Bollo auto 2017 scaduto non pagato in ritardo? Verifica e ravvedimento

Bollo auto scaduto non pagato versato in ritardo cosa fare e come rimediare, ravvedimento e sanzioni ridotte, verifica scadenza tassa automobilistica online

Commenti 0Stampa

Il bollo auto 2017, è la tassa automobilistica che i proprietari di autoveicoli sono tenuti a pagare alla Regione di residenza. Tale tassa, al fine di evitare l’applicazione di sanzioni e interessi di mora, previsti sulla base della normativa vigente per il ritardato od omesso pagamento del bollo auto, deve essere pagata entro una specifica scadenza.

Ma come possono controllare se ho pagato il bollo?

Dove posso verificare la scadenza esatta e quando va pagato il bollo auto 2017?

Quali sono i costi commissione se pago la tassa automobilistica presso le delegazioni ACI, posta o online con ACI Bollonet?

Cosa succede se ho dimenticato di pagare il bollo auto, come posso rimediare al mancato o ritardato pagamento attraverso il ravvedimento?

 

Bollo auto 2017 scadenza: quando va pagato?

Quando deve essere pagato il bollo auto 2017? Entro quale mese? Quanto tempo ho dopo la scadenza? Queste, sono solo alcune delle domande che i tantissimi italiani che possiedono un veicolo, si fanno quando ricevono una nota di cortesia, avviso bonario da parte della Regione che li sollecita al pagamento, una cartella Equitalia per bollo auto non pagato, se hanno perso la ricevuta o hanno acquistato una nuova usata o nuova.

Per rispondere, occorre però partire da una semplice distinzione:, al fine di capire quando è l’effettiva scadenza del bollo auto. 

Per la tassa automobilistica possono verificarsi due casi:

1) Scadenza bollo auto nuova o usata e sospensione o esonero tassa automobilistica: in questi casi, il proprietario del veicolo per determinare la scadenza esatta del primo pagamento ed il relativo importo, può rivolgersi per i calcoli, ad una delegazione ACI che attraverso il collegamento telematico, è in grado di far sapere la corretta data di scadenza, da prendere in considerazione per pagare il bollo auto.

2) Rinnovo bollo auto 2017: il pagamento della tassa automobilistica va effettuato dal proprietario del veicolo entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza. Rispettando il predetto termine, si evita quindi di incorrere in sanzioni ed interessi altrimenti applicati in caso di ritardato od omesso pagamento. Se poi, l’ultimo giorno del mese cade di sabato o domenica, o è un festivo, è possibile slittare il pagamento al primo giorno utile lavorativo successivo.

Esempio scadenza bollo auto 2017: se il bollo scade il 30 giugno 2017 il pagamento può essere effettuato entro il 31 luglio 2017.

 

Verifica bollo auto 2017 per sapere la scadenza o se hai già pagato:

Per la verifica scadenza bollo auto 2017 o per sapere se hai già pagato la tassa automobilistica è possibile effettuare un rapido controllo online sul sito dell’Agenzia delle Entrate o ACI, a seconda della regione di residenza.

1) Controllo pagamento e scadenza bollo auto Agenzia delle Entrate:

il proprietario del veicolo che vuole sapere se è in regola o meno con il pagamento del tassa automobilistica per l’anno in corso o precedenti, può effettuare la verifica online tramite l’Agenzia delle Entrate, selezionando la propria Regione di residenza, la categoria del veicolo: autoveicolo, motoveicolo, rimorchio o ciclomotore, la targa e l’anno, la ricerca parte dal 1999.

Tale servizio di controllo bollo auto e oltre, è solo per le regione in cui la gestione della tassa automobilistica è di competenza dell’Agenzia, per cui la verifica è possibile solo per chi risiede nelle regioni del Friuli Venezia Giulia, Marche, Val d’Aosta, Sicilia e Sardegna.

Verifica scadenza bollo auto e pagamento Agenzia delle Entrate: Lo stesso servizio offerto dall’Agenzia, può essere però utilizzato da tutti per il Calcolo del bollo.

2) Verifica scadenza bollo auto ACI: 

Un altro servizio per verificare se il bollo auto è stato pagato o qual è la scadenza da rispettare per non incorrere in sanzioni per il mancato o ritardato pagamento, valido per tutte le regioni d'Italia, è tramite il sito dell'ACI.

Per fruire del suddetto servizio verifica scadenza bollo auto e pagamento ACI basta disporre di un collegamento internet, visitare il sito ACI e compilare i dati richiesti:

Dati del veicolo e dell’intestatario;

Regione di residenza;

Tipo di pagamento.

Dopo aver verificato se il bollo auto è stato pagato o meno, è possibile effettuare eventualmente il versamento, pigiando il tasto "Effettua pagamento".

3) verifica scadenza/pagamento bollo auto Regioni: è possibile procedere al controllo bollo auto, anche, visitando la sezione dedicata alla tassa automobilistica sui siti istituzionale regionali.

 

Dove si può pagare il bollo auto alla scadenza?

Il bollo auto può essere pagato in 2 modi diversi:

1) Recandosi fisicamente presso gli sportelli di:

  • Delegazioni ACI;
  • Agenzie di Pratiche auto autorizzate;
  • Tabaccai;
  • Banca ITB mediante tabaccai aderenti;
  • Sisal;
  • uffici Postali.

2) Facendo il pagamento online da casa:

  • attraverso il servizio BOLLONET che consente di effettuare il pagamento online sul sito dell’ACI
  • tramite l’internet banking, qualora la propria banca rientri tra gli Istituti di credito accreditati al pagamento del bollo auto. L’elenco delle banche aderenti, è consultabile direttamente sul sito della regione nella sezione dedicata alla tassa automobilistica.
  • tramite bancomat. E’ possibile pagare il bollo presso gli sportelli ATM anche di una banca non cliente.

Una volta effettuato il pagamento, viene rilasciata la relativa ricevuta, nella quale sono indicate tra le altre cose, anche il numero di targa, l’intestatario del veicolo, la somma pagata e i costi di commissione. Verificare sempre l’esattezza dei dati riportati.

 

Costi commissione pagamento tassa automobilistica:

I costi commissioni per pagare il bollo auto, sono fissati da appositi decreti ministeriali, per il 2016 i costi pagamento tassa automobilistica sono:

euro 1,87 è il costo del servizio di pagamento del bollo auto a prescindere dal canale utilizzato, fatta eccezione per Poste Italiane il cui costo è pari 1,50 euro.

1,87 euro + 1,2% sulla somma pagata: è il costo del servizio online di BOLLONET dell’ACI per chi usa la carta di credito.

 

Bollo auto scaduto, non pagato o in ritardo? Ravvedimento:

Se il bollo auto è scaduto, perché abbiamo dimenticato di pagarlo o per ragioni di temporanea difficoltà economica, non abbiamo potuto provvedere tempestivamente a pagare la tassa automobilistica entro la scadenza dovuta, è possibile rimediare alla violazione di mancato o ritardato pagamento bollo auto 2017, ricorrendo al cd. ravvedimento operoso.

I pagamenti, infatti, effettuati oltre la scadenza prevedono l’applicazione di sanzioni ed interessi di mora, e se questi non vengono messi in regola entro 1 anno, allora la regione dovrà inviare prima una nota di cortesia, ossia, un avviso bonario, che avvisa il proprietario del mancato pagamento del bollo auto e lo invita ad effettuarlo il più presto possibile per non incorrere in ulteriori sanzioni,la sanzione infatti è aumentata del 30% del tributo non pagato o pagato in ritardo + interessi di mora.

Se anche dopo l’avviso, il pagamento continua a non essere onorato, il bollo auto scaduto viene iscritto a ruolo e viene emessa la relativa cartella di pagamento Equitalia o di altro agente della riscossione. Per maggiori informazioni sui termini di prescrizione bollo auto.

Per cui il contribuente che non ha pagato il bollo entro la scadenza, gli conviene sanare la situazione entro 1 anno dalla scadenza della tassa automobilistica, attraverso il ravvedimento in modo da fruire delle agevolazioni sulle sanzioni.

Bollo auto scaduto ravvedimento: sanzioni ridotte e interessi:

  • Se il bollo auto scaduto viene pagato entro 14 giorni dalla data di scadenza: il contribuente usufruisce di una sanzione ridotta pari alo 0,1% dell’importo del bollo dovuto per ogni giorno di ritardo.
  • Se il bollo omesso è pagato dal 15° al 30° giorno rispetto al termine previsto: la sanzione ridotta è pari a 1,50% dell’importo del tributo non pagato + interessi di mora pari allo 0,2% da calcolare per ogni giorno di ritardo;
  • Se il bollo è scaduto e la regolarizzazione avviene dal 31° giorno al 90° giorno: si ha diritto alla sanzione ridotta pari a 1,67% + interessi di mora;
  • Se il bollo scaduto viene pagato dal 91° giorno ma entro 1 anno dalla data di scadenza originaria: si ha diritto a fruire della sanzione ridotta pari a 3,75% + interessi di mora.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti