscale che viene erogata per 3 anni alla neomamma, ossia, fino al compimento del terzo anno di vita del bimbo.

Per fruire del bonus neomamme, il reddito annuale non può superare i 25.000 euro ISEEE e spetta nella misura di 960,00 euro all'anno, 80 euro al mese o di 160 euro al mese se la neomamma ha un reddito ISEE fino a 7.500 euro.

Confermata per il 2016 anche un'altra importante agevolazione ossia, la proroga dei voucher baby sitter 2016 e asilo nido riservata alle neo mamme lavoratrici con uno o più figli, che negli 11 mesi successivi al rientro dopo la maternità, accettano al posto del congedo, un assegno pari a 600 euro al mese per 6 mesi, per pagare le spese di una baby sitter o di un asilo nido. 

Vedi anche assegno figli a carico 2016.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti