Detraibilità costi auto 2017 IVA e limiti di deducibilità acquisto

Costo auto aziendali 2017 detraibilità Iva e deducibilità super ammortamento per aziende imprese e professionisti cos'è e come funziona calcolo e regole

Commenti 0Stampa

Costi auto aziendali 2017: Ottima notizia per le imprese e i professionisti che utilizzano auto e veicoli all’interno della propria attività aziendale o professionale. 

Il Consiglio UE con la decisione 2016/1982 ha autorizzato l’Italia a prorogare la detraibilità dell’IVA del 40% sulle autovetture utilizzate dalle imprese o dai professionisti.

Vediamo quindi quali sono le novità sui costi auto aziendali 2017, come funziona la nuova proroga concessa dall’Europa all’Italia circa la detraibilità IVA 40% e la deducibilità costi acquisto auto con il nuovo super ammortamento auto 2017.

 

Auto aziendali 2017 proroga detraibilità IVA al 40%:

La decisione dell’Europa di concedere all’Italia l’ennesima proroga sul mantenimento della detraibilità IVA al 40% sulle auto acquistate ed utilizzate per l’attività d’impresa o professionale, è una notizia molto importante per tutte le imprese e i professionisti italiani, in quanto consente di fruire ancora dell’agevolazione nel triennio 2017/2019.

A seguito della nuova proroga, pertanto, nel 2017 restano in vigore le attuali regole per i veicoli stradali a motore per trasporto persone o cose, con portata inferiore a 35 quintali e con massimo 8 posti oltre al conducente.

Ancora valida anche la possibilità di detrazione IVA al 100% sui veicoli e auto esclusivamente aziendali, quali ad esempio:

  • Veicoli per il trasporto di bene merce;
  • Taxi;
  • Scuola guida;
  • Aziende noleggio o leasing.

Sono considerati utilizzati esclusivamente nell’esercizio dell’impresa, inoltre, i veicoli stradali a motore acquistati dal datore di lavoro tramite contratti di locazione finanziaria, e poi messi a disposizione del personale dipendent, dietro pagamento di un corrispettivo.

 

Detraibilità costi auto 2017 IVA: cos’è e come funziona?

Detraibilità IVA auto aziendali cos'è? E' la possibilità di portare a detrazione l'IVA sull'acquisto di auto o veicoli e le relative spese dalla dichiarazione dei reddditi di imprese o professionisti. Tale possibilità, è concessa e regolata dall’art. 19-bis1 del D.P.R. 633/72 del Testo unico IVA.

In base alle regole generali e alla proroga dell'UE, per gli anni 2017, 2018 e 2019, è prevista che la detrazione iva sia al 40% su "tutti i veicoli a motore, diversi dai trattori agricoli o forestali, normalmente adibiti al trasporto stradale di persone o beni la cui massa massima autorizzata non supera 3.500 Kg e il cui numero di posti a sedere, escluso quello del conducente, non è superiore a otto" che non sono utilizzati esclusivamente nell'esercizio dell'attività di impresa o della professione. 

Per cui è consentita la detraibilità IVA 40% sul costo di acquisto dell'automobile o del veicolo.

Il limite di detrazione IVA al 40%, vige perché vi è la presunzione che l'auto sia utilizzata all'interno dell'attività d'impresa o professionale, sia a fini esclusivamente aziendali che personali, cd. uso promiscuo.

Sulla base di questa regola, pertanto, tale limitazione non opera sulle auto ad uso esclusivo per le quali spetta una detraibilità IVA al 100% fermo restando, in tal caso, l’onere probatorio dell’inerenza totale.

Ricordiamo inoltre che l'IVA è detraibile anche relativamente ai costi di custodia, manutenzione e riparazione, transito stradale, acquisto di carburanti e lubrificanti, nella stessa misura in cui è ammessa in detrazione l’imposta relativa all’acquisto o all’importazione del veicolo. 

Riassumendo quindi, l'impresa o il professionista può fruire della:

  • Detraibilità IVA al 40% sul costo di acquisto dell'auto, manutenzione, carburante, etc, se l'uso è promiscuo;
  • Detraibilità IVA 100% sul costo di acquisto dell'autovettura e sui costi connessi, se dimostra l'utilizzo esclusivo dell'auto ai fini dell'attività professionale o aziendale.

 

Detraibilità IVA costi auto 100% e 40%:

Detraibilità IVA 100% sui costi di acquisto e spese connesse:

La detrazione Iva è al 100% su: veicoli stradali a motore per trasporto di persone come ad esempio i pullman, per il trasporto di cose come ad esempio camion, che siano pari o inferiori a 35 quintali o con almeno 8 posti + quello del conducente, trattori, veicoli per la produzione o il commercio da parte del contribuente o senza i quali non è possibile svolgere la propria attività come ad esempio noleggiatori o taxisti.

Detraibilità IVA 40% auto: 

La detrazione IVA è limitata al 40% per: Veicoli stradali a motore per trasporto persone o cose, inferiori a 35 quintali e con massimo 8 posti + quello del conducente.

Indetraibilità IVA: riguarda solo l'acquisto di moto superiori a 350 cc.

 

Detrazione IVA sui costi d'acquisto auto aziendali:

La casistica aziendale, sia per la detraibilità dell’Iva che per la deducibilità degli ammortamenti e delle spese d’impiego, puo’ essere cosi’ riepilogata:

Detraibilità IVA Autocarri se uguali o superiori a 35 quintali: si può detrarre l'IVA al 100% sia sul costo d'acquisto che sugli oneri connessi ivi compresi i pedaggi autostradali.

Detraibilità IVA autovetture o autocarri inferiori a 35 quintali:

a) uso promiscuo: la detrazione IVA è nel limite del 40%, stessa percentuale anche per le spese d’impiego. Il costo è ammortizzabile al 20% (con il limite del 20% di 18.076 elevato a 25.306,39 per gli acquisti dal 15/10/2015 al 31 dicembre 2016 e a 21.691,188 euro per gli acquisti dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017. Le spese d’impiego si deducono al 20%.

b) uso esclusivo: la detrazione IVA sul costo di acquisto dell'auto è al 100% come anche le spese di d'impiego. Il costo è ammortizzabile al 20% con il limite del 20% di 25.306,39 se l'acquisto è effettuato dal 15/10/2015 al 31 dicembre 2016 e a 21.691,188 euro se invece è effettuato nel corso del 2017. Le spese d’impiego, invece, sono deducibili al 20%. Per il professionista, la deduzione è ammessa solo per un veicolo.

Per i vecoli nuovi acquistati tra il 15.10.2015 e il 31.12.2016  la Legge si Stabilità 2016 ha previsto l’incremento del 40% del costo di acquisizione e di conseguenza l’aumento nella medesima misura (40%) dei limiti di deducibilità di cui all’art. 164, comma 1, lett. b), TUIR mentre la nuova Legge di Bilancio 2017 ha riconfermato il super ammortamento auto 2017 ma limitandone la percentuale di ammortamento dal 140% al 120% per gli acquisti effettuati tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2017.

 

Limiti di deducibilità costi auto con il super ammortamento 2017:

Riepiloghiamo qui di seguito i limiti di spesa degli auto-motoveicoli fiscalmente deducibili per imprese (esclusi agenti e rappresentanti) e professionisti :

  • Auto aziendali acquistate entro il 14 ottobre 2015: la deducibilità è del 20% mentre il limite di costo ammortizzabile è pari a 18.076 euro in 4 anni, per cui massimo 3.615 euro l'anno;
  • Auto aziendale acquistata dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016: il limite di deducibilità è maggiorato grazie al super ammortamento 140% mentre il costo massimo ammortizzabile è aumentato fino a 25.306,39 euro. Il periodo di ammortamento fiscale nei 4 anni, è di 5.061,27 euro annui.
  • Auto acquistata dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017: il limite di deducibilità auto è del 120% mentre il costo massimo ammortizzabile è di 21.691,188 per effetto del nuovo super ammortamento auto 2017.

Limiti di deducibilità auto 2017 super ammortamento 120%:

  • 21.691,188 euro per le auto e autocaravan;
  • 30.987,408 euro per le auto utilizzate da agenti o rappresentanti di commercio);
  • 4.957,99 euro per i motocicli;
  • 2.479,99 euro per i ciclomotori.

Rientrano negli stessi limiti anche:

Auto a km 0 acquistati da un professionista o da un'impresa;

Auto in esposizione;

Auto a noleggio a lungo termine: in questo caso però, l'agevolazione spetta solo per le società concedenti, per le quali tali veicoli costituiscono beni strumentali a deducibilità integrale.

Per maggiori informazioni sul calcolo super ammortamento auto aziendali 2017: bonus auto aziendali 2017 calcolo super ammortamento.

 

 

 

 

 

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti