Super ammortamento auto: Esempi calcolo limiti deducibilità 2017

Super ammortamento auto calcolo bonus auto aziendali limiti deducibilità 2017 veicoli strumentali uso promiscuo imprese professionisti agenti commercio

Commenti 0Stampa

Super ammortamento auto come funziona il bonus auto aziendali?

A chi è rivolto, quali sono i nuovi limiti deducibilità costi auto per imprese, professionisti e rappresentati di commercio? Come si calcolano le quote ammortamento annuali e totali che si possono dedurre grazie al nuovo piano incentivi auto aziendali?

Vediamo quindi innanzitutto cos'è e come funziona l'agevolazione fiscale, i requisiti per accedervi e gli esempi di calcolo per determinare la quota di ammortamento sui beni strumentali sulla base dell'incremento del 20% e i nuovi limiti di deducbilità costi auto strumetali, benefit e promiscue, così come previsto ed introdotto dalla Legge di Stabilità e prorogato anche per il 2017.

 

Super ammortamento auto 2017 cos'è?

Il Super ammortamento auto 2017 è un incentivo che il Governo Renzi ha voluto introdurre con la nuova Legge di Stabilità 2016 al fine di agevolare e favorire l’acquisto di flotte aziendali. Tale piano incentivi, che come confermato da Renzi è prorogato anche per tutto il 2017, prevede quindi:

1) Nel cd. super ammortamento 140% per chi acquista beni strumentali nel corso di tutto il 2017, rientra anche l’acquisto di auto aziendali e in leasing mentre sono escluse quelle a noleggio.

Le agevolazioni fiscali applicate alle auto aziendali con il suddetto bonus, prevedono quindi un ammortamento del 20%, nel 2016 era al 40%in più rispetto alla quota normale 100%.

Ciò significa che il limite di costo fiscalmente rilevante per le auto aziendali acquistate, nel 2017, non passa più dai precedenti 18.076 euro a 25.306 euro, per gli agenti e rappresentanti da 25.823 a 36.152 euro, per i motocicli da 4.131,66 € a 5.784,32 euro e per i ciclomotori da 2.065,83 € a 2.891,42 euro, in quanto il super ammortamento auto 2017 è al 120% e non più al 140%. Per sapere le nuove soglie, occorre attendere la presentazione della nuova Legge di Bilancio 2017.

2) a cambiare nel 2017, è anche la soglia per gli agenti di commercio del costo fiscalmente rilevante che non più a 36.152 euro con deducibilità che rimane all’80%.

3) il terzo tipo di agevolazione riguarda l’acquisto delle flotte aziendali concesse in uso promiscuo ai dipendenti. Il costo di tali auto, diventa deducibile al 70%, senza soglie di costo fiscalmente a carico.

Per maggiori info, vedi anche: superammortamento 2017 140 e 250%.

 

Super ammortamento auto 120 a chi spetta?

A chi spetta il superammortamento auto 120%?

Come abbiamo detto nel paragrafo precedente, grazie alla Legge di Stabilità 2017, è consentito fruire di una quota ammortamento maggiorato del 20% sui beni strumentali acquistati quali auto e veicoli aziendali.

Tale beneficio, riguarda pertanto non solo le imprese, le aziende ma anche i professionisti che sono quindi i beneficiari del cd. bonus super ammortamento al 120% anche per l’acquisto di autovetture sempre se strumentali all’impresa o al professionista anche se assegnate ai dipendenti ad uso promiscuo.

Per fruire di tale bonus sulle auto aziendali, occorre innanzitutto:

1) tenere conto dei nuovi imiti di deducibilità dei costi previsti per il 2017;

2) che il costo maggiorato del 20% è applicabile anche quando la spesa risulta inferiore;

3) che sono maggiorati i limiti di deducibilità delle quote di ammortamento.

Come funziona il bonus auto per imprese e professionisti? 

Le imprese, aziende e professionisti che acquistano un'auto come bene strumentale, possono beneficiare del super ammortamento auto 120 .

 

Superammortamento auto: nuovi limiti deducibilità veicoli strumentali e promiscui

Nuovi limiti di deducibilità super ammortamento auto 2017 al 120% sono:

  • 21.691,188 euro per le auto e autocaravan;
  • 30.987,408 euro per le auto utilizzate da agenti o rappresentanti di commercio);
  • 4.957,99 euro per i motocicli;
  • 2.479,99 euro per i ciclomotori.

Attenzione: I calcoli sui Limiti di deducibilità non sono stati ancora aggiornati alla nuova mormativa:

Le auto di imprese e professionisti con il super ammortamento produce effetti diversi a seconda dell’utilizzo del bene, infatti, per i veicoli integralmente strumentali spetta un incentivo pari al 140% del costo effettivo mentre per quelli ad uso promiscuo assegnati quindi al dipendente spetta l’8% di 18.075,99 euro.

Per le auto in leasing concesse come benefit ai dipendenti spetta invece una deduzione accelerata a 2 anni mentre rimane da chiarire come la maggiorazione del limite di costo, possa incedere sul calcolo dei canoni deducibili.

Nella maggiorazione del 40% sugli ammortamenti dei beni strumentali, vi rientrano pertanto anche gli acquisti di auto aziendali, siano essi a deducibilità integrale o limitata, con le seguenti differenze:

  1. 1) Tra le auto aziendali deducibili integralmente e promiscue si applicano i seguenti limiti e percentuali: per quelle totalmente deducibili si applica una percentuale di ammortamento pari al 140% su un limite massimo di 25.823 euro mentre per quelle promiscue è pari all'8% di 18.076 euro.
  2. Per le auto a deducibilità integrale ossia, utilizzate come strumentali nell’attività propria o ad uso pubblico, come i noleggiatori, autoscuole o taxi è prevista sempre la deduzione del 40% del costo da suddividere in quote per la durata dell’ammortamento.
  3. Per le auto concesse in benefit a dipendenti: il maxi ammortamento è pari al 40% del costo effettivo, ma in questo caso la deduzione che spetta è del 70% su tale ammontare, quindi spetta un bonus pari al 28% del costo. Per cui se, ad esempio, si ha un veicolo assegnato il cui costo è pari a 35.000 euro, la deduzione spettante è di 9.800 euro.
  4. Auto non assegnate, il limite rimane a 18.076 euro, mentre è di 25.823 per gli agenti di commercio.
  5. Bonus 40% auto in leasing: il recupero per le auto strumentali e per quelle assegnate ai dipendenti come benefit, deve avvenire entro 24 mesi mentre per i veicoli non assegnati è di 48 mesi. 

Leggi anche detrazione e deduzione costi auto aziendali 2017.

 

Quote ammortamento auto: Esempio di calcolo:

Esempi non ancora aggiornati alla nuova normativa super ammortamento auto 2017:

Superammortamento auto come si calcolano le quote ammortamento? Le imprese, aziende e professionisti che intendono fruire del bonus 140% ammortamenti sulle auto devono innanzitutto effettuare l'acquisto entro il periodo previsto dalla legge, senza tenere conto della quota di costo eccedente l’importo di 25.306,39 euro.

Il calcolo del nuovo limite si calcola applicando la percentuale del 20%, che è la maggiorazione prevista dal bonus sugli acquisti di beni strumentali, alla precedente soglia di 18.075,99 euro mentre il calcolo delle quote di ammortamento si effettua applicando l'incremento del 40% al precedente limite del 20%, che diventa quindi del 28%.

Esempio di calcolo quote ammortamento auto aziendale:

  • Esempio 1:  se il costo dell'auto è pari a 20 mila euro: l'impresa attraverso il bonus, ai fini di calcolo del limite di deducibilità e di quote ammortamento, ha diritto ad incrementare il costo effettivo del 40%, per cui la base di partenza invece che essere di 20.000 euro diventa 28mila euro, ossia, 40% di 20.000 euro = 28.000 euro. 

    Fatto ciò, deve sottrarre la quota di costo eccedente, in base al nuovo limite massimale che è diventato di 25.306,99, ottenuto applicando l'incremento del 40% sul precedente limite di 18.075,99 euro.

    Per cui la base di calcolo dell'ammortamento è pari al 28% di 25.306,39 euro, ossia pari a 7.085,79 euro. A questo punto applicando il coefficiente di ammortamento pari al 20% per le auto, la quota deducibile sulle auto aziendali per le imprese o professionisti che utilizzano il bonus, è pari a 1.417,17 euro all'anno, quasi il doppio rispetto alla quota di ammortamento deducibile di 723,04 euro, calcolata senza bonus.

  • Esempio calcolo maxi ammortamento: costo auto pari a 30.000 euro: incremento del 40% della base di partenza che da 30mila arriva a 42.000 euro. Scartare poi la quota di costo eccedente il nuovo massimale di 25.306,39 euro. Applicare il coefficiente del 25%. Il risultato è un importo pari a 4.519 euro che va maggiorato di un importo annuo di 1.807,60 euro (40%), al quale si applica poi la deducibilità limitata al 20%.
  • Esempio 3 se il costo dell'auto aziendale è pari a 40mila euro, il bonus non produce molti vantaggi, in quanto anche se si applica la maggiorazione del 40% sia sul limite di deducibilità che sul massimale, ovvero, 28% su 25.306,39 questo risulta sempre inferiore al prezzo pagato dall'impresa per acquistare l'auto. L'unico vantaggio che avrebbe l'impresa nell'acquistare un'auto più costosa con il bonus super ammortamenti, sarebbe solo quello di usufruire quote di ammortamento maggiorate del 40%, e quindi pari a 7.085,79 euro, cosicché da dedurre una quota di ammortamento pari a 1.417,16 euro all'anno anziché 723,04 euro all'anno senza bonus.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti