Assegno Terzo Figlio 2017 Inps importo bonus 3 figli requisiti domanda

Assegno Terzo Figlio 2017 Inps bonus mensile concesso a famiglie numerose con 3 figli minori in base a requisiti di limite reddito ISEE e componenti

Commenti 0Stampa

L’Assegno terzo Figlio Inps 2017 fa parte di una serie di agevolazioni previste dallo Stato a sostegno del reddito delle famiglie numerose. Tale iniziativa, inquadrata con il termine esatto di Assegno per il Nucleo Familiare ANF 2017 è da intendersi come un aiuto economico per le famiglie numerose e prevede pertanto che sia richiesto e concesso dal Comune in cui la famiglia risiede e venga pagato dall’INPS.

La fruizione di tale benefico, può essere richiesto ogni anno o parte di esso, ossia, per tutti i periodi in cui nella famiglia numerosa sono presenti i 3 figli minorenni. 

La domanda assegni terzo figlio INPS 2017 va presentata entro il mese di gennaio dell'anno successivo a quello per il quale viene richiesto l'assegno, quindi entro il 31gennaio 2017, la domanda assegno 3° figlio 2017 INPS va presentata invece entro il 31 gennaio 2018.

 

Assegno terzo figlio 2017 cos’è e chi ne ha diritto? Requisiti:

L’assegno terzo figlio 2017, come altre agevolazioni fiscali come ad esempio il bonus bebè 2017, per essere pagato dall'INPS, è necessario che la famiglia richiedente possegga al momento della domanda tutti i requisiti necessari alla concessione dell’agevolazione, pertanto, per avere diritto all’Assegno sono necessari i seguenti requisiti.

1) Assegno terzo Figlio 2017 Requisito di Cittadinanza

Per avere diritto all’Assegno per il Nucleo Familiare 2016 famiglie numerose è necessario che il richiedente sia cittadino italiano o extracomunitario residente nel territorio dello Stato.

I cittadini extracomunitari titolari di un permesso Ce per lungo soggiornanti, ovvero in possesso della c.d. “carta di soggiorno”, hanno diritto all’assegno Inps per nuclei familiari numerosi rilasciato dai Comuni, questo è quanto ribadito dall’ultima Sentenza disposta dal Giudice del Tribunale di Milano accogliendo due ordinanze depositate il 16 luglio i ricorsi anti-discriminazione presentati contro il Comune e contro l’Inps dalle associazioni Asgi e Avvocati per Niente Onlus e da due immigrati i quali si erano visti negare la concessione dell’agevolazione. 

La sentenza ha pertanto disposto l’equiparazione dei cittadini extracomunitari da lungo tempo soggiornanti in Italia ai cittadini italiani e comunitari, conclusione già ribadita in passato anche dai tribunali di Roma, Padova e Gorizia, per cui ANF 2017 stranieri.

2) Assegno Terzo Figlio 2017: Requisito del Nucleo Familiare

Per avere diritto all’Assegno per il Nucleo Familiare 2017 e al Bonus per famiglie numerose è necessario che il nucleo familiare sia composto da almeno un genitore con 3 o più figli, tutti di età inferiore agli anni 18, compresi i figli minori del coniuge e i minori ricevuti in affidamento preadottivo e devono far parte della stessa famiglia anagrafica.
Figli adottivi sono equiparati i minori adottati, e ai genitori sono equiparati gli adottanti. Ai figli minori del richiedente sono equiparati i figli del coniuge, conviventi con il richiedente medesimo, nonché i minori ricevuti in affidamento preadottivo dal richiedente e con lui conviventi. L’assegno non può essere concesso se alcuno dei tre figli minori, pur risultando nella famiglia anagrafica del richiedente, sia in affidamento presso terzi, ai sensi dell’art.2 L.184/1983.

In caso di irreperibilità del richiedente: di esclusione dall’esercizio della potestà genitoriale, ovvero in caso di applicazione, nei confronti del richiedente di provvedimenti di cui all’art. 333 del codice civile, il Comune può concedere l’assegno ad un altro componente la famiglia anagrafica.

In caso di decesso del richiedente: l’assegno che a lui sarebbe spettato fino al mese in cui è avvenuto il decesso può essere concesso, su domanda dell’interessato, all’altro genitore o ad altro componente purché facente parte della famiglia anagrafica nella quale si trovano i tre minori.

Aggiornamento 2 maggio 2016: secondo la nuova circolare INPS 70 del 29 aprile 2016, le famiglie numerose con almeno 3 figli, già beneficiarie della suddetta agevolazione, hanno diritto ad un secondo assegno pari a 500 euro al mese, se nel nucleo familiare è entrato a far parte il quarto o quinto figlio.

Per maggiori informazioni vedi: bonus assegno 4 figli.

 

Assegno terzo figlio: limite di Reddito ISEE

Per avere diritto all’Assegno per il Nucleo Familiare famiglie numerose è necessario che il reddito complessivo dichiarato nell’ultimo 730 o Unico, o in caso di esonero dall’obbligo di presentazione della dichiarazione, reddito complessivo ai fini Irpef risultante dall’ultimo modello CU, e la situazione patrimoniale mobiliare ed immobiliare al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione della dichiarazione sostitutiva unica, non sia superiore ai limiti fissati ogni anno dal governo di concerto con l'INPS con rivalutazione annuale ISTAT.

Assegno terzo figlio limite reddito: ogni inizio anno, viene pubblicata una nuova circolare INPS che fissa le nuove soglie ISEE.

Pertanto, per conoscere i nuovi limiti di reddito ISEE assegno terzo figlio 2017, dobbiamo attendere che l'Istituto di Previdenza, provveda ad emanare la relativa nuova circolare.

Ricordiamo a tale proposito che a seguito dell'entrata in vigore del nuovo ISEE che ora si calcola su redditi che prima erano esentati dalla dichiarazione, sono state introdotte nuove modalità di richiesta e rilascio DSU.

Il limite reddito ISEE per l'assegno per il nucleo familiare è pari a 8.555,99 euro.

 

Domanda assegno 3 figlio INPS:

La domanda per la concessione dell’Assegno terzo figlio famiglie numerose va presentata entro il termine del 31 gennaio 2016.

La domanda va presentata al Comune di residenza del richiedente entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto l’assegno (ad esempio l’assegno per il 2016 va richiesto entro il 31 gennaio 2017 e quello relativo all'anno 2017 va richiesto entro il 31 gennaio 2018).

La domanda deve essere accompagnata dalla Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) contenente la situazione reddituale e situazione patrimoniale del nucleo familiare per il calcolo dell’ISEE 2016 da fare presso i CAF e Patronati. La domanda deve essere presentata entro la data di compimento del 18° anno di età del figlio.

Per esempio per i residenti nel Comune di Roma che vogliono fare domanda per ottenere l’assegno possono farlo presentandosi gratuitamente presso uno dei CAF convenzionati entro il 31 gennaio di ogni anno. Per informazioni: Ufficio Legge 448/98 Assegno per il Nucleo Familiare con 3 o più figli e Assegno di Maternità Viale Manzoni, 16 Roma.

Modello Fac Simile di Domanda Assegno Terzo Figlio: Domanda Assegno terzo figlio INPS.

 

Quali documenti servono?

L’assegno per il terzo figlio 2017 documenti, riguarda la documentazione che gli interessati e gli aventi diritto devono presentare in allegato al modulo di domanda al Comune di residenza:

fotocopia dell’attestazione ISEE aggiornata all’ultima dichiarazione prodotta ai fini IRPEF.

modulo di domanda INPS disponibile direttamente presso i Caf e Patronati.

copia di documento di identità valido.

 

Qanto è l'importo dell'assegno mensile?

L’Assegno terzo figlio 2017 famiglie numerose viene concesso dal Comune di residenza e pagato dall’INPS a partire dal 1° gennaio dell’anno in cui si verificano i requisiti necessari oppure dal 1° giorno del mese in cui si verifica il requisito della presenza dei tre figli minori.

Il diritto all’assegno cessa dal 1° gennaio dell’anno nel quale viene a mancare il requisito del valore dell’ISEE o dal primo giorno del mese successivo a quello in cui viene meno la presenza dei tre figli minori. 

La misura intera per l’assegno varia a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare e dell’indicatore ISEE, l'importo assegno terzo figlio INPS è, qualora corrisposto integralmente, pari a euro 141,30 per 13 mensilità.

In rapporto al valore dell’ISE può essere corrisposto un assegno terzo figlio comune in misura ridotta. L’importo ed i requisiti economici sono rivalutati annualmente sulla base della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. 

Inps bonus famiglie numerose:

L’Assegno terzo figlio 2017  famiglie numerose viene concesso dal Comune di residenza e pagato dall’INPS che provvede ad inviare al domicilio del richiedente una comunicazione con la si fa presente l’accettazione della domanda ed accreditare la somma spettante sul conto corrente bancario o postale del beneficiario.
Il pagamento avviene con scadenza semestrale posticipata, sulla base dei dati trasmessi dal comune almeno 45 giorni prima della scadenza del semestre.

Sito di riferimento ufficiale Assegno Terzo Figlio 2017 bonus famiglie numerose: INPS - Assegno Nucleo Familiare - 3 figli minori.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti