Bollo Passaporto 2015 importo marca, dove si compra e quando serve?

Commenti 47 Stampa

Bollo Passaporto 2015 importo marca, dove si compra e quando serve?

Il Bollo Passaporto serve solo ai fini di primo rilascio o rinnovo del docuemnto di viaggio, in quanto l'imposta annuale prevista per chi viaggiava verso i Paesi extracomunitari, non è più obbligatoria dal 24 giugno 2014. Pertanto a partire da tale data non va acquistata e annullata dai cittadini che viaggiano verso paesi exta UE.


Imposta annuale abolita dal 24 giugno:

La marca da bollo passaporto è stata abolita dal 24 giugno 2014 dall'emendamento al DL Irpef  è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.143 del 24 giugno 2014. Tale provvedimento, consiste in una vera e propria semplificazione per i cittadini italiani, in quanto la concessione governativa da 40,29 euro che doveva essere apposta sul passaporto annualmente per chi viaggiava verso paesi al di fuori dell'Unione Europea è stata definitivamente abolita dal 24 giugno 2014. Ciò che invece aumenta è il costo di rilascio passaporto che sale a 73,50 euro + il costo del libretto che rimane fisso a 42,50 euro per un totale di 116,00 euro. L'aumento dei costi di rilascio, pertanto, compenserebbe il mancato incasso da parte dello Stato dei contrassegni telematici annuali da apporre al passaporto, unico neo di questa novità sarebbe la possibilità da parte dello Stato di aggiornare il costo del passaporto ogni due anni. Attenzione: La modifica è immediatamente operativa su tutto il territorio nazionale dal 24 giugno 2014.

Altra novità, introdotta a partire dal 27 ottobre 2014 è la possibilità per i cittadini di ricevere il passaporto a domicilio a 8,20 euro in più per la spedizione a casa del documento tramite posta assicurata di poste Italiane.

 

Dove si compra il contrassegno telematico e quando serve?

La Marca da Bollo telematica che va apposta sul passaporto per il primo rilascio o rinnovo passaporto è acquistabile presso tutte le tabaccherie distribuite sul territorio nazionale.

Sebbene sia obbligatorio l’acquisto della marca da bollo telematica, in particolari casi in cui vi sia oggettiva impossibilità di reperire i contrassegni telematici a causa di eventi eccezionali come sciopero dei rivenditori, gravi calamità naturali e ci sia urgenza è ammesso il pagamento effettuato per mezzo dei conti correnti postali.

 

Passaporto elettronico marca da 73,50 euro primo rilascio e rinnovo:

La marca da bollo passaporto 2015 va comprata solo per richiedere il primo rilascio del documento o il suo rinnovo. Tale contrassegno telematico, va quindi acquistato per un valore di 73,50 euro ma cosa deve fare chi ha un passaporto emesso ed ha acquistato il contrassegno da 40,29 euro prima dell'entrata in vigore del decreto di abolizione della marca da bollo passaporto? Chi ha acquistato il contrassegno telematico perché in partenza per un paese extracomunitario, non deve richiedere l'integrazione di euro 33,21 per arrivare a 73.50 euro in quanto tale contributo va sostenuto solo in occasione di primo rilascio e rinnovo passaporto scaduto. Per sapere quindi se occorre pagare o meno l'integrazione del contrassegno telematico per il nuovo passaporto, occorre verificare la data di rilascio del documento:

1) se il nuovo passaporto è stato rilasciato prima del 24 giugno 2014 la marca da bollo passaporto non va integrata.

2) se il nuovo passaporto è stato invece rilasciato anche il giorno successivo all'entrata in vigore del decreto, il contrassegno telematico da 40,29 va integrato pagando la differenza di 33,21 euro. In questo caso, l'utente deve richiedere all'esercente, alla tabaccheria, l'emissione di un'ulteriore marca da bollo per arrivare alla somma di 73,50 euro da consegnare all'Ufficio passaporti al ritiro del documento.

 

Quando va assolta l'imposta?

L'imposta di bollo sul passaporto va assolta solo quando si richiede per la prima volta il rilascio, duplicato o il rinnovo del passaporto. Solo in queste occasioni, il cittadino deve acquistare il contrassegno telematico da 73,50 euro e consegnarlo agli uffici della Polizia di Stato insieme a:

Modulo domanda richiesta passaporto

Documento di riconoscimento valido + fotocopia.

2 foto formato tessera identiche e recenti.

Ricevuta bollettino postale di € 42.50 per il passaporto ordinario da fare sul conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro. Causale è: "importo per il rilascio del passaporto elettronico". 

Contrassegno telematico da € 73,50 acquistabile come sempre nelle rivendite di valori bollati. Chi ha acquistato in precedenza un bollo passaporto da € 40,29 può richiedere l'integrazione con un ulteriore contrassegno telematico da € 33,21.

 

Passaporto scaduto, smarrito, duplicato:

La marca da bollo passaporto, è richiesta e quindi è obbligatoria anche in caso di rinnovo passaporto scaduto, per richiederne il duplicato perché deteriorato, smarrito o rubato.

Per tutte le domande di rinnovo e duplicato passaporto è pertanto obbligatorio presentare la seguente documentazione:

  • marca da bollo passaporto contrassegno telematico da 40,29 euro

  • versamento tramite da 42,50 euro intestato al Ministero dell’Economia per Rilascio Passaporto Elettronico.

  • vecchio passaporto in caso di rinnovo e duplicato per deterioramento.

  • per la domanda di duplicato per smarrimento o furto è necessario invece allegare la relativa denuncia resa davanti alle autorità competenti. 

La domanda di rinnovo e duplicato, può essere presentata presso la Questura, il Commissariato di Pubblica Sicurezza o presso i Carabinieri corredata di marca da bollo e ricevuta di versamento.

 

Siti di Riferimento Ufficiali per Marca da Bollo Telematico PassaportiPolizia di Stato Marca da Bollo Passaporto

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti
Commenti 47

antonio

17 gennaio 2012 08:06

Diciamo che la singola sanzione da 270.155 è un tantino esagerata. In realtà il singolo verbale e relativa sanzione è di ca 300€.

antonio

17 gennaio 2012 08:21

Correzione al commento precedente, la singola sanzione applicata è del 200% dell'importo evaso. Quindi se sul tuo passaporto rilevano che hai viaggiato extraUE senza marca sono 80€ per ogni anno di utilizzo illecito.

carmelo sapienza

1 febbraio 2012 17:09

Se devo andare in USA e Canada per turismo partendo dalla Germania o dalla Danimarca (dove mi reco con Carta d'identità), che bisogno ho di bollare il passaporto? Cosa importa alla dogana USA del bollo italiano?

samuele

7 febbraio 2012 16:11

Piccola premessa: ritengo che sia giustissimo pagare le tasse e che non ci dovrebbe essere la possibilità di "scegliere" se pagarle o non pagarle! PERO'... qui si scrive che questa marca da bollo BISOGNA pagarla...ma non si spiega perchè!!!! E' la classica marca da bollo tutta italiana, sigh.:-( Dovrei andare negli Stati Uniti e, in aggiunta alla nostra inutile (e costosa!) marca da bollo, leggo che "bisogna" pagare un'autorizzazione (ESTA) all'ambasciata USA di ben 49 € (assurdo!). Farsescamente dicono che sia per la sicurezza...ha ha. 49 € per ogni turista che entra...ma quanti soldi prendono???? Poveri noi. Cordiali saluti

francesca

13 febbraio 2012 10:24

Io ho fatto l'ESTA (online) per andare negli USA e costa 14 dollari! Comunque si, una spesa ulteriore inutile!

matteo

14 febbraio 2012 22:18

è la solita ladrata italiana, cmq per andare in paese extraeuropeo basta prendere biglietti con scalo in europa, così allo scalo europeo non gliene frega nulla delle tasse italiane e puoi fare a meno di metterla

valeria

28 febbraio 2012 14:50

Per Samuele: L'ESTA si fa on-line (WWW.ESTA.CBP.DHS.GOV) e costa 14 $ da pagarsi subito con carta di credito. Non so chi ti ha chiesto 49 € ma non darglieli!! Buon viaggio, Valeria

antonietta

2 marzo 2012 09:48

ho comprato Marche da bollo per anni e non me le anno mai annullate, ora dopo un 3° anni riparto per una destinazione extraUe e mi chiedo... l'ultima marca da bollo di 3 anni fa non annullata, sarà ancora valida? Devo proprio ripagare altri 40 € ???

ivana

23 marzo 2012 09:53

Devo andare in canada e ho un passaporto del 2008, devo mettere la marca da bollo? Grazie.

elsa capitini

23 marzo 2012 11:39

negli anni passati non ho messo la marca da bollo e quando l'ho messa non l'ho vidimata che succede se mi controllano? premetto che o viggiato sempre all'estero. grazie.

giorgio

23 marzo 2012 11:48

Ivana, se fai un volo diretto si, se invece fai scalo ad esempio Francoforte, Monaco ecc. no. Usi la carta di identità poi per proseguire utilizzi il passaporto

alessia

27 marzo 2012 16:20

Scusate, vivo in Egitto e almeno fino ad un paio di anni fa, non era obbligatoria la marca da bollo per questo paese. Quest'anno dovrò rientrare e se ho ben capito, ora la marca da bollo invece la devo mettere anche se viaggio in Egitto. Il problema è che qui non si può comprare e quindi, alla dogana, al rientro, mi multeranno?? E secondo questi signori, dove la recupero una marca da bollo? Qualcuno mi può cortesemente fornire qualche info? Grazie mille

katia

28 marzo 2012 08:36

Ciao Alessia, se vivi in Egitto e hai la residenza lì o comunque il domicilio non devi mettere il bollo, la tassa governativa è solo italiana e solo per italiani che vanno nei paesi Non Europei. Inoltre, i controlli all'aeroporto non sono poi così severi e puntigliosi, io sono partita da Malpensa verso le Maldive e non mi hanno neanche visto che la marca da bollo era del 2011. ciao

lele

12 aprile 2012 16:04

Tutti belli i commenti sul non fare il bollo se si viaggia all'estero passando per uno scalo europeo, però il sottoscritto che ritornava dal Cile con scalo a Parigi due settimane fà, è stato controllato a Linate e gli è stato comminato un verbale per bollo non annullato con notifica relativa anche agli anni precedenti di uso del passaporto (ignoro ancora il totale). Il controllo mirato è dovuto alla fascetta bagagli che identifica i voli extraeuropei. Non ci sono balle, per viaggiare sereni bisogna essere in regola altrimenti puoi solo sperare di eludere i controlli.

giovanna

13 aprile 2012 11:41

Ciao a tutti, io ho fatto il passaporto ad aprile del 2011, a Maggio vado in America Latina, devo comprare il bollo?
Grazie mille

isabella

15 aprile 2012 16:25

Salve, mi serivirebbe una informazione importante!! Ho il passaporto da luglio 2011. A maggio devo recarmi in USA e a giugno in Canada. Posso utilizzare il passaporto senza rinnovo del bollo annuale (che da quanto ho capito dovreirinnovare a luglio 2012)?
Che cosa è l'ESTA per andare negli USA? é obbligatoria oppure per chi ha il passaporto nuovo elettronico è compresa?
Grazie a coloro che mi aiuteranno!!!

anna

19 aprile 2012 16:36

@Isabella. l'ESTA è una autorizzazione del governo americano a farti entrare negli States senza visto. Significa Electronic System for Travel Authorization. Richiesta e pagamento di 14$ si fa online, ti riporto l'indirizzo https://esta.cbp.dhs.gov/esta/application.html?execution=e1s1
Il rilascio è veloce, io l'ho ricevuta in 3 o 4 giorni. Fai una stampa e portane una copia con te quando viaggi, negli USA all'areoporto possono chiedertela, a me è capitato!

giacomo

19 aprile 2012 20:48

Dovendomi recare in Serbia via terra devo avere il passaporto con il bollo 2012? Se entro dalla croazia o dall'ungheria, ai serbi cosa interessa se ho pagato o meno una tassa italiana?

monica

20 aprile 2012 00:41

Ad Agosto devo andare in Russia e ho un passaporto del 2007 utilizzato una sola volta in quello stesso anno. Da allora non l'ho più utilizzato, non ci sono quindi le marche da bollo. Per il mio viaggio di agosto mi basta una marca o devo coprire tutti gli anni precedenti? grazie!

andulka

24 aprile 2012 14:02

E' una tassa governativa decisa con un Decreto del Presidente della Repubblica in carico nel 1972! Andando a leggermi questo decreto non è comprensibile la motivazione di questa assurda tassa (e a favore di chi va questa entrata?) che si continua ad applicare a distanza di 40 anni solo per espatriare dall'Italia in un paese si extra-comunitario ma solamente quelli non appartenenti alla convenzione del trattato Shengen (letto da Wikipedia: anni 1985-1995). In più le sanzioni saranno sì state communtate un Euro, ma se leggete il decreto ripubblicato in pdf nel 2006 sono ancora in Lire! (pubblicato anche nella vostra bacheca di Facebook)

vento

26 maggio 2012 15:56

Devo recarmi negli Stati Uniti, abito a Bruxelles e oltre l'ESTA, il Consolato d'Italia mi ha chiesto di pagare il bollo. Ma non ho capito CHI controlla il passaporto per quanto riguarda il pagamento di questa tassa, se è proprio la dogana in ogni nazione fuori Shengen o se tocca unicamente a l'Italia ad effettuare questo controllo. Nel 2006 mi sono recato in Viet Nam, ho pagato naturalmente il visto e non sapevo che dovevo pagare questo bollo ma vi posso dire che non ho avuto nessun problema, sia all'andata che al ritorno!!

Preoccupandomi di sapere se il mio passaporto era valido ho telefonato al Consolato che mi ha chiesto di pagare il bollo annuale. Era unicamente in quel momento che ho saputo l'esistenza della tassa!

Ora, non sapro' mai se il controllo si farà veramente negli USA ma partiro' in vacanze dicendomi "non si sa mai" ma anche con una forte amarezza perché quel bollo per me (pensando alle mie ferie in Viet Nam) non è legitimo!!!

giorgio

28 maggio 2012 22:13

Signori se fate scalo non c'è verso la marca non serve e non vi possono fare nulla solo a patto che portate bagaglio a mano!! Vi possono beccare solo con il bagaglio! Se poi volete essere ancora più sereni altro metodo usatissimo è: volo UE con una compagnia e volo extra con un altra a quel punto siete in una botte di platino sempre se portate solo bagaglio a mano in caso contraio la fascetta del bagaglio potrà esservi fatale

mario

9 giugno 2012 10:15

Il mio passaporto scade nel 2016, l'unica marca da bollo risale al 2006, poi ho sempre usufruito della carta d'identità.
Ora devo andare in Spagna, posso usare il passaporto senza rinnovare la marca da bollo, essendo la Spagna un paese comunitario?

roberto

15 agosto 2012 09:14

salve. Io ho fatto richiesta di un nuovo passaporto ma a quanto ho capito oltre a pagare il bollettino postale devo comprare una marca da bollo. Giusto?

mariarosa

7 settembre 2012 15:43

Se la C.I. è valida usa quella al posto del passaporto, per la Spagna basta quella.

renato

8 settembre 2012 21:27

ESTA gratuito online sul sito governativo americano.
Marca da bollo obbligatoria ogni anno sul passaporto.
Saluti

marco

13 settembre 2012 12:42

Ciao, tra una settimana vado in Messico, parto da Firenze con scalo a Parigi, devo comprare la marca da bollo?
Grazie,

stefano

26 settembre 2012 16:49

Salve,
l'ultima marca sul mio passaporto l'ho messa nel 2009, ma non vidimata perchè credevo facesse fede la data.
Ora ne devo usare un'altra e la vidimerò, ma quella vecchia non vidimata ? Se la vidimo ora poi risulta una duplicazione ed i viaggi del 2009 risulteranno scoperti... Come mi devo comportare per non incorrere in sanzioni retroattive ? Grazie

mario

11 ottobre 2012 21:12

La tassa di CC.GG. sul passaporto è solo italiana, forse antipatica, ma c'è e bisogna pagarla. Attenzione al pensiero di non metterla perchè "tanto parto da un aeroporto dell'UE"; il controllo viene fatto al rientro e se ti trovano un timbro di ingresso in Paese extraUE ti becchi la multa pesante, anche se hai fatto scalo in Francia, Germania, Spagna ecc. Non rischiare e paga la tassa, che è meglio!!!

giacomo

5 novembre 2012 18:31

Scusate, mi accingo a partire per il 4° anno consecutivo per paese extra ue, dove è obbligatoria la concessione governativa, ma non mi è stata mai chiesta e quindi vidimata con timbro alla partenza. Anche quest'anno la porterò con me ma non la applicherò sul passaporto se non mi viene richiesto....non dovrebbe essere la polizia di frontiera ad espletare tale atto?E comunque corro il rischio che mi vengano multati i viaggi non documentati dall'apposita concessione?Io l'ho sempre tenuta, per ogni viaggio, all'interno del passaporto senza attaccarla, se non la controllano mi sembra strano che poi possano contestarle tutte assieme.....

iacopode

7 novembre 2012 15:26

Io abito in Germania ed ho fatto il passaporto per mia figlia; il passaporto é l'unico documento rilasciato dal consolato per un bambino appena nato. Ovviamente ho fatto il passaporto con validità UE, dato che non pensavo di viaggiare con lei nell'immediato. Il problema é che sul passaporto c'é un timbro che dice "valido per tutti i paesi UE" (ma non SOLO per tutti i paesi UE, attenzione). Io e mia moglie abbiamo invece dei passaporti del 2006 sui quali non abbiamo mai messo la marca da bollo nonostante i viaggi extra-UE. Ora vorremmo andare in Canada partendo da qui e sinceramente risparmierei volentieri quei 140€ (siamo in 3). Mi rimane il dubbio che quella scritta possa essere interpretata in modi diversi (sempre che venga letta, che non é scontato)... Tornando al discorso sulle tasse non ho capito perche' una tassa del genere, specialmente a scadenza ANNUALE, debba esistere quando non esiste in nessun paese europeo; é una tassa sul viaggio, considerato un lusso?

francesco

17 novembre 2012 01:12

Una domanda, se compero una tassa di concessione governativa e poi non la utilizzo perchè annullo il viaggio, posso utilizzarla l'anno o gli anni sucessivi ? - grazie

cristiano

8 dicembre 2012 19:59

A gennaio devo andare in Tunisia e mi dicono che sia sufficente la carta d'identità e il voucher dell'albergo. Quindi posso viaggiare tranquillamente senza bollo sul passaporto,senza correre il pericolo d'incorrere in sanzioni?

matteo

3 gennaio 2013 21:07

Ciao, quindi se io ho una marca da bollo del 2011, ma non attaccata e convalidata con timbri di frontiera io posso riutilizzarla?

roby

14 gennaio 2013 23:30

ho acquistato il 16/8/2011 delle marce da bollo da 40,29 per apporle sul passaporto, che poi non ho utilizzato.
Posso ancora farne uso? Hanno una scadenza?
A febbraio andrò in crociera ai Caraibi, dove è previsto solo l'uso della carta d'identità, ma se io volessi usare come documento di identità il passaporto devo apporre la marca, visto che il volo dovrebbe essere diretto dall'Italia?
Grazie x i vs. consigli

luca

26 gennaio 2013 22:50

Se la finanza ti ferma in areoporto e controlla il passaporto, tutti i transiti in stati non UE risultano dai timbri con tutte le date. Quindi le teorie sugli scali in paesi UE sono solo sciocchezze. Scali o non scali, se non hai il bollo e nell'anno corrente hai un timbro con data di un paese non EU sei in contravvenzione. Lo dico per esperienza personale. Mi hanno controllato entrate e uscite di tutti i timbri (il mio passaporto e' ormai pieno).

stefania

27 gennaio 2013 17:11

Ciao, noi abbiamo acquistato delle marche da bollo per il passaporto il 07/01/2010 e mai utilizzate; il prossimo mese dobbiamo partire per l'estero e vorremmo sapere se sono ancora valide. Tengo a precisare che non sono mai state annullate.
Grazie.

giada

14 febbraio 2013 08:40

Mi hanno rilasciato il passaporto ad aprile 2009 e da allora ho fatto un solo viaggio nel gennaio 2010. Comunque tra pochi giorni parto per il Bangladesh, ho gia fatto il visto in ambasciata... in casa mi sono ritrovata una marca da bollo da 40,29 (non timbrata) con data di emissione 17.10.2007 POSSO UTILIZZARE QUELLA invece di acquistarne una nuova? Rispondetemi.. grazie mille

laura

19 febbraio 2013 12:01

ciao,
partirò per New york il 9 marzo (GIORNO DI EMISSIONE DEL MIO PASSAPORTO) devo acquistare due marche da bollo (una per l'andata in caso di annulamento + una per il ritorno) oppure partendo lo stesso giorno di emissione passaporto la marca da bollo se verrà controllata il 9 marzo sarà valida fino all'8 marzo 2014????
grazie per riscontro

silvia

21 febbraio 2013 09:44

Ciao a tutti. Io non ho capito la scadenza del rinnovo... Se il mio passaporto è stato emesso ad Ottobre e io metto adeso la marca da bollo e la faccio annullare vale solo fino ad Ottobre 2013? Perchè io parto a Novembre!

andrea

27 febbraio 2013 13:44

per Silvia... devi guardare la data di emissione del passaporto... esempio data rilascio 3 maggio 2010 se parti a marzo 2013 la devi applicare e sarà valida fino al 2 maggio 2013 se parti dopo il 3 maggio devi mettere una nuova che sarà valida fino al 2 maggio del 2014. Scalo europeo per paesi extra europa serve cmq la marca perchè il passaporto è un documento rilasciato dallo stato italiano e dunque soggetto a tassazione italiana è vero che agli altri nn gli frega nulla della marca da bollo ma alla dogana italiana te lo possono tranquillamente contestare e farti una bella multa per gli anni che nn l'hai pagata... solita ladroneria italiana

annalisa

5 marzo 2013 14:34

Quindi in definitiva, io posso acquistare una marca da bollo, attaccarla sul passaporto e non timbrarla perchè la timbrano alla dogana? Non importa che io vada in questura o alle poste a farmela timbrare?
Grazie!!

roberta

13 maggio 2013 16:18

ciao a tutti. io ho fatto il mio passaporto nel 2008 e da allora non l'ho più utilizzato. come funziona con le marche da bollo. devo pagare tutte quelle degli anni precedenti o basta che la rinnovo solo quest'anno?
grazie!

antonio

21 maggio 2013 20:31

volevo chiedere se il passaporto è stato fatto a dicembre 2012 e il mio viaggio è a maggio 2013, devo comprare la marca da bollo?

david

17 luglio 2013 22:46

Ciao a tutti, spero qualcuno sappia la legislazione esatta: a me è stata fatta la multa di 4 anni di mancata applicazione del bollo (quello corrente e 3 arretrati), è corretto? Da qualche parte ho letto che posso fartela di 3 anni, qualcuno sa esattamente come funziona? Grazie mille.

vale

4 gennaio 2014 14:35

ciao a tutti, volevo sapere se è possibile partire per la thailandia facendo scalo al cairo evitando così di apporre la marca da bollo.... la legge lo consente? o poi la polizia di frontiera a distanza di anni può contestare il fatto che alla pagina dove compare il timbro della thailandia non vi è appiccicata la marca da bollo?!
grazie!!

gianluca

17 dicembre 2014 11:22

Ottimo, finalmente un po' di chiarezza.
Grazie 1000 per il post, esaustivo e preciso!