Assicurazioni auto online 2017: più economiche e convenienti?

Assicurazione auto online 2017 come risparmiare sulla polizza RC con e senza Decreto Bersani e scegliere assicurazione migliore, economica e più conveniente

Commenti 0Stampa

Assicurazione auto online 2017 è da sempre un fardello annuale che le tutte le famiglie italiane devono affrontare. Negli ultimi anni, poi le polizze RCA sono aumentate vertiginosamente a causa delle innalzamento delle tasse e dei finti incidenti, malgrado l'accesa concorrenza tra le compagnie assicurative ad offrire il premio più conveniente, grazie ad internet e ai comparatori sul web.

Come si fa a risparmiare sulla polizza RCA? Stando attenti a compilare bene i preventivi online, inserendo nei campi alcune voci che abbassano di molto il calcolo del premio polizza RCA auto e ricordandosi che la città di residenza incide di moltissimo sul calcolo, basti pensare che la tariffa RC nella città di Roma è superiore alla media nazionale del 5.0% mentre per Milano è inferiore 13.7%, per Napoli è superiore del 105.2%, Firenze è superiore del 9.1% e Aosta invece è inferiore del 38,7%.

 

Come risparmiare con il Decreto Bersani?

Assicurazione auto online 2017 come risparmiare con il Decreto Bersani, riguarda la possibilità dei cittadini di poter ereditare la classe di merito CU anche per un'altra auto nuova o usata purché con passaggio di proprietà e acquisto all'interno del nucleo familiare. Con l'entrata in vigore della legge n. 40/2007, meglio nota con il nome di Decreto Bersani, infatti,  si è permesso ai cittadini di ereditare la classe di merito di un familiare convivente (o propria), in caso di acquisto di un'ulteriore auto, nuova o usata senza dover ricominciare per la nuova auto dalla 14° classe CU.

L'accesso al beneficio, ovviamente, ha dei requisiti ben definiti ossia, il veicolo deve essere acquistato nuovo o usato con passaggio di proprietà. Per usufruire della legge Bersani sulle assicurazioni auto occorre quindi che l'acquisto vada ad aggiungersi alle auto già presenti nel tuo nucleo familiare.

Per cui, non si ha diritto al beneficio, se si effettua un passaggio di proprietà della stessa auto ad un altro membro della famiglia.

Inoltre il passaggio di proprietà sul veicolo usato, deve essere stato effettuato negli ultimi 12 mesi e deve essere la prima volta che il veicolo viene assicurato.

Altri requisiti per accedere alla stessa classe di merito, prevedono che il veicolo nuovo o usato, debba appartenere alla stessa tipologia del veicolo di cui si vuole utilizzare la classe, ossia, auto su auto, moto su moto che devono essere immatricolati ad uso privato e intestati esclusivamente a persona fisica.

La persona che usufruisce della stessa classe di merito, deve essere il proprietario dei due veicoli, oppure, appartenere allo stesso nucleo familiare, ossia, avere la stessa residenza.

Molte compagnie assicurazione auto, richiedono inoltre che per fruire dei benefici del Decreto Bersani, che sul veicolo del quale si utilizza la classe di merito, abbia una polizza attiva e quindi non scaduta, per legge però una volta scaduto il contratto di assicurazione, se non si vuole rinnovare la polizza, l’ultimo Attestato di Rischio dura 5 anni entro i quali è possibile rivendicare la classe universale maturata.

 

Assicurazione auto online 2017 come risparmiare?

Scegliere la assicurazione RC auto online più conveniente, è l'obiettivo comune a tutte le famiglie italiane, visto il continuo aumento dei prezzi da parte delle compagnie assicurative a causa delle tasse e dei finti incidenti.

Oggi, grazie ad internet e siti web comparatori, è possibile in pochi minuti verificare il prezzo più conveniente e risparmiare sull'acquisto della polizza RCA auto meno costosa.

Forse però, non tutti sanno che compilando in modo diverso le voci che compongono il preventivo, si può ulteriormente ridurre il costo modificando i parametri di calcolo della polizza. 

Come risparmiare sulla polizza RC auto 2015 compilando bene il preventivo? Per compilare bene un preventivo RC auto, bisogna tenere conto dei seguenti parametri:

Età del conducente/proprietario: Innanzitutto, l'età del conducente, ormai si sa che più si è giovani e più le compagnie assicurative tendono ad alzare i costi perché aumenta la possibilità di incidente dati dalla poca esperienza di guida. Per cui, i prezzi della polizza raddoppiano per chi ha un'età compresa tra i 18 ai 26 anni per ridursi drasticamente dai 27 ai 60 anni e risalire dopo i 60 anni. L'oscillazione dei prezzi della polizza va quindi di pari passo con la probabilità di causare incidenti stradali per l'inesperienza o la mancanza di riflessi dopo i 60 anni, questo è il modo in cui le compagnie assicurative prendono i dati statistici e in base a questi, formulano i parametri di calcolo RCA. Prendendo come riferimento una city car come una FIAT Panda 1200 del 2005 in 10 classe donna casalinga che effettua tra i 2.000 e i 3.000 km annui, utilizzando un comparatore, possiamo vedere come il prezzo della polizza RCA auto cambi rispetto all'età del conducente:

  • Conducente con meno di 26 anni studente o altra professione: il prezzo della polizza è tra 1000 euro e 3000 euro.

  • Conducente con età compresa tra i 27 anni e i 60 anni il prezzo polizza è tra i 570 euro e gli 800 euro.

  • Conducente oltre i 60 anni di età: il prezzo polizza RCA auto va dagli 884,61 euro ai 1750 euro.

Ricordarsi comunque, che è possibile avere un proprietario dell'auto diverso dal contraente ma che il preventivo della polizza viene fatto sempre sul proprietario.

Professione conducente/proprietario è molto importante, in quanto vi sono delle categorie di lavoratori che statisticamente sono più a rischio di incidenti perché utilizzano molto l'auto per lavoro, sono un esempio i rappresentanti di commercio, venditori porta a porta ecc. Utilizzando sempre l'esempio riportato sopra, vediamo come a parità di età cambia il prezzo della polizza RCA in base alla professione:

  • Libero professionista- autonomo di 40 anni che percorre 10.000 km annui: il prezzo polizza RC auto va dai 790 euro ai 1300 euro 

  • Commerciante 40 anni che percorre 10.000 km: il prezzo polizza RCA auto va dagli 840 euro a 1250 euro.

  • Casalinga 40 anni che percorre 10.000 km annui: il prezzo polizza è tra i 797 euro a 1300 euro.

Km annui percorsi: indicare nel preventivo polizza RCA auto un numero maggiore di km annui incide sul calcolo dei costi, in quanto più si è sulla strada e maggiore è rischio di incidente stradale. Vediamo alcuni esempi: 

  • Commerciante 40 anni che percorre 10.000 km: il prezzo polizza RCA auto va dagli 840 euro a 1250 euro.

  • Commerciante di 40 anni con km annui 2000: prezzo polizza 824 euro a 1223 euro.

  • Casalinga 40 anni che percorre 10.000 km annui: il prezzo polizza è tra i 797 euro a 1300 euro.

  • Casalinga di 40 anni che percorre 2.000 km annui: il prezzo polizza è tra i 570 euro e gli 800.

 

Vuoi una polizza più economica e conveniente? Ecco come compilare il preventivo online:

Il preventivo polizza RCA auto come risparmiare sui costi, riguarda la cilindrata, il tipo di alimentazione, data di immatricolazione del veicolo che si vuole assicurare.

In base a questi dati, le polizza RCA auto cambiano i parametri di calcolo del premio, infatti, un'auto a benzina paga un premio minore rispetto al diesel. Prendendo in considerazione i dati dell'esempio, a parità di età, professione, sesso e km annui percorsi la Panda a benzina costa tra i 570 euro e gli 800 mentre diesel il premio costa tra gli 850 ai 1300 euro. Ovviamente, la scelta del diesel al posto dell'auto a benzina, è un vantaggio a lungo termine sia in termini di costo carburante che di durata dell'auto stessa.

Data immatricolazione, incide molto sul costo dell'assicurazione auto, infatti, più è nuova e più si paga di premio assicurativo, visto anche che se non si vogliono correre rischi di furto sarà necessario assicurarla anche con furto e incendio. Un altro parametro che le compagnie utilizzano per calcolare i costi, è anche e soprattuto la cilindrata, in quanto maggiori sono i kw o i cavalli fiscali e maggiore è il premio RCA auto, costo passaggio di proprietà, bollo auto e superbollo auto di lusso. Pertanto, prima di acquistare l'auto nuova o usata, verificare sempre i CV o i KW, per avere un'idea della spesa annuale per queste voci, perché l'assicurazione può costare cara anche se l'auto è di vecchia immatricolazione ma con cilindrata molto alta. Per cui si rischia di pagare 1000 euro l'anno per una vecchia FIAT 1800 turbo diesel del 1998 rispetto ad una FIAT nuova da 55 Kw. 

Conclusioni: come risparmiare sull'assicurazione RC auto?

In base, agli esempi sopra riportati quindi se si vuole risparmiare sulla polizza auto RCA 2017, si deve scegliere di intestare l'auto ad una donna casalinga che percorra al massimo 2-3 mila km all'anno con età compresa tra i 27 e i 60 anni. Inoltre, ricordare che ci sono molte compagnie assicurative che offrono anche ulteriori sconti in base al tipo di guida, ossia, se esclusiva oppure libera.

Guida esclusiva significa che l'auto è guidata da un solo conducente e per questo la polizza auto ha un costo molto più basso, in quanto i rischi di incidenti sono minori ma al contempo se per esempio si presta l'auto ad un parente o ad un amico e si fa un incidente, la compagnia di assicurazione ha diritto di rivalsa, ossia, di richiedere la copertura del danno al proprietario/contraente del veicolo.

Per altre informazioni leggere anche le novità su sconti polizza RC auto e come fare e dare disdetta assicurazione auto 2017.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti