Autolettura Gas come si fa? Contatore Eni Enel Acea Edison Gas Natural

Autolettura contatore Gas 2017 Eni Enel Acea Edison e Gas Natural come fare la lettura dei metri cubi consumati e come comunicarla alla società di vendita

Commenti 0Stampa

L’Auotolettura Gas contatore Eni, Enel, Acea, Edison o di Gas Natural è una procedura molto semplice da eseguire ma soprattutto importante, per far sì che al cliente finale, siano fatturati in bolletta i consumi reali e non stimati dalla società di vendita.

Vediamo quindi cos’è e come funziona l’autolettura contatore gas, come si effettua e perché è così importante fornirla.

 

Autolettura gas 2017 cos’è e come funziona?

Autolettura gas cos’é? L’autolettura gas è quella procedura che consente al cliente finale, di poter comunicare alla sua società di vendita, Eni, Enel, Acea, Edison o Gas Natural, la lettura del gas fatta da solo, prima che la bolletta e la fattura venga emessa. In questo modo, verranno fatturati al cliente solo i metri cubi effettivamente consumati fino a quel momento, e quindi non stimati.

Come funziona l’autolettura gas? Quando il distributore infatti, non effettua la lettura effettiva del contatore o questa viene inviata in anticipo rispetto alla data di emissione fattura, la società di vendita, è tenuta ad effettuare una stima dei consumi, ossia, ad eseguire un calcolo approssimativo basato sullo storico consumi del cliente e ad addebitare un consumo tot di metri cubi.

Se invece, il cliente, effettua l’autolettura del contatore del gas, gli viene data la possibilità, di rilevare i suoi consumi effettivi in un dato periodo di fatturazione, e di inviarla al venditore.

 

Quando si deve fare l’autolettura del contatore gas?

Chi ha un contratto gas, sa perfettamente che quando arriva la bolletta la prima cosa da verificare è il consumo dei metri cubi di gas, cioè controllare se la lettura fatturata è stimata o effettiva. 

Nel primo caso, se la la lettura è stimata significa che nei giorni precedenti all’emissione della fattura, o non c’è stata la rilevazione del consumo sul contatore da parte del distributore, ad esempio ITALGAS, o abbiamo dimenticato di fare l’autolettura nei giorni indicati nella precedente fattura. 

Nel secondo caso, invece, se la lettura effettiva coincide con quella fatturata, è perché abbiamo fornito nei giusti tempi l’autolettura, oppure, il distributore ha provveduto ad effettuarla proprio prima dell’emissione fattura.

Per cui quando va fatta l’autolettura gas?

L’autolettura gas deve essere effettuata dal cliente tutte le volte che il distributore non provvede a fare da solo la lettura del contatore gas.

Per legge, infatti, il distributore è tenuto ad eseguire la lettura dei contatori gas:

  • Per i clienti con consumi fino a 500 metri cubi all’anno: almeno 1 volta l’anno;
  • Per i clienti con consumi sopra i 500 ed entro i 1500 metri cubi all’anno: almeno 2 volte all’anno;
  • Per i clienti con consumi sopra a 1.500 e fino a 5.000 metri cubi all’anno: almeno 3 volte l’anno,
  • Per i clienti con consumi fino a 5.000 metri cubi all’anno: almeno 1 volta al mese.

Molto spesso, però, può accadere che per vari motivi come ad esempio l’impossibilità di accedere al misuratore del gas a causa dell’assenza del cliente presso l’abitazione, il distributore sia costretto ad invitare il cliente a fornire la lettura contattando il servizio clienti della società venditrice.

 

Autolettura gas come si fa? Eni, Enel, Edison, Acea e Gas Natural:

Come fare l'autolettura del contatore gas? L’autolettura del contatore gas, è una procedura molto semplice da eseguire, poiché è sufficiente mettersi davanti al proprio misuratore e leggere i metri cubi consumati sul display.

Appuntare su un foglio i numeri rilevati prima della virgola, ossia, solo i numeri neri e non i rossi. Nel caso in cui, sul misuratore gas, sia presente una cifra di color nero intermedia, occorre considerare il numero inferiore.

Il numero così rilevato, va poi comunicato alla Società di vendita, ossia, la società con la quale il cliente ha sottoscritto il contratto di gas e fornendo il numero contratto, la matricola del contatore/misuratore, oppure, il codice punto di fornitura, e l’autolettura.

Per cui per dare l’autolettura:

Autolettura ENI GAS: chiamare il numero verde 800.900.700 e seguire le istruzioni del risponditore automatico, oppure, scaricare l’app Eni o attivare la procedura online, previa registrazione al sito.

Autolettura ENEL GAS: inviando un SMS al numero 3202043860 avente come testo il numero cliente ed il valore della lettura, oppure, chiamando il numero gratuito 800 900 837, o scaricando l'app Enel Energia, o tramite il sito enelenergia.it, accedendo al servizio di autolettura.

per chi è registrato al sito, entrando nell’area riservata durante il periodo indicato in bolletta, accedendo al servizio autolettura.

Autolettura ACEA gas: da rete fissa chiamando il numero verde 800.130.338 attivo tutti i giorni 24 ore su 24, oppure, da cellulare chiamando il numero a pagamento 06.45408125. Tramite internet, registrandosi all’Area Clienti su www.aceaenergia.it. 

Autolettura gas Edison: tramite SMS al Numero +39 339 99 42 842, oppure, online nell'area clienti.

Autolettura gas Natural Gas: numero verde 800.17.87.67, numero gratuito da rete fissa 199.44.99.77 a pagamento da cellulare, oppure, 320.20.41.787 digitando codicecliente#codicecontratto#lettura.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti